Sembra proprio che per Samsung Galaxy Fit3 manchi solamente l’ufficialità. La nuova smartband del produttore sud-coreano ha già fatto la sua comparsa “fugace” su uno dei siti ufficiali con numerosi dettagli e immagini, e si è mostrata nella confezione di vendita nei giorni scorsi: quest’oggi possiamo darle un’occhiata più da vicino grazie al primo video hands-on.

Video hands-on per Samsung Galaxy Fit3

Samsung Galaxy Fit3 si appresta ad arrivare sul mercato a distanza di qualche anno dal modello precedente, uscito ormai nel “lontano” 2020. Vista la quantità di anticipazioni spuntate in questi giorni, sarebbe davvero sorprendente non vedere l’ufficialità entro il mese di febbraio, forse persino prima del Mobile World Congress di Barcellona: abbiamo già iniziato a scoprirne il design grazie alle numerose immagini (anche ufficiali), abbiamo visto il possibile prezzo di vendita, abbiamo visto la confezione di vendita e oggi andiamo a vedere la smartband ancora più da vicino.

Nel breve video hands-on qui in basso possiamo vedere Samsung Galaxy Fit3 in due versioni, una nera con cinturino nero e una argento con cinturino bianco, ma dalle informazioni uscite in precedenza già sappiamo che dovrebbe arrivare in diverse altre colorazioni (perlomeno per quanto riguarda il cinturino, che sarà intercambiabile). Le stesse immagini ci consentono pure di scoprire alcuni dei quadranti (o watchface, se preferite) che saranno messi a disposizione.

La nuova generazione dovrebbe offrire uno schermo AMOLED da 1,61 pollici di forma rettangolare a risoluzione 256 x 402 con 16 milioni di colori, affiancato da connettività Bluetooth 5.3, certificazione IP68 contro acqua e polvere, funzione di rilevamento cadute, sensore di luminosità e batteria da 208 mAh con autonomia fino a 13 giorni. Per raggiungere un’autonomia di questo tipo, naturalmente non ci sarà a bordo Wear OS come sistema operativo, ma FreeRTOS (lo stesso di Galaxy Fit2).

Tra le funzionalità avremo comunque tracciamento dell’attività fisica (niente GPS integrato, a quanto pare), monitoraggio del battito cardiaco e del livello di ossigeno nel sangue (SpO2), monitoraggio dello stress, monitoraggio del sonno, possibilità di leggere e rispondere alle notifiche (attraverso messaggi preimpostati, anche personalizzati) e non solo. Il prezzo salirà un po’ rispetto alla precedente generazione: in base a quanto trapelato sembra che la smartband verrà proposta intorno ai 100 dollari/euro.

Insomma, sappiamo già quasi tutto su Samsung Galaxy Fit3, e l’ufficialità non tarderà ad arrivare. Continuate a seguirci perché vi terremo aggiornati al riguardo. Quanto state aspettando la nuova smartband del produttore sud-coreano?

Potrebbe interessarti: Recensione Samsung Galaxy S24 Ultra: statuario ed intelligente, il vero top Android è tornato