Nella giornata di ieri vi abbiamo riportato le testimonianze di diversi utenti che lamentavano sul web alcuni problemi con gli smartphone made by Google, in particolare quelli delle serie Pixel 6 e Pixel 7; nello specifico diversi dispositivi, apparentemente in seguito ad un aggiornamento dell’app Google, erano afflitti da problemi di surriscaldamento e conseguente consumo anomalo della batteria.

Non è la prima volta che qualcosa del genere accade, può infatti succedere per svariati motivi che il rilascio di un aggiornamento software possa causare problemi agli smartphone che lo ricevono, l’importante è che l’azienda responsabile corra quanto prima ai ripari, identificando in maniera celere ed efficace la causa del problema e rilasciando contestualmente una soluzione.

È questo il caso del recente problema che ha afflitto alcuni smartphone delle ultime due serie di Pixel, Google ha fortunatamente svolto il proprio dovere in tempi relativamente brevi, rilasciando un aggiornamento correttivo lato server che dovrebbe risolvere la situazione.

Google rilascia un aggiornamento lato server per risolvere i problemi di surriscaldamento e battery drain di Pixel 6 e Pixel 7

Poche ore fa, attraverso un post su Reddit, gli sviluppatori di Big G hanno annunciato il rilascio di un aggiornamento correttivo, lato server, che dovrebbe porre rimedio alle problematiche occorse negli ultimi giorni con gli smartphone delle serie Pixel 6 e Pixel 7; di seguito la dichiarazione dell’azienda:

Abbiamo ricevuto segnalazioni di dispositivi Android che si surriscaldano e vedono un consumo accelerato della batteria. Abbiamo identificato la causa principale del problema in una recente modifica del backend dell’app Google che ha provocato involontariamente questi problemi.
Abbiamo implementato una correzione che dovrebbe iniziare ad avere effetto immediato per gli utenti interessati. Non è necessaria alcuna azione da parte dell’utente.

Come potete notare dunque, stando alle ricerche effettuate dagli sviluppatori, sembra che il problema sia riconducibile ad una modifica del back-end all’interno dell’app Google; non sono stati condivisi dettagli più specifici, ma già nelle prime ore gli utenti avevano identificato l’ultimo aggiornamento dell’app Google come responsabile dei problemi manifestatisi sui propri smartphone Pixel, tuttavia anche i tentativi di ripristino del dispositivo o l’installazione di una precedente versione dell’app in questione non avevano condotto a risultati degni di nota.

Ora stando alle prime testimonianze reperibili in rete sembra che la soluzione offerta da Google stia funzionando, gli utenti non devono fare alcunché visto che l’update è in fase di rilascio lato server, ma sono già diversi quelli che confermano la scomparsa dei problemi di surriscaldamento e battery drain sui propri smartphone.

Come detto sono cose che possono succedere, anche se non fanno piacere a nessuno, ma bisogna fare i complimenti a Google che nonostante abbia erroneamente introdotto un fastidioso problema, è comunque riuscita a risolverlo in tempi brevi.

Potrebbe interessarti anche: Recensione Google Pixel 7a: fascia media da leccarsi i baffi