Continuano i lavori in corso sull’app Google Foto, stavolta in ottica tablet

Google Foto

A pochi giorni dalla notizia riguardante i lavori in corso per introdurre la nuova scheda “Ricordi”, emerge un’ulteriore novità riguardante l’app Google Foto o, meglio, una parte di essa.

Una delle principali app tra quelle offerte da Google, nonché quella che funge da galleria predefinita per gli smartphone Pixel (ma è progettata per essere la raccolta foto perfetta per tutti gli smartphone, grazie anche alla possibilità di gestire le foto in Cloud) offre al suo interno un potente strumento di modifica delle immagini che, presto, sarà ottimizzato per essere usato in “orizzontale” sui dispositivi con schermo dalle grandi dimensioni.

Google Foto: lo strumento di modifica sarà ottimizzato per i tablet

L’app di Google Foto è stata ufficialmente ottimizzata per girare sui tablet e, più in generale, sui dispositivi con schermo dalle grandi dimensioni già nel gennaio del 2021. In realtà, fino ad ora, l’interfaccia utente non differisce di molto da quella che offre il client Web del servizio.

Presto, però, l’app potrebbe ricevere ulteriori ottimizzazioni per dare il meglio di sé anche sui tablet e, più in generale, sui dispositivi con schermo dalle dimensioni generose, specie quando questi vengono usati dall’utente in modalità landscape (ovvero in orizzontale).

Stando a quanto segnalato dal solito Nail Sadykov attraverso il proprio canale Telegram chiamato Google News | En, lo strumento di modifica delle immagini di Google Foto sarà ottimizzato proprio in tal senso in un prossimo futuro: fino ad ora, lo strumento di modifica veniva semplicemente reso in una sorta di versione “allungata” di quella disponibile sugli smartphone.

Come potete apprezzare dalla seguente galleria, i principali strumenti di modifica saranno collocati sulla destra, mentre la foto in fase di modifica verrà visualizzata sulla sinistra; alcuni parametri su cui l’utente potrà intervenire, tuttavia, rimarranno ancora al di sotto della foto. Sadykov segnala, inoltre, che quando il dispositivo viene girato per l’utilizzo in modalità portrait (ovvero in verticale), non vi sono differenze rispetto all’interfaccia per smartphone.

Per il momento, questa novità è semplicemente un esperimento “nascosto” e non risulta disponibile per gli utenti, anche se (secondo Sadykov) è stato possibile abilitarla nell’ultima versione dell’app. Ciò non toglie che potremmo saperne di più nelle prossime settimane.

È interessante vedere che Big G continui a lavorare per ottimizzare un numero sempre maggiore di app per la visualizzazione e la fruizione su dispositivi con schermi importanti, senza dimenticarci che nei prossimi giorni arriveranno il Google Pixel Tablet (che abbiamo recentemente visto in anteprima a Milano) e il Google Pixel Fold, primo smartphone pieghevole del colosso di Mountain View.

In conclusione, qualora vogliate scaricare o aggiornare l’app Google Foto all’ultima versione disponibile per gli smartphone Android, in modo da non perdervi le nuove funzionalità introdotte dal team di sviluppo, vi basterà raggiungere la pagina dell’app sul Google Play Store, effettuando un tap sul badge sottostante.

Potrebbero interessarti anche: I ricordi avranno presto uno spazio tutto loro all’interno dell’app Google Foto e Google ci mostra Pixel Fold in video

Condividi: