A qualche giorno di distanza dalla presentazione ufficiale del primo smartphone pieghevole a conchiglia di OPPO, Find N2 Flip, è tempo di confrontarlo con quello che sarà il suo principale rivale sul mercato, Galaxy Z Flip4. Ovviamente, considerando che l’arrivo del dispositivo di OPPO nel nostro mercato è atteso per l’inizio del prossimo anno, il confronto di oggi sarà solo sulla carta.

Design dei due pieghevoli

Non ci sono molte differenze per quanto riguarda il design, si tratta di due smartphone pieghevoli clamshell, entrambi realizzati con materiali pregiati quali alluminio e vetro; c’è una leggera differenza tra i due dal punto di vista dello spessore, che raggiunge i 7,5 mm da aperto su Find N2 Flip, contro i 6,9 mm di Galaxy Z Flip4. Quest’ultimo inoltre, è l’unico dei due dispositivi a poter vantare una certificazione IPX8.

Offerta

HONOR 200 Pro 12/512GB

Coupon: ATUTTOANDROID150 + Sconto premuta, click in pagina (valido anche se non hai un usato)

579€ invece di 799€
-28%

Schermo, la caratteristica più guardata di un flip phone

Partiamo da OPPO Find N2 Flip, che è dotato internamente di un display AMOLED da 6,8 pollici, con risoluzione FullHD+, frequenza di aggiornamento di 120 Hz e certificazione HDR10+. Il Galaxy Z Flip4 scende di pochissimo per quel che concerne la diagonale del display, che misura 6,7 pollici, mantenendo inalterate le altre caratteristiche appena citate.

Il display del pieghevole OPPO però vanta una luminosità di picco più alta, 1.600 nit contro i 1.200 nit di Samsung; la differenza maggiore però possiamo trovarla nel display esterno, Galaxy Flip4 si ferma a 1,9 pollici, mentre Find N2 Flip sale di prepotenza fino ad una diagonale di 3,26 pollici.

Specifiche tecniche OPPO Find N2 Flip e Samsung Galaxy Z Flip4

Per quanto riguarda le caratteristiche hardware, lo smartphone di OPPO offre qualcosa in più, è infatti alimentato da un processore MediaTek Dimensity 9000+ che vanta un’architettura octa core composta da una CPU Cortex X2 a 3,2 GHz, tre CPU Cortex A710 a 3,2 GHz e quattro CPU Cortex A510 in esecuzione a 1,8 GHz, il tutto coadiuvato da una GPU Mali G710 MC10. Ad accompagnare tutto ciò ci sono poi 16 GB di RAM e fino a 256 GB di memoria interna UFS 3.1.

Per quanto riguarda la controparte Samsung, sotto il cofano troviamo il processore Snapdragon 8+ Gen 1 a 3,19 GHz, con “solo” 8 GB di RAM e fino a 512 GB di archiviazione interna.

Comparto fotografico

OPPO Find N2 Flip monta un sensore principale Sony IMX890 da 50 MP, senza stabilizzazione ottica, mentre Galaxy Z Flip4 può fare affidamento su un sensore da soli 12 MP ma con OIS. Entrambi sono dotati di un sensore grandangolare, da 8 MP per OPPO e da 12 MP per Samsung; anteriormente la fotocamera selfie è un’unità da 32 MP su Find N2 Flip, mentre Galaxy Z Flip4 ha un sensore da 10 MP.

Batteria

Il pieghevole di OPPO vanta un modulo batteria da 4.300 mAh, con ricarica rapida da 44 W cablata; quello di Samsung invece si ferma a 3.700 mAh con ricarica rapida cablata a 25 W, ma è dotato anche di ricarica wireless a 15 W.

Prezzo

Qui è difficile al momento fare un confronto, considerando che in parte non è ancora noto il prezzo di vendita per il nostro mercato di OPPO Find N2 Flip, e per quanto riguarda Galaxy Z Flip4, il prezzo ormai dipende principalmente dalle offerte disponibili.

In sostanza si tratta di due dispositivi di tutto rispetto, ognuno con i suoi punti forti e deboli, Galaxy Z Flip4 ad esempio può fare affidamento sulla ricarica wireless, la certificazione di impermeabilità e un miglior sensore grandangolare della fotocamera, di contro OPPO Find N2 Flip vanta un hardware più prestante, una ricarica più veloce, una batteria più capiente, un display esterno più grande e un miglior sensore fotografico principale. Insomma qualora foste intenzionati ad acquistare un pieghevole a conchiglia, le valutazioni da fare prima di aprire il portafogli sono molte, attendiamo di conoscere il prezzo di vendita del nuovo dispositivo OPPO per vedere se farà la differenza.

Potrebbe anche interessarti: I pieghevoli saranno il nuovo standard degli smartphone, parola di Samsung