Le fotocamere dei OnePlus 9 non hanno più segreti: ecco le grandi novità

Oneplus 8t brand

OnePlus non è di certo il primo produttore ad anticipare il lancio di nuovi prodotti con una fitta campagna di teaser volta a tenere alta l’attenzione, ma con l’imminente serie OnePlus 9 sembra averci decisamente preso gusto e le fotocamere sono evidentemente l’argomento più caldo.

Per quanto già nelle settimane precedenti le indiscrezioni non fossero mancate, negli ultimi giorni è stato direttamente il produttore cinese ad alimentare la curiosità a suon di anticipazioni: dall’annuncio della prestigiosa collaborazione con Hasselblad, passando per il nuovo sensore principale Sony IMX789 e per il salto di qualità compiuto dalla fotocamera ultra grandangolare.

Le tecnologie alla base delle fotocamere dei OnePlus 9

oneplus 9 fotocamere hasselblad

Come spesso accade per le novità di casa OnePlus, anche questa volta la fonte di queste preziose informazioni è il forum ufficiale del brand. In un thread dedicato sono state analizzate le nuove tecnologie che – quanto meno nelle intenzioni del produttore – faranno compiere alle fotocamere di OnePlus 9 e OnePlus 9 Pro il definitivo salto di qualità.

Il produttore non nasconde un certo orgoglio nel dichiarare che due di queste tecnologie, vale a dire il sensore Sony IMX789 e la tecnologia delle lenti a forma libera, faranno il proprio debutto proprio sulla serie OnePlus 9.

Sensore principale Sony IMX789

Procedendo con ordine, il nuovo Sony IMX789 sarà il sensore principale più grande mai utilizzato da OnePlus sui propri smartphone e rappresenta il frutto di due anni di lavoro gomito a gomito con Sony.

Il produttore cinese dice di avere sfruttato tutte le informazioni raccolte lo scorso anno con il sensore IMX689 impiegato su OnePlus 8 Pro. Rispetto a quest’ultimo sono state mantenute le tecnologie migliori, come il doppio ISO nativo, la messa fuoco omnidirezionale (2×2 OCL) e la funzione HDR in tempo reale nei video.

A tutto ciò sono stati aggiunti miglioramenti considerevoli, che fanno del Sony IMX789 un sensore di tutt’altra caratura. Il nuovo design con una maggiore densità di circuiti ha reso possibile una più elevata velocità di trasmissione dei dati, portando benefici tangibili, a partire dalla possibilità di registrare video alla risoluzione 4K addirittura fino a 120 fps.

Tutto questo senza dimenticare la tecnologia Digital Overlap HDR (DOL-HDR) di Sony che, catturando in maniera praticamente contemporanea immagini ad esposizione breve e lunga e unendole in un unico scatto, permette di conservare i dettagli sia nelle zone bene illuminate che in quelle in ombra. Questa tecnologia dovrebbe dare una grossa mano anche nei video HDR, riducendo l’effetto di sfocatura e restituendo video migliori in ambienti retroilluminati.

Lenti a forma libera: ultra grandangolo senza distorsione

Le lenti giocano un ruolo molto importante nella qualità degli scatti realizzati da una fotocamera, ancora di più se si parla di ultra grandangolari. Queste ultime, per via del campo visivo più ampio, danno spesso vita a distorsioni ai bordi dell’immagine e non solo, ancora più evidenti fotografando edifici et similia.

Del nuovo sensore Sony IMX766 da 50 megapixel abbiamo già parlato in questo articolo. In quella sede avevamo anche accennato alle nuove lenti a forma libera ed è grazie a queste che la serie OnePlus 9 si appresta a compiere un salto di qualità netto: stando a quanto dichiarato dal produttore, la distorsione degli scatti ultra grandangolari è stata ridotta ad appena l’1%, contro il 10-20% delle lenti tradizionali.

oneplus 9 lenti a forma libera

Ecco un paio di esempi che si aggiungono alla foto comparativa di qualche giorno fa.

Uno sguardo al futuro: tecnologie in arrivo

OnePlus ha poi fornito alcuni dettagli su due nuove tecnologie in preparazione per i futuri smartphone di riferimento: una Super Panoramic Camera con un FoV di 140° e delle “Bionic Lens” per una messa a fuoco più rapida.

Per quanto riguarda la Super Panoramic Camera, la tecnologia impiegata da OnePlus è illustrata nella seguente animazione. In poche parole, vengono usate due lenti grandangolari e un prima; la luce viene rifratta attraverso il prima, divisa tra le due lenti e vengono di fatto scattate due foto, unite istantaneamente. Il risultato finale è un’immagine con campo visivo di 140 gradi e quasi nessuna distorsione.

OnePlus Super Panoramic Camera

Super Panoramic Camera

La seconda tecnologia in sviluppo risponde al nome di “T-lens” o “Bionic Lens” e prende spunto dall’occhio umano. OnePlus parla di un auto-focus quasi istantaneo, in meno di un millisecondo, ovvero dalle 5 alle 10 volte più veloce rispetto a meccanismi tradizionali e della possibilità di ridurre i consumi energetici e impiegare fotocamere anteriori più piccole. Queste T-lens porterebbero una lunghezza focale di 15 cm, per una rapida messa a fuoco di oggetti vicini anche in contesti movimentati.

Bionic Lens

Queste ultime due tecnologie sono indubbiamente affascinanti, tuttavia OnePlus non ha detto quanto tempo ci vorrà per vederle concretamente all’opera. Insomma, meglio concentrarsi su quelle che vedremo già nelle fotocamere di OnePlus 9 e 9 Pro.

Leggi anche: Migliori smartphone OnePlus: ecco quali scegliere a marzo 2021

Fonti: Oneplus.com
Condividi: