Motorola Moto Mod 5G approvato dall’FCC con un sistema per limitare l’esposizione alle onde

Motorola Moto Mod 5G approvato dall’FCC con un sistema per limitare l’esposizione alle onde
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/motorola_logo_tta-460x345.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/motorola_logo_tta-635x476.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/motorola_logo_tta.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/motorola_logo_tta.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/motorola_logo_tta.jpg"}, "title": "Motorola Moto Mod 5G approvato dall’FCC con un sistema per limitare l’esposizione alle onde" }

Lo scorso agosto Motorola ha annunciato quello che potrebbe essere il primo vero telefono 5G al mondo, ossia il Motorola Moto Z3 di Verizon con un Moto Mod 5G opzionale.

Si tratta, infatti, di un componente aggiuntivo che ha come scopo quello di garantire all’utente di raggiungere una velocità di 5Gbps.

A dire del produttore, il Moto Mod 5G avrebbe dovuto essere disponibile all’inizio del 2019, ossia nel periodo di lancio della rete 5G di Verizon negli Stati Uniti.

Ebbene, questo speciale accessorio ha ottenuto la certificazione dell’FCC e la relativa documentazione ci svela un curioso particolare: il dispositivo conterrà sensori di prossimità che spengono tutte le sue antenne 5G a onda millimetrica se le dita si avvicinano troppo.

Bisogna a questo punto precisare che tale tipo di radiazioni non è considerato dannoso per l’essere umano e probabilmente si tratta soltanto di un sistema ideato dal produttore per rispettare le normative in materia di esposizione.

Il Moto Mod 5G avrà uno spessore di 7 mm nel punto più largo e ciò significa che andrà a raddoppiare quello di Motorola Moto Z3.

Infine, sempre nella documentazione pubblicata dall’FCC c’è il riferimento ad un Motorola Moto Z3 Pro, smartphone inedito che potrebbe essere presentato nei prossimi giorni al Mobile World Congress 2019. Staremo a vedere.

Fonte: Theverge
Condividimi!