Iniziano a farsi sentire anche in Europa le conseguenze dell’ordine esecutivo con cui, la scorsa settimana, Donald Trump ha vietato alle aziende americane di vendere tecnologia a Huawei.

Dopo la notizia secondo cui numerosi paesi europei sarebbero pronti a escludere i dispositivi del colosso cinese dalle proprie reti 5G, arrivano i primi segnali da parte degli operatori telefonici britannici che in attesa di chiarimenti hanno preso i primi provvedimenti.

Vodafone UK ed EE hanno infatti deciso di sospendere il lancio dei nuovi smartphone 5G, in particolare Huawei Mate 20 X 5G, che al momento non ha ancora ricevuto le necessarie certificazioni. Vodafone UK non intende mettere in commercio uno smartphone per il quale non è in grado di assicurare un adeguato supporto tecnico a lungo termine.

Nonostante il ban sia stato sospeso fino al 19 agosto non ci sono ancora informazioni su quello che succederĂ  al termine della proroga, e il clima di incertezza sta facendo riflettere anche numerosi altri operatori, come Telefonica e Deutsche Telekom.

Nel frattempo Music Magpie, un sito inglese che si occupa di compravendita di prodotti tecnologici, ha registrato un incremento sostanzioso del numero di utenti intenzionati a vendere il proprio smartphone Huawei.  Solo lunedì scorso si è registrato un incremento del 154% nelle offerte di vendita, ed è probabile che lo stesso trend si rifletta anche nei principali mercati europei.

Per seguire tutte le notizie relative alla vicenda del blocco di Huawei negli USA, potete seguire la nostra pagina speciale dedicata alla vicenda, aggiornata con tutti gli sviluppi.