Agli ultimi numeri delle vendite di fine anno, Huawei risponde con i primi dati ufficiali in proposito, che parlano chiaro: nonostante il ban del governo degli Stati Uniti, il colosso cinese è riuscito a superare quota 240 milioni di smartphone venduti nel 2019.

Le vendite di Huawei sul mercato 2019

240 milioni di smartphone venduti sono una cifra importante, che pone Huawei in prima posizione davanti a tutti gli altri produttori cinesi. Si tratta di cifre inferiori rispetto a quanto sarebbe potuto essere, in mancanza di quei divieti incontrati sul cammino, ma l’obiettivo è stato raggiunto e superato.

Offerta

Google Pixel 8, 256GB

568€ invece di 649€
-12%

Il grosso delle vendite degli smartphone, il 2019 l’ha visto proprio sul mercato cinese, dove Huawei ha reindirizzato i suoi obiettivi in seguito ai divieti del governo americano. Una fetta importante della quota ottenuta la compagnia la deve alle serie Mate e P secondo quanto dichiarato, entrambe cresciute di più del 50% su base annua.

E se si considerano soltanto gli smartphone che supportano le reti 5G, Huawei dichiara di aver spedito ben 6,9 milioni di unità, un valore che pone l’azienda di un pelo sopra a Samsung, che di recente ha comunicato di aver raggiunto una cifra tuttavia significativa.

Per il resto, Huawei comunica numeri importanti anche per il mercato degli accessori con Huawei Watch 2 oltre i 2 milioni di unità vendute in tre mesi, un milione di FreeBuds 3 nel primo mese e un ramo software con sempre più utenti attivi (100 milioni gli utenti registrati nell’app dedicata alla salute e ben 400 milioni gli utenti attivi sul servizio cloud).

Insomma, Huawei si dimostra ancora in gran forma, nonostante i duri colpi assestati da un mercato che l’ha messa a dura prova e ora non può che chiedere ulteriori conferme.