Questo sito contribuisce alla audience di

Project Ara sarà gestito da Google e potrebbe limitare gli elementi modulari

Project Ara è senza dubbio una delle idee più sensazionali ed eccitanti nel mondo della telefonia mobile e durante il Google I/O abbiamo avuto modo di raccogliere più informazioni a riguardo.

Dopo i primi hands-on, Google ha deciso di rispondere a qualche domanda dei colleghi di The Verge per fare chiarezza sui programmi e sulla tabella di marcia da qui al 2017. L’azienda californiana, con disappunto di molti, ha annunciato che non tutti i pezzi saranno modulari ma che alcuni, come processorememoria RAM display, rimarranno fissi nel dispositivo.

Mentre vi immaginiamo con le mani nei capelli dobbiamo comunicare anche che i moduli costruiti da terze parti dovranno essere approvati da Google per motivi di supporto e prestazioni e che la stessa azienda ne tratterrà una piccola percentuale per ogni pezzo venduto.

ProjectAraHandsOnTV1

Come è stato già detto da The Verge, dunque, non ci sarà spazio per il cosiddetto mercato grigio (vi stavate già immaginando su Aliexpress a comprare 24 moduli per lo stereo vero? NdR) e tutti i moduli che acquisterete dovranno essere sviluppati in modo tale da comunicare correttamente con il vostro dispositivo Ara.

Fortunatamente tutte le domande che sono state poste a Google non hanno portato risposte negative: il gigante di Mountain View, infatti, ha confermato che Project Ara rimarrà una “piattaforma aperta” dove chiunque potrà sviluppare il proprio software dedicato.

Cosa ne pensate? Basteranno i display secondari, gli speaker, le batterie, le fotocamere ed altri moduli a compensare l’assenza di quelli per aggiungere RAM?

ViaFonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • cioè, la cosa importante e figa era la possibilità di modificare display, ram e processore, un doppio, anzi triplo fanculo alla fotocamera, un ci mancherebbe altro alla batteria e una serie di fanculo a quei moduli cazzata con funzioni ultra specifiche che due persone useranno

  • Diamen91

    Come smontare un progetto fantastico e farlo diventare totalmente superfluo in mezzo secondo..

  • Christopher

    Ero emozionato per questo progetto, e avrei subito comprato questo nuovo smartphone. Ma purtroppo non si possono cambiare processore, RAM e display. Per me il concetto di modularità si è perso.

  • danitkd93

    Niente. Siamo molto lontani dal concetto di modulare secondo me…
    Display ram e procio sono i pezzi che più velocemente cambiano nel tempo e sicuramente i principali motivi per cui si cambia smartphone.
    Ad esempio una volta acquistato un modulo audio di un certo livello e una batteria che mi permetta con quel determinato set di “ram-procio-schermo” di portarmi a fine giornata o magari a 2 giorni tranquillamente, cosa me ne faccio io della modularità residua? Giusto la fotocamera per chi ci tiene…

    Google ha trovato il modo per centellinare questa innovazione e avere più controllo sui suoi effetti, magari per non cambiare le carte in tavola nel mercato.
    Se fosse stata introdotta di botto in modo completo probabilmente sarebbe stata la nascita di un nuovo mercato moooolto redditizio in cui magari si sarebbero affermate aziende diverse da quelle presenti oggi come leader di settore nel mondo smartphone e ciò per Google si trasforma in maggiori costi per creare relazioni con queste nuove società e magari svaluta il valore di relazioni create precedentemente con altre aziende oggi leader.
    Tutto ciò le conviene? No.

    W GOOGLE

  • Corra

    Ok ha gia perso senso per me

  • Stefano

    Ma posso anche capire il processore, che se è decente può durare per qualche generazione, ma display e ram..suvvia.

    Anche al Clementoni ormai basta attaccare un banco di ram in più per espanderla e non sarà possibile farlo su un telefono MODULARE!?

    Che presa in giro.

  • Igor Mishin ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

    secondo me Display, Ram e Processore DEVONO assolutamente essere modulari! rompo il display e devo cambiare pure Ram e Processore? arriva un Processore e devo cambiare anche display e Ram? Guglo per favore non ti perdere in un bicchier d’acqua!

    • Alexandru Lepadatu

      Poi ricordi che in un video che avevano fatto su project ara tempo fa, mostravano che il display era modulare…bohh

      • Igor Mishin ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

        Avranno voluto farlo più sottile magari

  • Riccardo Karmator

    Non capisco se “rimarranno fissi nel telefono” indichi che si possono cambiare ma solo a telefono spento o se proprio sono parte integrante dello scheletro e che quindi al momento dell’acquisto hai a disposizione diversi modelli tra cui scegliere.
    Nel caso della prima ipotesi ok, mi sembra anche ragionevole. Nel secondo caso beh, tutta sta modularità dove sta? Alla fine cosa cambi? fotocamera, audio e altre 2 robe……………………………………………..va beh

    • No Riccardo, come ho spiegato anche a fine articolo e come hai ipotizzato tu nel “secondo caso” gli unici pezzi intercambiabili saranno fotocamera audio ed altro…

  • Snelfo

    In pratica sarà molto simile al g5…tutto sto hype per niente?

Top