Secondo un recente studio statistico effettuato da Google, il 90% degli utenti possessori di uno smartphone Nexus si avvale di un sistema di sblocco del terminale sicuro,¬†soprattutto¬†grazie all’utilizzo dei sensori di impronte digitali.

A rivelare questo importantissimo traguardo √® stato¬†Stephan Somogyi durante la sessione¬†Google Security Update tenutasi durante il Google I/O 2016. Big G ha lavorato¬†molto sulla sicurezza dei propri device e l’ultima generazione degli smartphone Nexus ne √® la conferma. Sia il Nexus 5X (qui la nostra recensione), sia il Nexus 6P (qui la nostra recensione) sono infatti dotati di un precisissimo sensore di impronte digitali che permette all’utente di impostare una modalit√† di sblocco dello stesso con un elevato livello di sicurezza.

La percentuale di utenti che si avvalevano di sistemi di sblocco sicuri prima dell’avvenuta dei Nexus 5X e Nexus 6P era pari a circa il 50%. L’aumento del 40% √® attribuibile all’implementazione dei sensori di cui abbiamo parlato prima, non presenti sui Nexus delle generazioni precedenti.

Si tratta, sicuramente, di un dato positivo per Google, la quale è stata ripagata per gli sforzi eseguiti sui lavori per migliorare la sicurezza dei propri utenti.

Voi utilizzate il sensore di impronte per sbloccare il vostro Nexus?

Via