Samsung Galaxy S10+ vs Huawei P30 Pro: quale scatta le foto migliori? (video)

Samsung Galaxy S10+ vs Huawei P30 Pro: quale scatta le foto migliori? (video)
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/04\/s10-vs-p30-pro_2_tta.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/04\/s10-vs-p30-pro_2_tta-460x345.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/04\/s10-vs-p30-pro_2_tta-635x477.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/04\/s10-vs-p30-pro_2_tta.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/04\/s10-vs-p30-pro_2_tta.jpg"}, "title": "Samsung Galaxy S10+ vs Huawei P30 Pro: quale scatta le foto migliori? (video)" }

Come ogni anno si rinnova la sfida tra Samsung e Huawei per la supremazia sulla fascia alta del mercato, questa volta i contendenti si chiamano Samsung Galaxy S10+ e Huawei P30 Pro ed entrambi puntano forte sul comparto fotografico, terreno di scontro su cui sempre più spesso si gioca la partita tra i flagship.

Con il nostro video vogliamo mettere a confronto i due device proprio sul piano della fotografia, in un faccia a faccia serrato abbiamo valutato nel dettaglio le specificità di ognuno e le condizioni di scatto che esaltano le diverse caratteristiche.
A seguire troverete una galleria con le immagini comparative e un link ai file originali da poter scaricare.

Samsung Galaxy S10+ vs Huawei P30 Pro: confronto fotografico

Specifiche tecniche

Huawei P30 Pro può contare su un pacchetto fotografico di tutto rispetto, versatile e capace di regalare grandi soddisfazioni. Il sensore principale è da 40 MP con disposizione dei pixel RYB (i pixel verdi sono sostituiti da pixel gialli) abbinato ad un’ottica a lunghezza focale standard stabilizzata e apertura F/1.8; c’è poi una seconda fotocamera grandangolare da 20 MP e ottica F/2.2 con AF, un teleobiettivo con ingrandimento 5X a periscopio con stabilizzazione sul sensore e apertura F/3.4, infine trova posto un sensore TOF per il rilevamento della profondità di campo.
Frontalmente c’è una fotocamera da 32 MP F/2.0 a fuoco fisso.

Samsung Galaxy S10+ risponde con una dotazione altrettanto valida. La fotocamera principale è da 12 MP con stabilizzazione ottica e obiettivo ad apertura variabile F/1.5-2.4, troviamo poi una grandangolare da 16 MP F/2.2 a fuoco fisso e uno teleobiettivo con ingrandimento 2X stabilizzato otticamente con apertura F/2.4.
Frontalmente trovano posto due fotocamere, la principale da 10 MP F/1.9 con AF, la secondaria da 8 MP cattura dati di profondità.

Potete trovare le specifiche complete sulla scheda tecnica di Samsung Galaxy S10+ e sulla scheda tecnica di Huawei P30 Pro.

Galleria fotografica

Potete trovare tutte le fotografie a dimensione originale al seguente link: DOWNLOAD FILE ORIGINALI

Foto diurne

Nota: in galleria la prima foto è di Huawei P30 Pro, la seconda di Samsung Galaxy S10+

Nelle foto con buone condizioni di luce i due dispositivi si equivalgono, certo, Huawei P30 Pro può sfoderare lo zoom 5X che arriva dove S10+ si ferma, però quest’ ultimo compensa alla grande con un punta e scatta veloce e intuitivo. Il sensore principale del flagship Huawei manifesta a volte una dominante violacea, segno che c’è ancora da sistemare qualcosa nella gestione del sensore RYB.

La grandangolare di Samsung Galaxy S10+ ha un campo visivo leggermente più ampio ma generalmente le foto sono meno dettagliate e con una maggiore distorsione sui bordi.
Per quanto riguarda i ritratti, nonostante la presenza del sensore TOF, su Samsung Galaxy S10+ otteniamo uno sfocato più modulabile e graduale, mentre il P30 Pro ritaglia bene le sagome ma è troppo aggressivo sul bokeh.

Notturna

Nota: in galleria la prima foto è di Huawei P30 Pro, la seconda di Samsung Galaxy S10+

Quando cala la luce c’è poco da fare, la modalità notturna di Huawei P30 Pro riesce a dare il meglio e abbatte la concorrenza. Samsung su questo deve migliorare, soprattutto visto che è rimasta tra i pochi brand a non aver studiato una modalità dedicata efficace con poca luce.
In realtà anche le foto scattate in modalità classica su Huawei P30 Pro, risultano leggermente superiori ai corrispettivi scatti realizzati con il Samsung.

Selfie

Nota: in galleria la prima foto è di Huawei P30 Pro, la seconda di Samsung Galaxy S10+

Nei selfie Huawei ha fatto un enorme balzo in avanti rispetto al passato, ora la qualità è praticamente la stessa di Samsung Galaxy S10+, addirittura è superiore quando le condizioni di luce sono perfette, merito della risoluzione maggiore del modulo fotografico.
In notturna nessuno dei due ci ha convinti, la qualità lascia molto a desiderare.

Nei ritratti è il Galaxy ad avere la meglio grazie al doppio modulo, ce ne rendiamo conto per uno sfocato più graduale e efficace anche quando la distanza con lo sfondo è ravvicinata (vedi foto in auto).

Altre considerazioni

Aggiungiamo alla nostra analisi un accenno ai video, qui è Samsung Galaxy S10+ a mettere avanti il muso grazie ad una migliore stabilizzazione, un audio catturato più pulito e la possibilità di arrivare fino al 4K a 60 fps (30 fps per P30 Pro).
Anche su questo comparto Huawei ha fatto passi da gigante, tuttavia qualche problemino nella gestione dei colori e una messa a fuoco più lenta penalizzano le performance del suo prodotto.

Parliamo anche del software, forse troppo ricco di opzioni e, a tratti, confusionario quello di Huawei, più semplice e immediata nel punta e scatta l’app fotocamera di S10+.
Questa differenza si riflette anche nell’esperienza d’uso, che si rivolge ad utenti con esigenze diversi.

In conclusione

Si tratta di due ottimi camera-phone, telefoni che sanno sostituire agevolmente una macchina fotografica compatta e offrono all’utente un potente strumento creativo sempre a portata di mano.

Ci sono però differenze, talvolta importanti: Huawei P30 Pro (recensione) ha un hardware migliore e potenzialità superiori per chi ama la fotografia, non viene però adeguatamente assistito dal software, poco pratico e confusionario, oltre che poco prevedibile in quello che sarà il risultato finale. Per questi motivi potrebbe persino essere frustrante utilizzarlo e più di qualcuno potrebbe preferirgli l’esperienza d’uso più snella e intuitiva del suo rivale.

Samsung Galaxy S10+(recensione) può vantare ottime fotografie e una costanza di rendimento impressionante, però non tiene il passo del suo rivale dal punto di vista tecnico e la lacuna emerge chiaramente in notturna. Si difende con ottimi selfie, video e un’app fotografica che funziona benissimo e permette di caricare al volo foto su Instagram. E’ adatto a quelli che con lo smartphone fanno foto da condividere o ricordi da conservare, senza voler pretendere l’impossibile dallo smartphone.

Altre offerte Altre offerte
Condividimi!