ASUS indagata dalla Commissione Europea per manipolazione dei prezzi

ASUS indagata dalla Commissione Europea. La notizia arriva inaspettata e semina scompiglio nel mondo della tecnologia, anche perchè a far compagnia al colosso taiwanese ci sono altri brand noti come Philips e Pioneer. Si sospetta che questi marchi abbiano infatti influenzato il mercato per manipolare i prezzi dei propri prodotti.

Nei fatti, ASUS è indagata per aver fermato le vendite presso alcuni suoi rivenditori in modo che i prezzi non calassero troppo. Inoltre, le compagnie sono anche accusate di aver influenzato il mercato su scala più ampia, poichè molti rivenditori utilizzano un software che automatizza il prezzo di un prodotto parametrandolo con quello dei concorrenti. Ad esempio, se ASUS avesse impedito la vendita (e il conseguente calo di prezzo) di un proprio laptop, anche il prodotto equivalente della concorrenza non sarebbe sceso di prezzo.

Altra accusa ancora da verificare riguarda la possibilità che si siano operate delle manovre atte a limitare lo scambio commerciale di elettronica di consumo tra i confini dei Paesi membri dell’Unione.

Al momento nè la Commissione Europea nè i diretti interessati hanno voluto rilasciare dichiarazioni più approfondite, ma siamo sicuri che nelle prossime settimane ci saranno ulteriori sviluppi della vicenda. Abbiamo contattato ASUS Italia e ma la compagnia non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione.

Se foste interessati a leggere il comunicato stampa ufficiale potete farlo a questo indirizzo.

Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Ale.T1212

    Ma non è quello che Apple fa da anni? È esattamente la stessa politica… Perché lei si e Asus no

  • Angelo

    Secondo me non ha rubato … mettendomi nei panni di asus saró pure libero di dove piazzare e a che prezzo vendere ció che costruisco con il sudore e con i miei soldi … Ecco perché ci troviamo in ginocchio non siamo neanche padroni a Casa nostra e con le nostre cose …

    • Lorenzo Liverani

      Chissà se la situazione di cui parlo è la stessa di cui accennano, ma l’ultima serie di portatili Asus gaming, già fuori in America da mesi e mesi, in Italia sul loro sito non è ancora presente ad oggi! E indovina? Allo stesso prezzo ti vendono anCora la serie precedente. Cosa ne risulta? Che a “Casa” tua te lo mettono nel sederino a te consumatore alla fine. Proprio a Casa Tua!

Top