Huawei P8 è il nuovo smartphone top di gamma della casa cinese, in commercio a partire dal mese di Maggio 2015 al prezzo di 499 euro. Si tratta di un dispositivo che dal punto di vista del design e dei materiali subisce un cambio di rotta in positivo rispetto al precedente modello (il P7) ed è contraddistinto da una qualità costruttiva davvero elevata.

Huawei P8 si mostra fin da subito bene, tuttavia non è perfetto e ha, secondo noi, del potenziale inespresso. Il software è migliorabile sotto molti punti di vista, mentre la batteria e la fotocamera potrebbero fare di più. Scopriamo quindi più nel dettaglio questo Huawei P8.

Video recensione di Huawei P8

Hardware & Telefonia

Huawei P8 è uno smartphone con un hardware da top di gamma. Al suo interno troviamo un processore proprietario HiSilicon Kirin 930 octa-core con quattro core Cortex A53e che girano a 2GHz e 4 core Cortex A53 che girano a 1.5GHz, accompagnato da 3GB di memoria RAM e 16GB di memoria interna. Il display, invece, adotta un pannello da 5.2 pollici con risoluzione FHD. Componenti corazzate dunque che permettono al Huawei P8 di offrire performance d’avanguardia, stabilità e reattività di sistema.

Il comparto telefonico offre supporto a praticamente tutte le reti comprese quelle LTE 4G. La connettività mobile è stabile e si aggancia velocemente, non abbiamo riscontrato problemi evidenti di segnale e tanto meno di acustica con la capsula audio e altoparlante (forse potevano avere un volume leggermente superiore).

VEDI ANCHE

Huawei P8

La connettività Wifi è presente e così quella Bluetooth oltre al GPS e all’NFC. Nel complesso quindi un hardware completo e adatto per un vero top di gamma.

huawei_p8_6

Ergonomia, Design & Materiali

Cambio di rotta per Huawei con questo P8: mentre il precedente portabandiera era realizzato quasi totalmente in vetro, questo Huawei P8 è coperto per la maggior parte di alluminio. Il fronte è coperto da un pannello di vetro Gorilla Glass 4 mentre il retro ed i bordi sono costituiti da alluminio con una leggera satinatura che purtroppo non restituisce una sensazione di grande pregio, pur essendo comunque piacevole al tatto.

Gli spigoli abbastanza vivi non lo rendono granché comodo da impugnare, mentre le dimensioni di 144.9 x 72.1 x 6.4mm e il peso di circa 144 grammi non si fanno sentire particolarmente. L’ergonomia? Buona, ma non ottima: le dimensioni non sono proprio contenute, ma comunque è presente una funzionalità per ridurre la schermata all’equivalente di un dispositivo da 4.5 pollici circa, che risulta essere più comoda per un utilizzo con una sola mano.

Da segnalare poi che il tasto di accensione e spegnimento sul lato destro richiama inevitabilmente quello presente sui dispositivi Sony. Un tocco di mancata originalità che stona su un prodotto altrimenti apprezzabile dal punto di vista del design.

huawei_p8_3

Display, Audio & Multimedia

Il display di Huawei P8 è un’unità da 5.2 pollici di diagonale di tipo LCD IPS, con risoluzione Full-HD (ovvero 1920×1080 pixel). La densità di pixel per pollice è pari a 424 e, ovviamente, non si riescono a riconoscere i singoli pixel.

La qualità generale del display è buona, gli angoli di visione anche (se inclinato tende solo a perdere un po’ di luminosità); l’unico difetto è che il pannello avrebbe potuto essere più luminoso: l’escursione del controllo della luminosità è ampia, ma la luminosità massima non è particolarmente elevata.

huawei_p8

Fotocamera

Il nostro Huawei P8 sembra avere un difetto di fabbrica riguardo la fotocamera: il sensore tende infatti a fare come degli scatti in modo brusco, come se si spostasse all’improvviso, e questo difetto è più accentuato se attiviamo la stabilizzazione ottica e digitale.

Si tratta comunque di un sensore da 13 megapixel che registra video fino alla risoluzione di 1080p e foto in 13 megapixel in 4:3. È presente per l’appunto la stabilizzazione ottica e digitale e una serie di comandi per regolare le varie impostazioni. È possibile fare video al rallentatore ed aggiungere effetti di luce (funzionalità particolare ma forse un po’ difficile da impiegare, comunque si tratta semplicemente di un’esposizione prolungata).

Tramite una funzionalità software chiamata “Regista” è possibile registrare un video col P8, collegare altri smartphone che stanno registrando un video e quindi realizzare un video con più angolazioni.

Gli scatti ottenuti con questa fotocamera sono comunque di buona qualità, motivo per cui abbiamo deciso di scindere il voto: da un lato abbiamo 8.2 per la parte fotografica, dall’altra invece diamo X (o “non pervenuto”) alla parte di registrazioni video afflitta dai malfunzionamenti, che non sappiamo se siano da imputare alla nostra unità o se siano un difetto di progettazione.

Di seguito trovate i nostri test di foto e video.

Batteria & Autonomia

La batteria da 2680 mAh offre un’autonomia nella media dei top di gamma, ovvero non particolarmente elevata: circa 3 ore di uso effettivo con schermo acceso con un utilizzo di una giornata. Questo si traduce nell’arrivare a sera con un uso moderato, mentre con un utilizzo più intenso ci sarà bisogno di una ricarica a metà pomeriggio.

Lato software è presente una modalità di risparmio energetico che porta risultati discreti limitando le prestazioni dello smartphone.

huawei_p8_5

Software

Lato software abbiamo il pregio di avere Android 5.0 Lollipop ma il difetto di avere la Emotion UI 3.1 che del Material Design ha cancellato ogni traccia. Huawei ha infatti imposto sul Huawei P8 il proprio design, personalizzabile attraverso l’applicazione Temi (che dovrebbe fungere da negozio per i temi, ma che al momento sembra disabilitato) e attraverso alcune impostazioni nel menu.

Di Lollipop non c’è praticamente traccia a livello di design e questo non è particolarmente un bene in un momento in cui si cerca invece di omogeneizzare l’esperienza utente di un sistema afflitto dalla frammentazione. Le scelte di Huawei in termini di design e di funzionalità, inoltre, sono a volte discutibili: esempio lampante è la tendina che si apre con uno swipe dal basso verso l’alto nella parte bassa dello schermo quando si è nella schermata di sblocco. La tendina appare fin troppo simile a quella già vista su iOS. Il risultato complessivo sarebbe stato decisamente più apprezzabile se Huawei avesse cercato di rimanere più fedele ai principi del design di Android.

Tra le funzionalità utili che Huawei ha introdotto segnaliamo che è possibile, ad esempio, aggiungere un pulsante fra quelli di navigazione per tirare giù la tendina delle notifiche o scombinarne l’ordine. Inoltre, con uno swipe da sinistra verso destra sopra questi pulsanti la schermata verrà rimpicciolita per poter utilizzare meglio lo smartphone con una sola mano.

Fra le applicazioni pre-installate abbiamo il solito pacchetto di utilities come Torcia, Radio FM, File Manager, WPS Office e non mancano le varie applicazioni di Google.

Altra funzionalità carina ma che porta un po’ di problemi è quella che permette di fare lo screenshot di una porzione dello schermo semplicemente trascinando la nocca di un dito sul display. I problemi sorgono quando anche il semplice polpastrello viene riconosciuto come nocca, portando a dover effettuare più volte lo stesso gesto perché il P8 interpreta il tocco come un tentativo di effettuare uno screenshot. Con un doppio tap con la nocca, invece, effettuiamo uno screenshot completo.

In ultimo, un problema: la tendina delle notifiche è scura e alcuni testi (l’oggetto delle notifiche) sono scritti in nero, ne consegue che spesso leggere le notifiche diventa praticamente impossibile. Oltre a ciò, le notifiche sono ordinate temporalmente e quando vengono accumulate dalle app (esempio: più email in Gmail), vengono proposte due volte: raggruppate e singolarmente, avendo di conseguenza notifiche doppie. Non proprio comodo.

p8-software

In conclusione

Come detto ad inizio recensione, Huawei P8 ha sicuramente del potenziale inespresso. La sua usabilità è rovinata da quelle piccole disfunzioni software di cui ci si accorge maggiormente nel lungo utilizzo, ma niente che non sia risolvibile con un aggiornamento software. La nostra speranza è che Huawei risolva tali problematiche al momento del lancio, in modo da dimostrare maggiormente la potenza e la solidità, hardware e software, di questo prodotto.

Pagella

8.5
Display
8.3
Ergonomia
8.8
Hardware
7
Software
7
Batteria
8.2
Fotocamera
7.5
Qualità/prezzo
8.6
Materiali
7.2
Audio
6.5
Esperienza Utente
7.7