Otto anni fa Google lanciava la prima versione stabile di Android

Era l’ottobre del 2003 quando Andy Rubin, Rich Miner, Nick Sears e Chris White fondarono Android Inc., con lo scopo di sviluppare un sistema operativo evoluto per fotocamere digitali. Da allora sono passati 13 anni, 11 dei quali all’interno di Google e in occasione dell’ottavo anniversario dalla presentazione della prima versione stabile, avvenuta il 23 settembre 2008, vogliamo ripercorrere le tappe dell’evoluzione di Android insieme ad alcune curiosità.

Le origini

Dopo aver realizzato che il mercato delle fotocamere digitali non era sufficientemente appetitoso, Android Inc. decise di sviluppare un sistema operativo per smartphone, in grado di contrastare lo strapotere di Symbian e l’ascesa di Windows Mobile.

originiandroid

A meno di due anni dalla sua nascita la società fu acquisita da Google per una cifra vicina ai 50 milioni di dollari. Servirono però altri due anni affinché la Open Handset Alliance, un consorzio che oltre a Google comprendeva produttori di smartphone come HTC, Sony e Samsung, operatori mobili come Sprint e T-Mobile e produttori di chip come Qualcomm e Texas Instruments, presentasse ufficialmente Android.

Era il 5 novembre 2007, data che molti considerano come la vera data di nascita di Android che però ha visto ufficialmente la luce solamente il 23 settembre 2008. Il primo smartphone ad utilizzare Android, che ricordiamo è basato sul kernel di Linux, arrivò un mese dopo, esattamente il 22 ottobre 2008.

HTC Dream

HTC Dream è stato quindi il primo smartphone commerciale della storia a montare il robottino verde ed è arrivato nel nostro paese solamente nel corso del 2009 (grazie a TIM) con una scheda tecnica che oggi farebbe sorridere: schermo da 3,2 pollici 320 x 480, 192MB di RAM, Processore Qualcomm a 528MHz e tastiera estraibile.

Da allora si sono succedute innumerevoli versioni di Android fino ad arrivare ad Android 7.0 Nougat rilasciato ufficialmente lo scorso 22 agosto. Scopriamo allora quali sono state le principali funzioni di ogni versione che, ricordiamo, hanno sempre ricevuto un nome in codice che indica un dolce. Ufficialmente le prime due versioni non hanno un nome ma in un secondo momento hanno ricevuto una denominazione.

Le versioni

Nei suoi otto anni di vita Android è passato attraverso un numero elevato di major release, 14 per la precisione, mentre sono state ben 40 le minor release, destinate nella maggior parte dei casi a correggere problemi e portare lievi migliorie. In alcuni casi, in particolare con Jelly Bean, Google non ha ritenuto di dover cambiare il nome in codice mentre le prime versioni non hanno ricevuto aggiornamenti minori.

Andiamo allora a scoprire quali sono le versioni di Android rilasciate fino ad oggi, con nome in codice, data di rilascio e alcune note interessanti per ogni singola release.

 L’evoluzione di Android

Android 1.0 (Angel Cake) Wallpaper, cartelle, notifiche e le Google Apps 23 set 2008
Android 1.1 (Battenberg) Salvataggio degli allegati nei messaggi 09 feb 2009
Android 1.5 Cupcake Widget, tastiere di terze parti, rotazione automatica 27 apr 2009
Android 1.6 Donut Motore di sintesi vocale multilingua 15 set 2009
Android 2.0/ 2.1 Eclair Wallpaper animati 26 ott 2009

12 gen 2010

 Android 2.2 Froyo Tethering USB e WiFi 20 mag 2010
Android 2.3 Gingerbread NFC, fotocamera frontale 06 dic 2010
Android 3.0/3.1/3.2 Honeycomb La prima versione specifica ed esclusiva per tablet

USB OTG

22 feb 2011

10 mag 2011

15 lug 2011

Android 4.0 Ice Cream Sandwitch Font Roboto, pulsanti virtuali a schermo 18 ott 2011
Android 4.1/4.2/4.3 Jelly Bean Notifiche espandibili, Project Butter, Google Now

Quick Settings, SELinux, Bluetooth LE, emoji native

Account multipli su tablet

19 lug 2012

13 nov 2012

24 lug 2013

Android 4.4 KitKat Project Svelte, stampa wireless 31 ott 2013
Android 5.0/5.1 Lollipop Material Design, ART Runtime, Project Volta

Supporto dual SIM nativo

12 nov 2014

9 mar 2015

Android 6.0 Marshmallow Now on Tap, Doze, lettore di impronte digitali 05 ott 2015
Android 7.0 Nougat Google Daydream, Instant Apps, API Vulkan 22 ago 2016

Curiosità e dati tecnici

Android funziona principalmente sull’architettura ARM (ARM V7 e ARM V8A) ma dopo il lancio è stato adattato in modo da poter girare su architetture Intel x86 e MIPS. Dalla versione 5.0 Lollipop è stato inoltre aggiunto il supporto ai 64 bit sui processori dotati di questa tecnologia.

Il codice di Android è stato rilasciato con licenza Open Source ma il robottino verde contiene alcuni software proprietari, come i Google Mobile Services, dei quali non sono disponibili i sorgenti. Il Play Store si chiamava Android Market fino al 6 marzo 2012.

canalysq209La diffusione di Android è cominciata in maniera lenta, a causa della forte penetrazione sul mercato di Symbian, il sistema operativo di Nokia, e BlackBerry, che nel 2009 erano i leader incontrastati del mercato. Nel secondo trimestre del 2009 Android aveva una quota di mercato del 2,8%, salita al 33% alla fine del 2010.

Da allora l’scesa è stata continua e inarrestabile: 52,5% nel terzo trimestre del 2011 e 75% nel terzo trimestre del 2012 quando il numero di dispositivi Android attivati ha superato la quota di 500 milioni. Nel 2014 è stata superata per la prima volta la soglia del miliardo di smartphone Android commercializzati in un solo anno.

Va comunque ricordato che Android non si è limitato a “invadere” gli smartphone di tutto il mondo ma è arrivato sulle TV, sulle auto e su dispositivi come decoder, frigoriferi, smartwatch e personal computer.

Auguri Android, e altri cento di questi giorni.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • JeSuisCrix

    “Altri 100 di questi giorni”?
    Ragazzi ma sperate che android viva solo per altri 3 mesi? No dai AHAHAHA
    Per me altri 100 anni😂

  • Ciccio77

    Auguri android il mio primo approccio con te è stato htc wildfire. Ricordo che passavo da un htc Diamond che aveva installato Windows mobile, allora mi sembrava un salto nel buoi e quando parlavo di Android pochi capivano, adesso è cambiato tutto ma ancora tanti pur avendo telefoni blasonati non sanno ancora cosa è android… Meditate….

  • Nostale Nossia

    Tanti auguri Android!! Il mio primo smartphone android è stato Samsung galaxy 5 (GT-I5500) basato su Android eclair!

  • LucasZilli

    Happy birthday! :)

  • Francesco

    Tanti Auguri!

Top