Ricordate Fly Holly? Ebbene Eat Holly riparte proprio da quel concept, riprendendo lo stesso protagonista, ovvero un quadratino.

Rispetto al predecessore, il cui gameplay è ispirato fortemente a Flappy Bird, Eat Holly introduce delle novità a livello di meccanica di gioco.

Lo scopo questa volta consiste nel mangiare i quadratini marrone chiaro che arrivano dai quattro lati dello schermo e che determineranno il punteggio a fine partita, muovendo Holly sullo schermo con un dito, evitando di collidere con i quadratini di colore più scuro, pena il game over.

Occasionalmente dei pallini verdi attraverseranno il display e raccogliendoli si attiveranno dei power-up che potranno rallentare l’azione di gioco, donare l’invulnerabilità, raddoppiare il punteggio, invertire i colori dei quadratini ecc. e nutrendosi Holly ingrasserà progressivamente, rendendo più difficile evitare collisioni fatali.

Dal punto di vista grafico Eat Holly non si discosta dal predecessore, infatti l’aspetto rimane minimale in tutti i sensi, con pochi colori che stavolta tendono al marrone e niente audio, mentre per quanto concerne il gameplay questo titolo è un po’ meno frustrante di Fly Holly.

Eat Holly è disponibile per Android gratuitamente senza acquisti in-app ed è scaricabile dal Play Store cliccando sul badge sottostante al trailer del gioco.

Android app sul Google Play