Il 22 maggio i possessori di OnePlus 3 e 3T hanno finalmente potuto mettere le mani sul firmware che gli era stato promesso dalla Casa cinese parecchi mesi prima, ossia la OxygenOS 9.0.2 basata su Android 9 Pie.

Un aggiornamento che non era dovuto a leggere le politiche di supporto previste dalla società, ma che in una sorta di “regalo” alla folta community di utenti OnePlus ha elaborato e distribuito comunque. Qualche settimana più tardi ecco arrivare un altro OTA che aggiorna la OxygenOS alla versione 9.0.3 con l’obiettivo di risolvere quei bug fisiologici in un firmware completamente nuovo.

Il changelog della OxygenOS 9.0.3 infatti non offre spunti degli di nota. Anzi, a parte la stringa che segnala la risoluzione del “problema di login con l’app parallela di WhatsApp” non c’è null’altro se non la ripetizione del changelog che aveva accompagnato la versione precedente, quella del debutto di Android 9 Pie.

I rispettivi aggiornamenti per OnePlus 3 e 3T sono in corso di distribuzione, per cui in alcuni casi sarà necessario pazientare qualche ora, a volte anche qualche giorno, prima che vi vengano notificati.