Shazam è in grado di riconoscere la musica nell’ambiente circostante utilizzando il microfono del dispositivo e confrontando l’audio campionato con il suo enorme database, tuttavia non funziona per i brani riprodotti dal dispositivo, se non tenendo un auricolare vicino al microfono dello smartphone o ricorrendo ad altri trucchi come alzare il volume degli speaker.

La nuova versione di Shazam appena rilasciata ora supporta anche il riconoscimento di brani riprodotti dal dispositivo. La funzione, chiamata ufficialmente “Pop Up Shazam”, crea una notifica persistente nel cassetto delle notifiche, toccando la quale verrà creato un pulsante mobile sullo schermo che ricorda le ChatHeads di Facebook Messenger.

Toccando questo pulsante mentre l’audio è in riproduzione sul dispositivo, Shazam cercherà di riconoscere il brano. In caso positivo, l’app inizierà a visualizzare i testi sul pulsante, in modo simile a quando si riceve un messaggio su Facebook Messenger.

La funzione può risultare utile, ad esempio, per le app come Instagram per riconoscere le canzoni che le persone hanno pubblicato nelle loro storie o nei video usando gli stessi algoritmi di corrispondenza della normale funzione di ascolto tramite microfono, quindi le prestazioni dovrebbero essere praticamente identiche se non migliori.

La funzione è al momento disponibile solo per gli utenti Android dalla versione 9.33 in poi. A seguire trovate il badge per aggiornare Shazam tramite il Play Store di Google.

Android app sul Google Play