Anche voi siete fra i detrattori del noioso swipe per cancellare le canzoni da un elenco musicale? State pensando addirittura di sospendere l’abbonamento con Google Play Music e tornare a Spotify? Aspettate un momento: Big G ha deciso con l’ultimo update di fare dietro front eliminando definitivamente questa gesture ma c’è una motivazione ben precisa.

La principale novità di questo aggiornamento alla versione 8.5.6542-1.Y di Google Play Music, al fianco delle consuete correzioni a bug vari, è appunto l’eliminazione del cosiddetto “swipe to delete”. Il suo fine è abbastanza chiaro. Con questo, probabilmente Google intendeva semplicemente velocizzare un’azione che di solito viene portata a termine con una pressione prolungata prima, e un ulteriore tap per confermare la cancellazione poi.

Spesso però snellimenti del genere incontrano l’avvio di operazioni indesiderate. Tutto fa quindi pensare che è ancora meglio eliminare alla vecchia maniera le canzoni inserite in una playlist o dall’elenco dei brani in coda di Play Music. E Google pare essersene accorta in tempo.

D’ora in poi non ci sarà più alcun rischio di veder scomparire di colpo una o più canzoni dal Play Music. Dopotutto, pur senza ammetterlo pubblicamente, Google con quest’ultimo aggiornamento chiede perdono ai suoi cari abbonati escludendo una grossa fonte di problemi.

Se avete Google Play Music già installata, è già disponibile l’aggiornamento sul Play Store. In caso contrario, ecco il link per scaricarla. Buon ascolto!

Android app sul Google Play