Ogni smartphone Android ha la possibilità di default di inviare la sua posizione nel caso in cui sia stato smarrito o rubato e per tale ragione i ladri “più esperti” si preoccupano di spegnerli non appena li hanno sottratti ai loro proprietari.

L’applicazione Cerberus con un nuovo aggiornamento prova a risolvere tale problema: è stato introdotto, infatti, un messaggio di spegnimento “fake” per ingannare il ladro.

Una volta abilitata la nuova feature, l’app Cerberus intercetta una pressione prolungata sul tasto di spegnimento e il ladro, invece di vedere la finestra di dialogo del sistema per procedere all’effettivo spegnimento del device, visualizza un falso messaggio prodotto dall’applicazione. Lo schermo, a questo punto, resterà spento per almeno 30 secondi anche in caso di ulteriore pressione del tasto di accensione.

Se tutto va come dovrebbe, il ladro conserverà lo smartphone credendo che sia spento mentre è ancora acceso e con il GPS pronto a trasmettere le preziose informazioni per il suo ritrovamento.

Ricordiamo che Cerberus può essere scaricata gratuitamente dal Play Store ma, dopo un breve periodo di prova, richiede la sottoscrizione di un abbonamento:

Android app sul Google Play