OnePlus One: risveglio vocale e funzionamento dei tasti (video)

P1010003-590x393

Le polemiche innescate da OnePlus One (che simpaticamente è stato abbreviato in Rete con “1+1”) sono state innumerevoli e riguardano tutte la disponibilità del terminale per l’acquisto; possibilmente non c’è da meravigliarsi più di tanto, un’azienda appena nata ha sfornato comunque  uno smartphone decisamente fuori classe per prestazioni ma che accende il desiderio di tutti gli amanti della telefonia principalmente per il prezzo a cui verrà proposto.

Perché OnePlus One potrebbe davvero essere il “Flagship Killer”? Ci sono alcune caratteristiche che, a quanto pare, il team CyanogenMod ha introdotto nella versione 11S della propria ROM dedicata esclusivamente a OnePlus One. Le possiamo vedere nei due video qui sotto realizzati dai ragazzi di Geek.com che hanno per le mani il primo top di gamma di OnePlus.

Riattivazione vocale dallo Stand By

Come abbiamo potuto vedere, si tratta di una funzione analoga all’Always Listening del Moto X (letteralmente “Sempre in Ascolto”), che permette la riattivazione del terminale dallo stand by e l’avvio automatico di un’applicazione, nel caso del video di Google Now. La differenza principale è che possibile configurare l’applicazione da lanciare al risveglio su OnePlus One, mentre su Moto X non è possibile.

Purtroppo il primo tentativo è andato a vuoto, mentre il secondo a buon fine. Come mostrato nel video, potremo impostare qualsiasi altra applicazione per avviarla in modo automatico pronunciando la frase “magica” o cambiare la stessa frase che farà risvegliare il terminale. Sicuramente ulteriori aggiornamenti o comunque dei miglioramenti sono necessari per migliorare il riconoscimento vocale, abbiamo infatti visto che i primi tentativi sono stati, per così dire, ignorati dallo smartphone.

Nav Bar sì, Nav Bar no: ecco come farla sparire e come usare il terminale senza la barra di navigazione

Una caratteristica dei terminali sprovvisti di tasti dedicati come il tasto “Home” o quello “Indietro” è la presenza della “Nav Bar”; questa, purtroppo, prende parte dello schermo anche se con Android 4.4.2 KitKat è stata introdotta la modalità “Immersive Mode” che permette alle applicazioni che la supportano di far sparire sia la barra di navigazione che la barra delle notifiche. Tuttavia, su OnePlus One è possibile far sparire completamente la sola barra di navigazione ed usare il margine inferiore della cornice per tornare indietro, alla home o aprire il task manager.

Purtroppo, una volta fatta sparire la barra di navigazione, è davvero difficile individuare la posizione dei tasti sul bordo inferiore della cornice, ammesso che ci siano o comunque nel video non si riescono proprio a vedere. L’autore del video, del resto, ha anche provato a mostrarli ma non è riuscito a farli vedere.

Funzioni esclusive, caratteristiche eccezionali, sistema operativo che non è “arricchito” con personalizzazioni che altrimenti lo appesantirebbero ed un prezzo di lancio estremamente allettante, ma OnePlus One ha anche dei tempi di attesa un po’ lunghi o almeno così possono sembrare dal punto di vista dell’utente, forse quello più importante.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Mock

    che non funzia :D

  • Daniele

    Che palle sto OnePlus One.. ho capito che è bello, potente, rivoluzionario, etc, ma un feed su 2 oramai è su sto telefono..

    • TheModder

      Scusa,ma cosa ti aspettavi? Gli altri sono sempre la stessa cosa,è normale che ci siano molti articoli SOPRATTUTTO per le novità.

  • Demetrio Marrara

    Comandi vocali identici a quelli del mio Moto X lol epicfail

    • Adriano

      Addirittura un “epicfail”….!!! Ormai si è perso il senso della realtà…

      • Invece

        secondo me ha ragione: come già detto sto 1+1 proprio “non ci sente”….ha “risposto” 1 volta su 5 tentativi e per di più con evidente ritardo. Più che un servizio utente se funziona così ti fa solo perdere tempo.

        Già detto anche in altri post: software non ancora ottimizzato,quello che vuoi….resta il fatto che anche in pre-release mostra difetti inquietanti (rispetto a quanto avevano dichiarato @One+)

        Ergo anche per, al momento almeno e dato che questa era una delle features più attese e “smart” di questo dispositivo:

        si EPIC FAIL

        • Adriano

          Cominciamo con il dire che anche i top da 699 li vendono con parecchi bug e con software non perfettamente ottimizzati, niente che può essere aggiustato con aggiornamenti. Teniamo anche conto che l’azienda è appena nata come il device, ci sono piccoli problemi che (MI sembra) non siano non riparabili a breve….solo che questo costa meno della metà e con 64gb…a me sembra esagerato sentenziare un epicfail.

          • Beh

            Ok, ho specificato in più passaggi “al momento” e “software non ottimizzato” , “pre-release”.

            Tutto giusto quello che scrivi…a parte il fatto che nessuno lo ha paragonato a flagship da 700 Euro, si parlava di MOTO X……no, giusto per essere precisi (ergo non costa la metà, anzi…)

            Infine – e anche questo l’ho scritto sopra – l’epic fail è da relazionare alle dichiarazioni del team One+ su questa funzione: sembrava che fosse una bomba e non hanno mai accennato a problemi di ottimizzazione o sviluppo……da quanto si vede su questo video direi che hanno sparato un’altra ca**ata

          • Adriano

            Ok, allora diciamo pure epicfail anche per il 90% dei cellulari che mettono in commercio tutte le grandi case.

          • asdlalla2-la vendemmia

            Appena uscito però anche il moto x costava un bel po.. esattamente il doppio dello oneplus.. solo ultimamente il prezzo è diminuito (visto che è passato quasi un anno dall’uscita in USA)
            Questa features funzionerà sicuramente meglio sul moto x visto che ha dei co-processori adibiti all’ascolto

            Riguardo le dichiarazioni della OnePLus.. : nessuno ti verrà mai a dire che “la funzione c’è ma non va molto bene”.. altrimenti come te la venderebbe una cosa ? Puntando sul fatto che sarà migliorata in futuro ?Mmmh..

            Infine , si parlava del fatto che fossero tutti problemi risolvibili con aggiornamenti o fix..
            Guarda l’S4 com’era appena lanciato..

        • Mock

          provate Jarvis sul play store, è tipo un siri e spacca di brutto!! Ti dice anche cos’è la quantistica di Planck se glielo chiedi :D e si può aprire con un fischio e funziona su tutti i cell e versioni di android :D

      • Demetrio Marrara

        Ho sia il MotoX che un Nexus5 quindi so perfettamente come funzionano quelli originali e quelli fatti dagli sviluppatori. Non c’è paragone. Il sistema del Moto X è stato studiato ad hoc, non è il lancio di GNow. Comprende anche sensori e co-processori che gli altri tel non hanno e quindi la riproduzione identica è difficile farla, non basta l’impegno per ricreare il software se mancano le fondamenta.

        • GiorgioM

          Ciao, vado clamorosamente OT ma l’occasione è ghiotta, meglio moto x o nexus 5?

          • Demetrio Marrara

            Dipende dalle tue esigenze personali. Di base ti posso dire che qualitativamente il Moto X è superiore (ricezione, audio, costruzione, ergonomia, qualità della plastica).
            Poi il gioco si sposta su gpu (meglio N5), fotocamera (leggermente meglio Moto X), navigazione web (N5), multitasking (pari), fotocamera anteriore (Moto X), batteria (Moto X), software (Moto X), aggiornamenti (N5 anche se al momento sono pari), display (lcd ips o amoled rgb).

          • Guest

            Ho appena preso il Moto X, non posso che dirti prendilo. Veramente fantastico, Always Listening che funziona, schermo attivo veramente utile, motorola assist fantastico, ho il telefono da quasi una settimana ma già so che non potrei farne a meno.

          • Simone

            Ho Moto X da circa una settimana, ti assicuro che è fantastico, ero anche io indeciso come te ma alla fine ho optato per il Motorola. Potessi tornare indietro, lo rifarei! Fluidità pari al N5 (confrontato con amici), potenza ovviamente infieriore che si sente solamente nel gaming (maggiori tempi di caricamento, ma fluidità pari). Poi ha quelle funzioni che sono proprio utili, l’Always Listening è utilissimo, e lo schermo attivo è semplicemente indispensabile.

          • Matteo

            Meglio N5

          • GiorgioM

            Grazie a tutti delle risposte… mi state aiutando a sostituire il mio amato ma ormai stanco samsung galaxy nexus.

  • Scusate ma dite che:
    cit. “Come abbiamo potuto vedere, a differenza di Moto X, non si tratta di una funzione analoga ad “Always Listening” (letteralmente “Sempre in Ascolto”) ma proprio di una riattivazione del terminale dallo stand by e l’avvio automatico di un’applicazione, nel caso del video di Google Now.”

    non ho capito la differenza fra always listening del motox e la fantomatica “riattivazione del terminale” . . . .
    non è la stessa cosa?

    il moto x è sempre in ascolto… e per forza di cose anche il 1+1 dovrà essere sempre in ascolto…altrimenti come capisce quando parlo???

    grazie

    • Davide

      quoto in pieno!

    • Nazareno Pisani

      Ciao Simone,
      sì, in effetti è la stessa cosa e ti ringrazio per la segnalazione ;)

  • Pingback: OnePlus One: risveglio vocale e funzionamento dei tasti (video) | RSS News.it()

Top