Chiude il progetto OLPC

OLPC-ad

Chi di voi si ricorda del progetto OLPC, One Laptop Per Child? L’intento era di creare laptop a basso costo che potessero essere utilizzati dai bambini di tutto il mondo, soprattutto se abitanti in Paesi poveri. Purtroppo il modello economico alla base del progetto si è rivelato non sostenibile e siamo arrivati alla chiusura.

Negli ultimi tempi il progetto aveva cercato di rinnovarsi offrendo XO Tablet, un dispositivo con Android che in un certo senso però tradiva anche la filosofia iniziale ponendosi più come un’alternativa per bambini ai normali tablet che come un oggetto in grado di migliorare le condizioni di apprendimento dei bambini nei Paesi in via di sviluppo.

Davvero un peccato che OLPC non abbia funzionato, perché è stata una delle azioni umanitarie più belle e sentite degli anni 2000 nel mondo informatico. Chissà che qualcuno non voglia, in futuro, raccoglierne l’eredità e creare qualcosa che garantisca accesso a strumentazione altrimenti eccessivamente costosa a chi è meno fortunato di noi.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Ivn

    A queste persone serve cibo, acqua, vestiti e una casa. se lo sbattono il laptop.

    • damuman

      SBAGLIATO! E’ proprio per questo motivo che l’Africa continua ad essere un paese del terzo mondo. Quei bambini hanno proprio bisogno di tecnologia e quindi cultura e istruzione per poter ottenere acqua vestiti e casa. Quelle cose devono imparare a farsele da sole! Ho fatto capire il concetto in poche parole. Ma il discorso è molto ampio.

      • Ivn

        Si la cultura è importante hai ragione…ma… stanno morendo di fame e di sete…

      • Non serve espressamente la tecnologia per avere cultura e istruzione, la tecnologia rende più agevole l’accesso a tali risorse.
        E poi, se l’Africa è considerato un paese del terzo mondo la colpa secondo te di chi è? Loro? No, è colpa del nostro mondo sviluppato che da sempre la sfrutta sin dai tempi delle colonie, studia un po’ di storia.

Top