Anche LG G2 protagonista di un Drop Test

LG G2 Drop Test

I ragazzi di Android Authority potevano risparmiare LG G2? La risposta è ovviamente no! Hanno quindi voluto sottoporre anche l’ultimo smartphone di punta di LG ad un drop test, dopo che nelle scorse settimane si sono dedicati al Samsung Galaxy Note 3 e al Sony Xperia Z1. Lo smartphone, come vedete dall’immagine qui sopra, non è riuscito a resistere alle tre cadute, con il vetro che si è incrinato già alla seconda, per cui G2 non è sicuramente uno degli smartphone più resistenti sotto questo profilo.

Dopo che il vetro si è incrinato nella seconda caduta, il touchscreen ha smesso anche di funzionare correttamente, per cui G2 è risultato essere inutilizzabile. Galaxy Note 3, al contrario, anche dopo le tre cadute era perfettamente funzionante anche con il vetro incrinato. Xperia Z1 invece, nonostante non avesse subito il minimo danno dopo le tre cadute, non era più utilizzabile a causa di alcuni danni alla componentistica interna.

Quale dei tre sia quindi il migliore sotto il profilo della resistenza alle cadute? Questo ce lo direte voi nei commenti, dopo aver visto anche il video del drop test di G2.

[nggallery id=362]

 Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Andrea

    Quanti soldi cacciati nel cesso per un test idiota….

    • Fa Me

      Bè il test è sicuramente idiota ma chi li realizza non credere lo sia. Il telefono è assicurato per cui ci rimettono ben poco e guadagnano con le visualizzazioni, per cui…

  • pgp

    Secondo me l’utilità di questi test è minima, perché è ovvio che se un cellulare cade impattando in un angolo in cui il vetro è adiacente al bordo (o costituisce il bordo), lo schermo andrà in frantumi.

    Da questo punto di vista, telefoni non più all’ultimo grido come il mio Desire HD sono sicuramente più resistenti: non conto neppure più il numero di cadute che ha subito, e il risultato è qualche piccolo segno sugli spigoli della scocca in alluminio :)

  • Fa Me

    Test veramente stupidissimo ed inutilissimo.

    • Bigons

      Quoto, Uso smartphone da HTC 6300….prima ancora che uscisse il mitico Nexus One. NON mi è mai caduto a terra nemmeno una volta.
      Questi drop test mi lasciano alquanto indifferente

      • Fa Me

        A me diversi Samsung Galaxy hanno fatto voli dal tavolo, dal computer, in ogni modo insomma, ma avendo un comunissimo cover rigido trasparente posteriore e pellicola sul display non si è mai rotto nulla. Forse solo se cade di faccia per terra potrebbe rompersi o almeno mi è capitato di vederlo rompere a ragazzini.

        • Bigons

          MIo figlio 15 anni Galaxy S3 ( usato ) con cover e pellicola stracaduto da: divano, scrivania, tavolo ecc…
          Sarà brutta la plastica ma il cell è ancora la che va

          • Fa Me

            Infatti, il cover (rigido o in silicone fa poca differenza) e la pellicola sono fondamentali.

          • mik

            mio zio, galaxy s3, 1 sola caduta con cover in silicone, completamente frantumato il vetro, quindi ci sono molte variabili in gioco, e ricordiamoci che il punto debole di questi vetri è il bordo

  • Snelfo Toriello

    A me sinceramente piange il cuore a veder distruggere questi smartphone così belli…e costosi…

  • Jacopo Santoni

    Questi drop test non hanno alcuna ragione di esistere. Un telefono può cadere in migliaia di modi diversi pur lanciandolo allo stesso modo, quindi a meno che non facciano almeno un centinaio di prove eseguite da macchinari in grado di riprodurre sempre le stesse condizioni o lasciassero perdere. Capisco che sfasciare un telefono da 700€ ti fa ottenere visualizzazioni su YouTube e ci sto, ma trarre delle conclusioni sulla solidità del terminale quello proprio no.

    • mik

      jacopo ti do perfettamente ragione, purtroppo ci sono tanti pecoroni pronti a seguire il primo pastore che alza il bastone..

Top