Google Chromecast connette ogni televisore ad un telefono o tablet Android

Screenshot_7_24_13_9_58_AM

Google non smette mai di stupire e, per tutti noi amanti dei suoi servizi e prodotti, oggi ha presentato un’altra perla, Chromecast. Avevamo visto precedentemente come questa funzionalità fosse già arrivata su altre applicazione Google, ma adesso è stato presentato il pezzo fondamentale.

In pratica si tratta di una sorta di adattatore che, interfacciandosi con un televisore con un ingresso HDMI, estende molte funzioni di alcune applicazioni (al momento sono poche, ma questa funzionalità sarà sicuramente destinata ad essere parecchio gettonata!). Gli unici dettagli che si sanno per ora è che questa “penna” monta al suo interno una versione ad-hoc di Chrome OS, il sistema operativo di Google per i Chrome Book. Se dovessi riassumervi in poche parole cosa questo piccolo dispositivo fa vi direi che fa esattamente da tramite per una funzione simile al wireless display.

Un’altra informazione molto interessante riguarda il prezzo di lancio, ovvero di 35 $. Anche se il lancio avverrà inizialmente solo in USA, staremo a vedere nei prossimi giorni che dettagli emergeranno in rete per la commercializzazione in Italia ed eventualmente le specifiche tecniche. Intanto non possiamo fare a meno di fare i complimenti a Google per le idee, una più innovativa dell’alta come sempre.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: PiCast, il Chromecast con Raspberry Pi – Tutto Android()

  • Pingback: Il Chromecast smontato da iFixit, nessun indice di riparabilità – Tutto Android()

  • Pingback: Project Ophelia, il mini-PC Android di Dell sarà lanciato entro Ottobre a $100 – Tutto Android()

  • Pingback: Google: New Nexus10 Coming with Android 4.3 » Ultra Infoz()

  • Pingback: Google Chromecast, primi video hands-on e promozionali – Tutto Android()

  • Pingback: Nuovo Nexus 10 in arrivo a breve, mentre l’attuale supporta il surround con Android 4.3 – Tutto Android()

  • Er Os

    dalla pagina di google s’intuisce che ci deve essere una rete wifi a parte oltre i 2 dispositivi..insomma nulla di nuovo rispetto a ciò che fa già un all share o simili tramite dlna…utile a chi non ha una smart tv magari…ma se no sono funzioni già integrate..

    Certo vedremo lo sviluppo..se permetterà la navigazione sarà un altro discorso
    http://www.google.com/intl/en/chrome/devices/chromecast/#netflix

  • Vito

    Ma serve una TV con HDMI oppure HDMI + WiFi — SmartTV?

    In pratica, la inserisco alla TV, e dallo smartphone – tablet – PC con WiFi attivo troverà una sorta di rete generata dalla chiavetta che connettendosi permetterà di inviare alla TV video – foto ecc.

    Giusto?
    Delucidazioni sulla mia prima domanda?
    Grazie in anticipo

  • Er Os

    la domanda è come si connette? se wifidirect o simili è una genialata..se fa tramite stessa wireless o simili quindi si ha bisogno di una “rete esterna” oltre ai 2 dispositivi qualsiasi smart-tv già lo fa..

  • Tony de Maria

    ad esser precisi il prezzo di lancio di Chromecast non è di “circa 35$” ma È di 35$

    • LIVIUGEORGEBOZDOC

      secondo me va bene anche circa perché 35 $ e compresso tra 34,99 e 35,01 visto che circa e equipollente di intorno.

    • Luca

      Scherziamo? siamo in italia! costerà 355 € :D

  • SimoneS

    Tante belle novità, ma come sempre l’Italia resta a guardare…

    • Tony de Maria

      … e non ho mai capito il perchè.

      • Vincent Ammattatelli

        Perché in Italia oltre alla produzione, costa anche vendere!
        Grazie governo italiano per continuare ad aiutare la crisi economica a trovare un luogo consone dove rifugiarsi (vedi appunto l’Italia). :-

        • Kuu

          Hai ragione ma non del tutto…allora perchè Apple, Amazon e Microsoft hanno i propri store disponibili anche in Italia? Sarà anche difficile investire in Italia ma Google non è di certo un piccolo imprenditore e otterrebbe lo stesso dei guadagni…

          • Vincent Ammattatelli

            Dei tre che citi, uno solo fa la differenza ed è Amazon che guarda caso usa una rete di vendita un po particolare. Infatti fa più da collettore che rivenditore vero e proprio in molti casi.

            Gli altri due….. diciamo che hanno ricarichi pazzeschi e che dunque possono anche permetterselo.

            Dove il ricarico sul prodotto è più risicato c’è poi la differenza che fanno anche le leggi interne dei paesi dove vendi.

            Microsoft poi, non ha store ma una sotto rete di vendita.

      • Vincent Ammattatelli

        Perché in Italia oltre alla produzione, costa anche vendere!
        Grazie governo italiano per continuare ad aiutare la crisi economica a trovare un luogo consone dove rifugiarsi (vedi appunto l’Italia). :-

Top