[Video] Curiosità da Tutto Android: schermi capacitivi e fogli di carta

Capitano a tutti i momenti in cui si scoprono cose piccole e stupide. A volte sono cose divertenti, altre volte lo sono meno. Personalmente posso dire di essere fra quelle persone che si divertono come i bambini quando scopro l’etimologia di una parola, quindi immagino non stupisca che mi sia divertito tantissimo nel fare questa piccola scoperta.

Per caso, mi sono trovato con un foglio di carta sopra il telefono e mi sono chiesto: ma funzionerà ugualmente il touch? La risposta è sì! Con mia sorpresa totale, lo schermo non solo continua a ricevere input con un foglio, ma anche con dieci! Lo ripeto fino allo sfinimento nel video qui sotto, tra un momento di balbuzie e l’altro, ma trovo che la cosa sia davvero interessante. Non contento del test con la carta normale, ho voluto provare anche con i biglietti del treno (sono quelli di Trenord per muoversi col passante di Milano, per chi se lo domandasse). Incredibilmente funziona anche con i biglietti! Ho usato il mio Samsung Galaxy Tab 7 durante il video.

Non è una scoperta da Premio Nobel, ovviamente, ma sono quelle piccole curiosità sceme che sono divertenti e fanno ridere un po’. Lascio a voi decidere se meriti insulti per questa mia “scoperta” oppure se meriti un commento positivo nel caso in cui sia riuscito a strapparvi un sorriso…

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • ricciolettinininininodoro

    se è per questo esistono anche i guanti fatti apposta per i schermi di questo tipo…
    Nessuna scoperta sensazionale è semplicemente fisica e sapere il meccanismo di funzionamento di questi schermi….
    La chaimerei più tua ignoranza che scoperta.. non offenderti però…

    • RiccardoRobecchi

      Non mi offendo solo perchè mi rendo conto che forse sono messo meglio di te, visto che almeno scrivo “gli schermi”. Anche se non so come funzionano, stando alle tue parole.
      Io non avrò una laurea in fisica delle particelle, ma so benissimo che la carta è un isolante (come il legno da cui proviene, visto che la fanno ancora così): https://www.google.it/search?hl=it&q=carta+conduttore+elettricit%C3%A0&meta=
      (tra l’altro sei lo stesso del commento di “ospiteinfame”, quindi una risposta ti basterà)
      Au revoir, monsieur :)

  • ospiteinfame

    Più che scoperta diciamo che tu sei venuto a sapere di questa cosa, ma data la simpatia del tuo post va benissimo così.

    Se è per questo funziona anche quando lo metti nelle tasce dei calzoni con il contatto della coscia.
    Quindi funziona anche con la stoffa….se non troppo spessa….

    Credo che sia abbastanza normale in quanto sono tutti conduttori di elettricità..la carta prima di tutti..(proviene dal legno se ancora la fanno così)

  • belloni90

    il mio funziona bene con 3 fogli con 4 o più non funziona :(

  • Gli schermi capacitivi funzionano anche con le molliche del pane. Prendete la mollica da un panino e datele una forma allungata: un pennino per schermi capacitivi XD

    • RiccardoRobecchi

      Questa non la sapevo! Divertente! :D

  • Dalle piccole scoperte possono derivare utilità in diversi campi di applicazione. Anch’io ho un Galaxy Tab 7. Ho provato a riflettere, ecco l’idea che mi è venuta:

    1. ho stampato su carta da 80 grammi la foto di un volto nel formato 1/4 DA4
    2. ho messo il GT7 in posizione orizzontale su un piano stabile
    3. poi, ho avviato un programma per disegnare, per esempio Paint Pro
    4. ho posizionato il foglio stampato sullo schermo con due righe di nastro adesivo
    5. ho impostato lo spessore della linea
    6. con il dito, ho seguito le linee del volto e ho disegnato il ritratto!

    Ho notato un effetto fisico: è necessario non toccare il foglio con due mani, altrimenti diventa conduttore l’intero campo del foglio e si creano forme non volute. Un suggerimento: non coprire la barra laterale dei comandi, lo spessore della linea, i colori, undo e redo sono utili.

    Mi viene anche in mente che sperimentando con diversi materiali conduttori, e con il programma giusto, il tablet potrebbe disegnare anche i campi magnetici, imprimere forme caotiche e catastrofiche.

    Grazie, per lo spunto! :)

  • AlfonsoDjTribunus

    Addirittura pensi che ti avremo insultato?x’D ma daii, comunque è una bella curiosità che io non ne ero mai venuto a conoscenza sino ad oggi :D

    • RiccardoRobecchi

      Lo sosteneva il “grande capo”. Secondo lui era certo che mi avreste subissato di insulti.

    • RiccardoRobecchi

      Lo sosteneva il “grande capo”. Secondo lui era certo che mi avreste subissato di insulti.

  • Ixio

    Non capisco perchè il mio commento è andato in moderazione, comunque dovrebbe essere perchè i fogli di carta sono conduttori quindi la tensione che c’è sullo schermo viene mandata, tramite il dito, a massa… Tutto questo finchè la carta non isola lo schermo dal dito.

    Comunque bello sentire lo scherzo della nona sinfonia di sottofondo! ;)

    • RiccardoRobecchi

      Non so dirti il perchè, a volte capita anche a me.
      Non so dirti il perchè di questo fatto, onestamente. Le mie conoscenze di fisica non sono sufficienti, purtroppo, per spiegare queste cose. La carta, però, non dovrebbe essere un buon conduttore… Mistero.

  • Trudtilp

    Beh, manco funziona il link al video. Comunque, complimenti per la scoperta.
    Ricalchi perfettamente il mio stereotipo di “softwarista”. :-D
    Tranquillo. I miei colleghi me lo strappano sempre un sorriso. Dunque lo ha fatto anche tu. ;-)

    • Ixio

      L’embedding al video è sbagliato, ma se apri il link in un’altra scheda e modifichi l’URL, tagliando il superfluo, riesci a vederlo tranquillamente.

    • RiccardoRobecchi

      Ora dovrebbe funzionare! Che intendi con “softwarista”? :D

      • Trudtilp

        Ho letto che studi informatica. Semplice, da noi in ufficio chi scrive software lo chiamiamo così. Chi si occupa di hardware lo chiamiamo hardwarista. :-D
        Niente di che. Non era un’insulto.

        • RiccardoRobecchi

          Non l’ho mai preso come un insulto, tranquillo. Semplicemente ero curioso di sapere cosa intendessi :)
          In realtà io faccio informatica, ma sono nel posto sbagliato: scrivere software è l’ultima cosa che farei nella mia vita. Non per nulla, penso di fare un corso per sistemisti come laurea magistrale :D

  • Ixio

    A me succede anche con la custodia in tessuto… Riesco a sbloccare il telefono senza estrarlo… Credo dipenda dal fatto che la carta (o il tessuto) sia minimamente conduttore (e non isolante), quindi la tensione creata sulla superficie dello schermo scarica, tramite il dito, a massa. Potrei anche aver detto una castroneria ma perdonatemi perchè non sono un esperto in materia…

    Bella la selezione musicale con lo scherzo della nona sinfonia di sottofondo! ;)

Top