Gli ultimi smartphone trasmetterebbero informazioni sulle reti WiFi a cui ci siamo connessi (soluzione)

nexusae0_Nexus-5

Grazie alla Electronic Frontier Foundation si è venuti a conoscenza di un problema di sicurezza che riguarderebbe non solo smartphone Android (principalmente) ma anche dispositivi iOS, Windows ed OSX. Quello che la EFF è riuscita a scoprire è che, per quanto riguarda Android, i dispositivi con a bordo la versione 3.1 Honeycomb o superiore trasmetterebbero a chiunque voglia “ascoltare” la nostra cronologia delle reti WiFi alle quali ci siamo recentemente connessi.

Il problema riguarderebbe quindi tutti gli smartphone attualmente in commercio e che hanno sicuramente a bordo una versione di Android superiore alla 3.1: in pratica il problema sarebbe dovuto al Preferred Network Offload (PNO) introdotto con Android 3.1 Honeycomb, che permetterebbe ai dispositivi di trasmettere le reti WiFi alle quali ci si è connessi recentemente quando questi sono modalità sleep, ovvero con display spento. Il fatto risulterebbe alquanto grave soprattutto perché sarebbero accessibili informazioni sensibili come il nome (in linguaggio umano e non in quello in codice) delle reti WiFi alle quali ci siamo connessi, la loro localizzazione ed anche il tempo di connessione.


EFF ha quindi provveduto a contattare Google per cercare di segnalare il problema, e da Mountain View hanno risposto in questi termini:

Noi prendiamo la sicurezza dei dati relativi alla localizzazione dei nostri utenti in modo molto serio, e siamo sempre felici di essere fatti consapevoli di potenziali problemi prima del tempo. Dal momento in cui i cambiamenti a questo comportamento potrebbero incidere potenzialmente sulla connessione degli utenti a punti di accesso nascosti, stiamo ancora investigando su quali cambiamenti risultano più appropriati per un futuro rilascio.

Google quindi sembra avere tutta l’intenzione di risolvere questo problema e possiamo aspettarci che con Android L, oppure con nuovi aggiornamenti di Play Services, o magari con nuove minor release di KitKat, il problema della trasmissione dei dati di localizzazione delle reti WiFi venga archiviato.

Non sarebbero però solo i dispositivi Android a soffrire di questo bug. I dispositivi con iOS 6 e 7 non avrebbero problemi di questo tipo, problemi che invece sono stati riscontrati su iOS 5 e su portatili con a bordo Windows 7 ed OSX.

Per evitare questo problema (almeno su Android) è possibile recarsi in Impostazioni -> WiFi -> Avanzate, selezionare “Tieni attivo Wi-Fi durante sospensione” e scegliere “Mai“. Questo purtroppo potrebbe comportare una diminuzione dell’autonomia del proprio dispositivo in quanto potrebbe essere utilizzata la connessione dati.

Per il momento questa è l’unica soluzione possibile, almeno fino a quando Google non risolverà il problema.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Gigi

    O madonna che problemone di sicurezza come faremo a vivere d’ora in poi?

    • DavidOne L. Calderone

      è tutto un gomblotto degli illuminati

  • Gabriele

    Boh, vorrei comprendere, dove sarebbe il problema di sicurezza? Il fatto che lo smartphone invii questi dati come dovrebbe influenzare la vita di chiunque? Se non viene inviata una pass che cosa ce ne frega se la gente sa dove mi sono connesso? Che dati stiamo proteggendo? Si parla solo dei nomi delle reti a cui ci siamo connessi… che dovrebbe farci qualcuno? Perchè mai dovrebbe mettersi in “ascolto” non è un informazione sensibile.

  • giani

    Se il WiFi non è attivo durante la sospensione non si ricevono le notifiche durante lo standby – o sono due cose diverse?

    • dado

      se attiva la connessione dati verrà utilizzata questa al posto del wifi, che come detto nell’articolo comporterà maggiori consumi in termini di batteria, altrimenti si, non si riceveranno notifiche quando in stanby

    • devil

      Non ricevi nessuna notifica. È come se fossi disconnesso, appena accendi lo schermo si riconnette

Top