Rockchip porta il multi-window su Android

Rockchip-multiwindows

Il supporto al multi-window su Android sta piano piano arrivando da più parti: inizialmente grazie alle modifiche effettuate da produttori come Sony (ad esempio sul Tablet S) e ASUS, ora grazie al lavoro del produttore cinese di processori Rockchip.

Sono infatti apparse online alcune immagini di Android con delle applicazioni in finestra provenienti da Chuwi, produttore di dispositivi come smartphone e tablet. Vista l’improbabilità che sia stata la stessa Chuwi a sviluppare tale sistema, è invece decisamente più probabile che sia un’evoluzione del lavoro che Rockchip sta portando avanti da qualche mese – se n’era parlato per il CES a Gennaio.

All’epoca Rockchip aveva approntato un prototipo con processore quad-core in cui era possibile effettuare il ridimensionamento solamente del lettore video, ma il concetto sembra esser stato allargato a tutte le applicazioni. Avviene quindi che sia possibile avere in contemporanea sullo schermo applicazioni come calendario, browser, calcolatrice, lettore multimediale e sveglia con la possibilità di ridimensionare le “finestre” e tenerne due contemporaneamente sullo schermo affiancate.

Questa modifica rende di fatto l’utilizzo di Android molto più simile a quello di un sistema operativo per desktop piuttosto che a un sistema operativo per smartphone e tablet. Con l’evoluzione del mondo mobile, però, sembra inevitabile che i tablet vadano sempre più verso quella che è stata sotircamente la tradizione nel mondo PC, ovvero sistemi grafici con più finestre in grado di far utilizzare contemporaneamente più programmi e di offrire un metodo per passare velocemente tra un programma e l’altro. Questo ha ancora più senso se pensiamo che Android offre supporto al multitasking sin dalla sua concezione.

Non si sa se questa modifica sarà presente su tutti i tablet con processore Rockchip RK3188 (quad-core Cortex-A19) e RK3168 (dual-core Cortex-A9) oppure se starà al singolo produttore inserirla all’interno dei propri dispositivi. Di certo si tratta di una funzionalità interessante.

Nel video qui sotto potete vedere il funzionamento del sistema.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top