Recensione OnePlus One

opo_007

Per una startup ricalcare le orme di un gigante come Google non è affatto semplice ma OnePlus, almeno per il momento, sembra riuscirci molto bene. Un po’ con l’aiuto della community e del team di CyanogenMod, un po’ con l’aiuto di un grande investitore qual è Oppo, OnePlus One è il primo vero top di gamma che sarà disponibile sul mercato ad un prezzo altamente concorrenziale, ancor più di un Nexus.

OnePlus One infatti è disponibile all’acquisto, prima su invito e poi apertamente verso la seconda metà dell’estate, ad un prezzo di 269 euro per la versione da 16GB e 299 euro per la versione da 64GB. Sono note già da tempo tutte le caratteristiche tecniche. L’unica incognita è vedere come il terminale si comporta nel mondo reale. Vediamolo dunque attraverso la nostra recensione di OnePlus One.

Ringraziamo OnePlus per averci inviato il prodotto da recensire.

In breve

Pro:

  • Display
  • Fotocamera
  • Batteria
  • Software
Contro:

  • Dimensioni
  • Audio in capsula (migliorato)

Video Recensione di OnePlus One

Video Anteprima di OnePlus One

Video di OnePlus One con software semi-definitivo (CM11S XNPH22Q)

Hardware & Ergonomia di OnePlus One

Il design di OnePlus One non è certo granché innovativo o rivoluzionario. L’azienda cinese ha preferito rimanere su un design piuttosto “classico”, con una cornice cromata che corre lungo tutti i lati della parte frontale e i due lati più corti curvati – molto simile in questo al design già visto con i prodotti di Oppo. Non per nulla molti hanno associato il One al Find 7, con cui effettivamente condivide molti elementi del design.

Notevole è il retro leggermente bombato che è realizzato in plastica bianca o nera (in questa colorazione è ruvido con effetto sabbia). Il modello bianco di cui siamo attualmente in possesso ha la particolarità di essere realizzato in plastica che appare morbida e liscia al tatto; la sensazione è curiosa perché si pone a metà tra quella del retro gommato di Nexus 5 e di superfici in plastica lisce, dando l’impressione di qualcosa che offre un’ottima presa pur essendo estremamente liscio e piacevole al tatto.

Piccole note sul design: i buchi nella parte inferiore della cover sembrano effettuati da un laser per quanto sono precisi; la capsula audio è a metà tra quella di un iPhone e quella del Nexus 5, con una sorta di griglia incastonata in un solco allungato simile a quello di iPhone; la fotocamera sul retro appare microscopica rispetto al resto del dispositivo.

Non fatevi ingannare dal prezzo di lancio, perché sul piano hardware a OnePlus One non manca davvero nulla. Sul fronte troviamo un vetro Gorilla Glass 3 che ricopre un display da 5.5 pollici con tecnologia IPS LCD, risoluzione 1920×1080 pixel e densità di ben 400 PPI; un display molto luminoso a differenza dei tasti soft-touch che sono posizionati appena sotto e che hanno una retro-illuminazione molto bassa di colore azzurro, gradevole alla vista ma che affatica i primi approcci con il dispositivo.

In questo caso ci troviamo di fronte ad un dilemma: sarà applicabile la frase “it’s not a bug, it’s a feature“? Secondo noi sì, perché questa configurazione permette di ignorare totalmente i tasti soft-touch nel caso in cui si utilizzino i tasti a schermo. È una soluzione che può piacere come può non piacere, chiaramente, ma pare essere una scelta ben precisa da parte di OnePlus piuttosto che un bug che sarà risolto negli smartphone che saranno venduti quest’estate.

Tra la cover e lo schermo troviamo un processore Qualcomm Snapdragon 801 che gira alla frequenza di 2.5GHz, accompagnato da una GPU Adreno 330 e da 3GB di memoria RAM. La memoria interna è da 16 o 64GB in base al modello acquistato e non c’è possibilità di espandere la memoria. La fotocamera principale posizionata al centro del retro è da 13 megapixel affiancata da due flash-led mentre sul fronte troviamo una fotocamera da 5 megapixel.

Connettività:
Sul piano della connettività OnePlus One supporta le reti 2G, 3G ed LTE di 4° categoria (150 Mbps in download, 50 Mbps in upload), ed è dotato dei vari moduli per Wifi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 4.1, NFC e GPS per la geo-localizzazione. Lo smartphone ha una ricezione nella media con un aggancio della rete forse leggermente più lento rispetto alla concorrenza (di qualche secondo) mentre sul resto non abbiamo riscontrato problemi.

Audio:opo_004L’audio fa sorgere una nota dolente: il volume in capsula (quindi quello utilizzato durante le chiamate) risulta infatti essere tanto basso da impedire quasi una corretta comunicazione con l’interlocutore se ci troviamo in ambienti rumorosi. Con l’ultimo aggiornamento software l’audio in capsula è migliorato notevolmente, tuttavia risulta più basso rispetto ad altri smartphone. In altoparlante invece l’audio è molto alto così come in cuffia.

Su OnePlus One sono poi presenti ben 3 microfoni: uno, quello sulla parte inferiore, è il microfono principale; il secondo, sulla parte superiore, aiuta a rimuovere i rumori di fondo; quello sul retro vicino alla fotocamera dovrebbe permettere una miglior qualità audio nella registrazione di video. Al momento in cui scriviamo questa recensione, durante i video l’audio viene registrato solamente da un lato (solitamente il sinistro). Anche in questo caso crediamo che il problema sia di natura software.

In ultimo ma non per meno importanza vi segnalo la presenza dei vari sensori quali giroscopio, accelerometro, di luminosità, di prossimità e della batteria da 3100 mAh.

Nel complesso sono presenti quindi caratteristiche hardware paragonabili ai top di gamma delle “grandi marche”. (scheda tecnica OnePlus One)

opo_010

Display di OnePlus One

Il display è costituito da un pannello LCD IPS da 5.5 pollici con risoluzione Full-HD (1920×1080) e densità di pixel pari a 400 PPI. Un display davvero bello e luminoso, leggermente freddo (i bianchi ad esempio tendono all’azzurrino) ma che riesce a garantire una luminosità più che buona anche sotto la luce del sole di Maggio.

L’angolo di visuale è molto ampio senza particolare perdita di contrasto o sbilanciamento dei colori. La densità dei pixel è elevatissima: non è possibile scorgere il singolo pixel neanche impegnandosi ed i colori risultano essere saturi al punto giusto per immagini che sembrano quasi reali.

Nessun problema riguardo l’interazione col touchscreen che non perde mai un tocco e reagisce immediatamente anche con più dita.

opo_display

Fotocamera di OnePlus One

Riguardo la fotocamera abbiamo realizzato un articolo di approfondimento per meglio sviscerare l’argomento. Lo trovate al seguente link: OnePlus One: focus sulla fotocamera (foto e video)

Vi riproponiamo comunque il video a 1080p registrato di giorno e di notte, ed alcune delle numerose foto scattate:

Batteria

opo_009

Grazie alla batteria da 3100 mAh e all’ottimizzazione software il OnePlus One può vantare un’autonomia da far invidia a molti top di gamma. Dopo i classici 3 cicli di carica lo smartphone ha iniziato a spingere al massimo questa batteria e anche su questo OnePlus One abbiamo fatto i nostri canonici test:

  • Utilizzo intenso: 4 ore di display acceso su 10 ore e 20 minuti;
    Connettività LTE sempre attiva, geolocalizzazione impostata su elevata precisione, 40 minuti di Ingress, un’ora circa di navigazione web e social, 20 minuti di gioco a Real Racing 3, 100 messaggi via Hangout circa, 15 minuti di chiamate, altro…
  • Utilizzo meno intenso: 14 ore di telefono acceso con 2:20 ore di display e ancora 35% di batteria;
  • 20 minuti di gioco a Real Racing 3: -9% di batteria;

Software di OnePlus One

Il software è il piatto forte del OnePlus One, anche se forse su questi primi prodotti è stato servito tiepido. Stiamo parlando infatti del primo smartphone ad avere pre-installato al momento della commercializzazione il sistema operativo CyanogenMod 11S basato su Android 4.4.2 KitKat.
Un sistema operativo nel complesso fluido ma che al momento non è esente da problemi, seppur di natura minore. Una nuova build del sistema operativo comunque è prevista per il 27 maggio e dovrebbe essere quella definitiva che accompagnerà OnePlus One sul mercato.

Interfaccia

L’interfaccia dela CyanogenMod 11S è largamente simile a quella già vista nelle iterazioni “normali” della CyanogenMod 11, con alcune piccole differenze: ad esempio cambia la schermata di sblocco, che risulta del tutto originale e differente rispetto a quella standard. È infatti necessario scorrere verso il basso un blocco colorato (di ciano, nemmeno a dirlo) con alcune informazioni come l’orario e la carica della batteria.

Se Android era sinonimo di personalizzazione, il team CyanogenMod ha evidenziato ancor di più questo aspetto. Attraverso diverse voci del menu è infatti possibile personalizzare in lungo e in largo lo smartphone, ad esempio disattivando i pulsanti soft-touch posti sotto al display e abilitando quelli software che, nemmeno a dirlo, possono essere modificati in posizione e in numero aggiungendo – ad esempio – un’icona per la ricerca rapida e una per aprire il menu.
Se il display poi risulta troppo freddo per i propri gusti, è possibile recarsi sotto la voce “Display” del menu e regolare la tonalità, la saturazione, il contrasto e l’intensità, per meglio adattarlo alle singole preferenze.

Ancora, è possibile attivare alcune gesture utilizzabili a schermo spento: con una V sul display spento si avvierà la funzionalità torcia, trascinando due dita sul display dall’alto verso il basso si avvierà il lettore musicale oppure trascinando un dito sul display per formare un cerchio accederemo direttamente alla fotocamera.

Se invece l’interfaccia grafica della CyanogenMod 11S non vi aggrada o semplicemente volete cambiare veste al vostro OnePlus One potrete aprire l’applicazione Themes Showcase dove è disponibile una vasta raccolta di temi, alcuni gratis altri a pagamento, per meglio personalizzare il vostro smartphone.

Applicazioni preinstallate

Preinstallate troviamo solamente le applicazioni standard, tra cui troviamo torcia, file manager, Themes Showcase, galleria, fotocamera. Tutte le applicazioni non sono nella versione AOSP, ma nella versione CyanogenMod.

Purtroppo non è presente il root di fabbrica, ma ottenere i permessi non farà scadere la garanzia del terminale.

Browser

Le prestazioni del browser sono più che soddisfacenti.

Problemi

Un software davvero completo, ricco di funzionalità, molto fluido ma con qualche problema di gioventù. Quelli più rilevanti che abbiamo riscontrato sono:

  • Problema registrazione audio durante i video, registra solo il microfono sinistro;
  • Il riconoscimento vocale a display spento (“Hey Snapdragon”) è difficoltoso e funziona poche volte;
  • L’applicazione Themes Showcase a volte va in crash;
  • Lo sfondo della home screen a volte viene “tagliato” sulla parte bassa (ripristinabile spegnendo e riaccendendo il display);
  • Premendo il pulsante home il ritorno alla home non è immediato, questo perché è attivata la funzionalità di apertura del task manager facendo un doppio tap sul tasto home. Basta disattivare tale funzionalità per ritrovare celerità nella transizione verso la home.
  • Saltuari riavvii totali dopo un’accensione dello smartphone con la modalità fastboot.

opo_011

In conclusione

In conclusione OnePlus One ha rispettato ampiamente le nostre aspettative. Da una piccola startup cinese è uscito un prodotto capace di competere con brand ormai consolidati in tutto il mondo sul livello delle prestazioni e ancor di più sul prezzo.

Certo, abbiamo riscontrato qualche problema, soprattutto lato software, ma stiamo pur sempre parlando della CyanogenMod, una ROM che viene installata ogni giorno su centinaia di dispositivi di grandi marchi come Samsung e HTC per la sua stabilità, il suo grado di personalizzazione e la capacità da parte del team di ascoltare l’utenza e risolvere i bug in tempi record cosa che i grandi colossi non potrebbero mai riflettere.

Non mettiamo quindi in dubbio che il team CyanogenMod sarà in grado di risolvere tutte le piccole pecche riscontrate sin qui per portare il One ad essere davvero un top di gamma completo sotto tutti i punti di vista.

VOTI

Ergonomia 8
Hardware 9.5
Materiali 8.5
Display 9
Fotocamera 8.5
Audio 7.5
Batteria 9
Software 9
Qualità/Prezzo 10
Esperienza utente 8
Voto Finale

8.7

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: OnePlus taglia il prezzo di OnePlus 2, One e X: ora ancora più allettanti - Tutto Android()

  • Pingback: Chromecast finalmente funzionante con CyanogenMod - Tutto Android()

  • Pingback: Ubuntu disponibile per OnePlus One, in arrivo per OnePlus X - Tutto Android()

  • Pingback: Zuk Z1 vs OnePlus One, il nostro confronto - Tutto Android()

  • Pingback: OnePlus X vs OnePlus One, il nostro confronto - TuttoAndroid()

  • Pingback: OnePlus festeggia due anni e si racconta con una lettera ai fan - Tutto Android()

  • Pingback: OnePlus 2 limiterebbe troppo il SoC Snapdragon 810 - Tutto Android()

  • Pingback: Recensione UMI Voix Blu - Tutto Android()

  • Pingback: OnePlus One disponibile all'acquisto senza inviti per sempre! - Tutto Android()

  • Pingback: OnePlus One disponibile senza invito fino ad esaurimento scorte - Tutto Android()

  • Pingback: Insanity Week, il marketing secondo OnePlus - Tutto Android()

  • Pingback: Attivare il comando vocale "Hey Snapdragon" su OnePlus One - Tutto Android()

  • Rocco

    ma se io volessi comprarmelo questo cell come faccio? non ho capito molto!

    • bmaxl89

      forum e aspetti l’invito e ci vorra almeno un mese, provare con i contest, comprare la versione cinese che costa un 50ino in più…

      • Rocco

        contest?

        • bmaxl89

          sono concorsi che indicono ogni 5 secondi… ma invece di stare qua vai sul forum e trovi tutto …

    • Si trova in rete la versione cinese con l’installazione della Cyano così che è uguale a quella europea. Questa la strada più semplice per averlo senza invito.

  • TheModder

    Aggiornate ;)

  • bmaxl89

    e ora che anche la luminosità dei tasti, l’audio e e le altre migliorie, sono uscite io direi che il voto sale…

    • Rocco

      ma quindi hanno fatto delle migliorie per i prossimi smartphone che usciranno dalla fabbrica? in pratica è “perfetto”!! se non ho capito male!

      • bmaxl89

        perfetto è un parolone ancora molte cose vanno migliorate ma comunque sono tempestivi e grandi lavoratori… la cosa negativa è il sitema che hanno adottato ma per chi ha pazienza va bene così…

        • Esatto… Io arrivato a luglio, pazienza esaurita, ho virato su HTC one m8, per ora senza rimorsi…

  • Bicio

    una domanda…. i voti con l’ultimo software (specialmente quelli di Audio e Software) non andrebbero aggiornati??

  • Pingback: CyanogenMod 11 disponibile per OnePlus One, Oppo Find 7a e Xiaomi Mi2 | In arrivo per Sony Xperia Z2 Tablet – Tutto Android()

  • Benni Lo Sicco

    Quel 7.5 alla batteria dello Z2 grida ancora vendetta

  • Pingback: Android 4.4 KitKat: ecco di nuovo il browser AOSP grazie ad xda – Tutto Android()

  • Pingback: CyanogenMod pubblicherà Theme Showcase nel Play Store – Tutto Android()

  • Federico Barberis

    Una domanda per i ragazzi del blog; come diavolo ve lo siete procurato? ;-)

  • Rocco

    ma quindi per comprare il one plus one c’è bisogno dell’invito?

  • Castrese Visconti

    E grazie al 1+1 ritornerò nel mondo Android :)

  • Jack

    Nei contro avete scritto: dimensioni, cos’è un difetto?

    Le dimensioni sono quelle, come nei note 3 (sono anche loro un difetto)? (tanto per criticare One+?).

    Quando uscirà il G3 non metterete dimensioni nei contro, ci scommetto! :D

    • Dimensioni del dispositivo esagerate senza funzionalità di utilizzo con una sola mano, è un contro. I Pro e i Contro sono indicativi, consigliamo di leggere e guardare la recensione per meglio chiarire quei punti.

      • Jack

        Beh.. i Phablet hanno queste dimensioni
        Non lo si deve paragonare ad uno smartphone scomodo.
        Dunque i Nexus 7 e iPad cosa sono? Oggetti da mettere nel trolley? :D :D

        • Nexus 7 e iPad sono dei Tablet e hanno una funzione principalmente ludica (dispositivi che utilizzi ovviamente con due mani per nascita). Col telefono ci si scrivono messaggi e si fanno chiamate in primis, ed i vari Phablet o Smartphone grandi hanno, ad esempio, funzionalità che permettono di ridurre la tastiera o la schermata intera ad un 4.7 pollici.
          Cosa che questo OnePlus One, al momento, non ha così come il Desire 816 di HTC.
          In sintesi: grandi vanno bene ma se fatto con la testa e quindi utilizzabili con una sola mano, altrimenti la dimensione diventa un contro.

          • Jack

            Grazie per il chiarimento! :)

  • TheModder

    C’è ancora chi pensa ch’è una “cinesatea” ?
    Smontate un S5 e ditemi le differenze…
    Rosicate,rosicate ;)

    • Stefano Scarpone

      Non sono d’accordo. Le differenze ci sono! Il One Plus è di fattura migliore :D

  • msb09

    Bellissimo lo sfondo qualcuno sa dove reperirlo?

  • Alex Alban

    da comprare!

  • ciccuottu

    cosa mi consigliate: comprare oneplus one (quando sarà disponibile) o nexus5?

    • Mirko Fuschi

      Ovviamente Nexus 5… La più grande comunità di sviluppatori a tuo servizio e gli aggiornamenti by Google per moooolto tempo ;)

      • Sul lato software il Nexus 5 è supportato da molti sviluppatori ma questo OnePlus One è nato DAGLI sviluppatori :-).
        Se vuoi più personalizzazione e ti piace avere un telefono più grande vai su OnePlus One, se invece vuoi un telefono più piccolo e con Android stock prendi Nexus 5 ;-).

    • mekssj86

      assolutamente ONEplus one. schermo più grande (per me è un pregio) audio stereo, processore più potente 1 gb in più di ram software più completo e potenzialmente più aggiornato…

  • mekssj86

    Quindi il voto è potenzialmente 8.7 – 9.5?

    • Asterfix

      in pratica sì… ma onestamente ci sono cellulari fatti magari meglio ad un prezzo ovviamente più alto ;) questo è un cellulare che va bene che ha l’ultimo SoC e 3 gb ram, ma per il resto è nella media… se costava 500 euro non se lo filava nessuno. un 10 in qualità/prezzo, ma nel complesso un 8.

  • Paolo

    Volevo sapere: è espandibile con ka micro sd e se si fino a quanto? Rispondetemi perfavore! !!

    • Tom Golino

      Sono abbastanza sicuro di aver capito che non è possibile espandere la memoria. Conviene prendere il 64gb.

      • Confermo, memoria non espandibile. Non è presente fisicamente lo slot per la microSD.

  • Gadjet

    Da player di ingress, una domanda: problemi di fix? Tempi di fix?

    • Nessun problema di fix, si è comportato come la maggior parte dei top di gamma ;-).

  • danger2u

    niente di che
    solita padela pompata

  • Ho Blog lo ha stroncato addirittura senza dargli un voto e voi 8.7, caspita che equilibrio. Ma a chi dobbiamo credere? A parer mio su questo telefono è stata creata troppa aspettativa e soprattutto importanza mediatica, ma credo non avrà molto successo, è pur sempre una cinesata e come gli Oppo o simili rimarranno sempre nell’oblio.

    • Luca

      Rimarrà una cinesata fin quando ci saranno quelli come te che si lasceranno abbindolare dal marketing.

      • Rimarrà una cinesata perché è una cinesata. Non lo dice il marketing ma il mercato. Con gli stessi soldi mi compro un nexus 5 non di certo quella roba li, o un htc one m7 usato ed ancora in garanzia. Di questo telefono fra due mesi non ne sentiremo più parlare, perlomeno qui in Europa. Fossi cinese allora sarebbe un altra storia probabilmente ci farei un pensierino. Auguro a chi lo compra che non si rompa mai altrimenti sono dolori.

        • Luca Audrito

          con gli stessi soldi non prendi un nexus, e poi sembra che non conosci cyanogenmod se pensi che abbandonerà un dispositivo, proprio il suo altretutto

          • Con 270 euro un nexus da 16 Gb in rete lo trovi. Il software è l’ultimo detto problemi perché ci pratica modding da bene che esistono rom assai più performanti e personalizzabili della cyano. Il problema è l’assistenza.

          • Stevieg

            Ok comprati il nexus e lasciaci sognare!

          • mikiblu

            applausi!

        • mikiblu

          lo dice il mercato? cosa? lo sai che hanno molte piu richieste che telefoni? al primo anno di vita…non lo saprebbero fare in tanti fidati

      • Guest

        tutto in cina fanno eh.. mica gli altri devices sono made in germany.

    • MaX

      Anche io seguo hd blog. Non mi sembra che abbiano bocciato questo telefono e su hangout, a voce coi lettori, hanno dichiarato che è un ottimo cellulare e consigliato l’acquisto se non ci fosse il sistema a inviti.
      Non si sono espressi su un giudizio definitivo , perché hanno rilevato un software non ancora completato ma che è in beta testing.
      Finora nessun sito specializzato ha parlato di questo telefono come una cinesata: huawei, meizu, oppo e xiaomi hanno insegnato a frenare certi giudizi spinti solo da una mancata conoscenza del prodotto e da un pregiudizio nei confronti di prodotti cinesi.
      Aspettiamo il software definitivo e parliamo di cyanogenmod. Quanto all’hardware, smonta il Samsung s5 e trovami queste differenze da cinesata.

    • mikiblu

      ne riparleremo tra un anno o 2 su chi comanderà il mercato…

    • Daniele Brancato

      tutto in cina fanno eh. mica gli altri devices sono made in germany.

  • Gark121

    Mi incuriosisce la valutazione sulla batteria. Dura mezz’ora di display in più di z2 (ma 40min di standby in meno) è prende 7.5.questo 9. E il consumo sul real racing è lo stesso. Non è un po’ troppa come differenza? Tanto più che se questo dura 4 ore allora dura molto meno di z1c che ha preso 8 (se ricordo giusto). Poi poco da dire, se l’audio in capsula verrà migliorato è un best buy assoluto. Sulla stabilità della rom nn ho dubbio che verrà risolto, cyano ha ottimizzato decine di dispositivi, nn falliranno proprio col loro! Davvero bello e bella recensione (mi piace che abbiate cerca equilibrio tra i difetti di gioventù e quelli che rischiano di essere irrisolvibili), imho una delle migliori che abbiate fatto perché davvero imparziale (al contrario di molti altri recensioni o blog che ho lo hanno esaltato troppo o ne hanno evidenziato difetti minuscoli come fossero catastrofi)

  • Nicola Sabatino

    Una piccola precisazione, il processore è a 2,5 ghz non a 2,3

  • Marco Zuccaro

    La batteria non mi sembra sto grande miracolo, anzi.

  • Alessandro Prato

    ‘ok snapdragon’ …. per farlo accendere

    • Il messaggio è “Hey Snapdragon” e non “Ok Snapdragon”. Te lo dice il tutorial quando configuri l’opzione.

  • ale

    Come niente root di fabbrica, che senso ha mettere la cyanogenmod senza root, non che sia un problema fare il root ad un telefono, ma potevano metterlo già da subito cosa gli costava…
    E poi di sta cyanogen 11s i sorgenti dove sono ?

    • disqus_qTKV9ixESx

      è normale che il root non venga inserito di fabbrica. Ma è molto probabile che Cyanogen Inc rilasci dei tools pratici per farlo il più veloce possibile. I sorgenti della 11S usciranno quando il software sarà definitivo (?)

      • ale

        Ma non mi piace sta roba, cioè lo lasciavano disabilitato se mai e uno lo attivava dalle opzioni sviluppatore e basta, bho…
        Per i sorgenti lo spero, spero non vogliano fare politica alla apple e mantenersi funzioni esclusive su oneplus

        • Con i permessi di root Google non avrebbe concesso di installare le proprie applicazioni come Play Store, Gmail e via discorrendo. Abilitare il root sarà comunque semplice.

  • Giuseppe

    Se verso luglio – agosto saranno confermate le voci su Android Silver, lo compro.

  • Dario · 753 a.C. .

    galeazzi invece aveva detto che c’era il root di fabbrica.. bah.. probabilmente stanno dando modelli differenti.

    • Giuseppe_Iovene

      Di fabbrica è senza root perchè altrimenti Google non avrebbe dato il consenso a OnePlus di vendere lo smartphone. E’ proprio una questione legale, non può averlo di default. Ciò non toglie che si potranno abilitare i permessi tramite delle guide..

      • Dario · 753 a.C. .

        gli ekoore però che io sappia lo hanno di default e hanno anche le gapps

        • Giuseppe_Iovene

          Qualche dispositivo Ekoore ce l’ha, ma non tutti. E quelli che hanno il root abilitato non hanno tutte le Google Apps disponibili.

  • daniele

    dove avete preso quello sfondo?

  • Pingback: OnePlus One recensione da TuttoAndroid.net | 100Video()

Top