Un Galaxy S III va in fiamme in UK. Samsung indaga!

Non capita di certo tutti i giorni apprendere notizie che parlino di esplosioni o di smartphone che vanno in fiamme. Non è la prima volta che succede ma si tratta comunque di episodi alquanto gravi. Sfortunatamente, anche se le cause del problema sono ancora tutte da accertare, il malcapitato di turno stavolta è un utente inglese conosciuto come dillo2k10, il quale ha acquistato un Samsung Galaxy S III che gli è letteralmente andato in fiamme, con dapprima la fuoriuscita di fumo bianco e successivamente un bel botto. 

L’episodio si è verificato mentre il Galaxy S III era in auto ed era alloggiato nel suo supporto, ma non sono ancora note le condizioni d’uso dello smartphone. Fatto sta che, anche nel caso in cui fosse stato collegato al filo per la ricarica, un episodio del genere non sarebbe dovuto capitare.

Volendo essere proprio cattivi diremmo che, come qualsiasi episodio del genere, anche questo va preso con le pinze poichè potrebbe anche essere stata una mossa da parte di qualcuno che magari desidera che il Galaxy S III sia visto sotto una cattiva luce. Volendo invece dare una spiegazione un po’ più tecnica all’inconveniente, diremmo che sono da accertare le condizioni ambientali in cui si è verificato l’episodio (temperatura esterna troppo elevata o esposizione diretta al sole?), è da accertare la correttezza dei collegamenti tra i componenti interni e la scheda madre (falso contatto?), è da accertare anche la presenza di eventuali fonti di calore vicine allo smartphone ed altri fattori.

 


 

L’utente protagonista di questa strana vicenda fortunatamente è rimasto illeso ma il suo smartphone è ovviamente andato dritto verso il primo punto di raccolta per poi essere spedito a Samsung. Dalle immagini che si possono osservare, si può costatare come il Galaxy S III si sia bruciato nella parte inferiore vicino alla porta microUSB. Anche se dopo il botto il display sembrava ancora funzionare, quello che non era più funzionante era la ricezione del segnale.

La risposta di Samsung sull’inconveniente non si fa attendere:

Samsung è a conoscenza di questo problema ed inizieremo ad investigare non appena avremo ricevuto lo specifico prodotto in questione. Una volta che l’indagine sarà completa, saremo in grado di fornire ulteriori dettagli sulla situazione. Siamo impegnati a fornire ai nostri clienti i prodotti più sicuri possibili e stiamo prendendo seriamente questo problema.

Samsung quindi farà sapere di cosa si tratta appena sarà possibile ma l’impressione è che possa essersi trattato di un’unità difettosa. Anche se le indagini sono appena iniziate, secondo voi com’è stato possibile che sia accaduta una cosa del genere?

[Via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • e voi che ci credete ancora a ste cazz….!!sveglia

  • andreaferendeles

    E’ andato in fiamme perchè il GS3 … ha anche un sensore di calore sul quale … una volta superata una certa soglia …. va in trigger e da solo attiva la direttiva numero 1o: “Proteggere l’umano che mi ha comprato”.

    Quindi si è interposto tra le fiamme ed il padrone … e gli ha salvato la vita !!!!

    Ricordate ?!?! … “Designed for HUMANS !”
    Viva il GS3 !

  • Angelo Blerpa Allegra (FB)

    Copia-e-incolla da altro commento sempre del sottoscritto:

    “Uhm, UNA segnalazione di UN dispositivo che ha preso a fuoco su quanti milioni in preordine e quanti già venduti?

    No, dico, avete presente quanti microonde, ferri da stiro, frigo, e SPECIALMENTE TV di marche mondiali hanno problemi quotidianamente anche appena acquistati e risultano difettosi e nessuno grida allo scandalo sul web o in tv?

    Di iPhone stessi (e di Nokia ai tempi delle batterie difettose) ne sono esplosi e la campagna contro è stata assurda.

    1 dispositivo colpito su svariati milioni?
    Più che gridare allo scandalo griderei al miracolo di una catena di qualità SOPRANNATURALE di produzione di un dispositivo consumer con questo ratio.
    Ma magari fosse così, la Samsung meriterebbe un nobel alla produzione industriale consumer!!!”

  • immancabilmente quando esce un nuovo smartphone di un big dopo un po’ salta fuori la notizia dello scoppio.
    qui notizia dell’esplosione di un iPhone 4S
    http://www.ispazio.net/269168/iphone-4s-esplode-su-un-volo-di-linea-australiano-aereo-costretto-ad-atterraggio-di-emergenza
    qui esplosione di un Galxy SII
    http://www.telefonino.net/Samsung/Notizie/n28869/Un-Samsung-Galaxy-S-II-Skyrocket-esplode.html

  • Sappiamo tutti quanti chi c’è sotto sotto a queste cavolate,stessa storia di quando era uscito l’S2(ancora oggi 1 dei migliori Smartphone)….passerà e come sempre il migliore rimarrà in piedi anche senza denunciare e criticare le altre case produttrici

  • Prima la cover,ora lo scoppio…mah,non sanno più cosa inventarsi per bloccare le vendite all’S3.

  • Ernesto Aloia (FB)

    l”avevo detto che ‘sto telefono era una bomba.

  • Nicola Tosi (FB)

    Luca e’ semplice…se metti la 220v al posto della presa usb l’effetto e’ quello…non viviamo in un mondo di onesti…

  • A me sembra bruciato con un accendino.. dove sono le provo dello scoppio?

  • Giovanni Turco (FB)

    azz..il tre esplode e il possibile quattro? fara’ il fungo atomico? meglio il primo o il secondo…

  • Nicola Tosi (FB)

    Mentre la roba della Microsoft, invece, si inchioda veramente senza sabotatori .-))) vedi “surface” e nel passato windows…Bill ci fa delle figure orbe…davanti alla stampa :-))

  • Nicola Tosi (FB)

    Comprato e bruciato da quelli della apple che si sentono, non poco ,minacciati dagli android samsung & co .:-))) A me è successo la stessa cosa dove assemblavo computer (non posso citare il nome della ditta)….dei rivali dentro la stessa ditta, ogni tanto attaccavano la 220v direttamente sulle schede madri che avevo assemblato e le cpu avevano l’aspetto del cellulare sopra…trucchi della concorrenza vecchi come il cucco …………

  • Probabilmente difettoso… sarà andato in corto qualcosa all’interno. La batteria non è di certo esplosa.

  • Luca Paladino (FB)

    Si ho visto meglio, mi aveva ingannato la seconda foto.

  • ma succedeva anche coi nokia…tutte cagate

  • Luca Paladino, come specificato anche nell’articolo, non è la porta microUSB ad essere esplosa, altrimenti la plastica si sarebbe bruciata in corrispondenza. Invece la microUSB è integra, segno che c’è stato qualcosa che non ha funzionato bene all’interno :)

  • Luca Paladino (FB)

    Ok, faccio copia-e-incolla del commento che ho scritto altrove. – Se guardate bene la foto, la batterie è integra. Ad aver preso fuoco è solo la porta usb, dove si collega il cavetto dell’alimentazione, segno che – probabilmente – è passata una corrente troppo alta. Appurato che il porta telefono era originale Samsung, siamo sicuri che il cavetto di alimentazione fosse a norma? Ad ogni modo, sono sicuro che Samsung saprà trovare l’origine del problema in brevissimo tempo.

  • Alessandrø Giumentaro (FB)

    con i vecchi iphone 3g…ne saranno esplosi minimo 100

  • Andrea Russo (FB)

    a volte succede…è successo anche ad una donna in usa con un iphone 4s

Top