Boycott SOPA: combatti seriamente la pirateria con il tuo Android

Il movimento anti-SOPA è nato inseguito ad una proposta di legge SOPA (Stop Online Piracy Act) avanzata dal Parlamento Americano. Il movimento si prepone l’obiettivo di identificare i falsi in rete e di difendere i diritti d’autore di diverse compagnie su Internet. La proposta SOPA è svantaggiosa dunque per tutte quelle aziende che hanno i diritti d’autore su un determinato bene, e questo va inevitabilmente ledere non solo i guadagni tali agenzie ed aziende per favorire i guadagni di altre aziende che si arricchiscono alle spalle di tutti, ma va a ledere anche chiunque vada a linkare ad esempio un sito la cui pagina o le cui pagine violano il copyright.

A favore del movimento anti-SOPA ci sarebbero anche Google, Facebook, Go Daddy, YouTube e molte altre aziende che minacciano di sospendere i loro servizi in segno di protesta per i loro diritti d’autore. Per questo, due studenti universitari hanno creato quest’applicazione, Boycott SOPA, attraverso cui gli utenti possono eseguire la scansione di codici a barre di diversi prodotti per controllare se l’azienda che li produce sostiene il movimento anti-SOPA, sfavorendo così tutte quelle aziende che producono prodotti e che incassano i loro soldi alle spalle di tutte le altre che hanno i diritti d’autore su determinati beni.

La lista delle aziende che aderiscono è in continuo aggiornamento e nell’applicazione sono stati messi a disposizione dell’utente diversi tool che possono aiutarlo a contrastare le aziende che sono favorevoli alla proposta SOPA.

Sarà questa un’applicazione che realmente aiuterà a contrastare la pirateria, sia quella informatica che quella finanziaria? Sicuramente questo è un ottimo modo per cominciare, ed un’applicazione del genere non può di certo mancare sul nostro Android. Di seguito il download gratuito dell’applicazione.

[app]com.boycottsopa.android[/app]

[Via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: Piratare o non piratare? Questo è il problema - Tutto Android()

  • Pingback: Wikipedia mobile: ecco l’applicazione ufficiale per Android - Tutto Android()

  • GoDaddy, a dire il vero, è stata in mezzo ad una bufera di polemiche in quanto, inizialmente, ha *appoggiato* il SOPA, tranne poi ritrattare tutto quando ha cominciato a perdere migliaia di clienti in pochi giorni.
    Sinceramente non la metterei a fianco di Google, Youtube e Facebook. Mettiamoci invece Wikipedia, visto che in queste ore è oscurata per sciopero proprio contro il SOPA.

  • Becco

    Me lo rispieghi cos’è questo anti-SOPA??? Scherzi a parte, deduco che vista così mi sembra la solita idea da sciacallaggio. In pratica google, youtube, ecc… fanno una piccola donazione a questi studenti sconosciuti; questi marchi finiscono nella loro app, come se fossero una “whitelist”. Chi si trova in lista con la “X” rossa, può decidere di investire qualche soldo per diventare una candida “V” verde. E la gente (boccalona) dovrebbe ovviamente scaricare l’app e ammirare i nomi. Del resto, un’app così banale non poteva che derivare da studenti (chissà in cosa, non credo in informatica ma sicuramente in marketing) con una faccia davvero tosta.

    • Leocard

      Non diciamo scemenze, si parla di lobby politiche che stanno cercando di ammazzare internet per guadagnare di più (Musica, Film, etc.). Il nome Murdoch ti dice qualcosa?
      Nell’applicazione ci sono i prodotti da evitare, cioè di quelle aziende che si sono dichiarate pro Legge che ammazzerà definitivamente la libertà di espressione su Internet.

      • Becco

        Guarda che la Coca Cola non c’entra NULLA con l’informatica, ancor meno con la pirateria. Sveglia, è solo un mini business escogitato da studenti che sognano una pioggia di soldi da chi se lo può permettere. E poi chi ruba software vuole anche gli appoggi politici, mi pare logico… ma ROTFL!

        • Leocard

          Sì vabbé con te è tempo perso, vivi nel tuo mondo così sei felice, e lascia che gli altri lottino per i diritti anche tuoi. Tanto se fosse per te ci sarebbe ancora Hitler al comando

          • Becco

            Mi spiace, ma io vivo felice proprio perchè non mi accollo un problema come questo, che è AMERICANO. Io non mi illudo di far arrivare le mie idee al PARLAMENTO… anche perchè tanto non ci arrivano. Tutte le scelte giuste e sbagliate non le scandiamo noi, ma i politici. Questi acchiappano voti con varie strategie e slogan, sembrano tutti avere idee diverse e invece sono tutti d’accordo. Sono TUTTI imprenditori e affaristi, che scelgono di stare a destra o a sinistra in base ai loro concorrenti (che stanno dall’altra parte). Quando devono fare qualcosa che è all’opposto della loro campagna elettorale, la fanno e basta! Perchè è così la politica. Anche loro sono un ingranaggio dell’economia, che se non funziona come deve produce danni reali sia alla nazione che alla comunità europea. Per questo si mettono d’accordo tra di loro (tra governi) e tagliano fuori l’elettorato. Per loro l’elettorato è una percentuale di consensi da raggiungere (per colpa della legge); non è importante se proponi gli spinelli, lo sparare agli immigrati… tanto è logico che in Italia ci siano masse di gente che la pensano (seppure idealmente) in questo modo. E se dici “viva gli spinelli” o “ammazziamo gli immigrati”, vedrai che non cambierà proprio niente ma ti conquisterai qualche seggio anche TU!

          • Anonimo

            quindi non dobbiamo far sentire la nostra voce? ricordo che i clienti sony ericsson hanno protestato con tro il blocco dei bootloader ed alla fine hanno ottenuto quello che volevano, cioè lo sblocco dei bootloader. mi dispiace ma arrendersi agli affaristi non è la soluzione più ovvia…è proprio così che si finisce in rovina!

        • ma se tu inventassi un tipo di coca cola più buono non ti piacerebbe venderlo?
          Sopa proibisce.. Musica gratis? proibito.. (è ora che le case discografiche si levino dai giochi.. il bravo gruppo deve trovare nuovi mezzi per emergere e poi guadagnare dai concerti.. saranno musicisti con solo 10 mln di euro in banca..)<
          film? beh di quelli le vendite sono aumentati.. i noleggi perdono? i dvd li puoi prendere anche dalle biblioteche.. come i libri… non vedo perchè non possa esistere una biblioteca onlime o comunque pagarli molto meno visto che per la copia internet non è necessario avere una casa editrice..
          ..le case editrici e discografiche ci hanno venduto merda per anni (ved. britney spears) e ora il giochino non riesce più molto bene.. vorrà dire che solo chi è un vero musicista potrà rimanere famoso..
          poi se ilò primo che avese inventato una macchina fosse stato l'unico a poterla venderla ora ci sarebbero solo ford

    • Anonimo

      Hai proprio capito il succo della questione. Fammi indovinare, eri anche a favore del DDL ammazzablog?

      • Becco

        Ammetto la mia ignoranza, ma non seguo per principio nessun caso politico. Perchè tanto le cose che i governi vogliono fare le fanno e basta, mentre i giornali creano il bello e il brutto in base a quanto sono stati comprati dai partiti. Se volete vivere felici fate come me, meno seghe mentali PER TUTTI…..

        • Che idea fantastica! Sai a cosa porta un atteggiamento simile? Alla dittatura! Non informiamoci MAI, che è meglio! Fai come lo struzzo, che quando un predatore lo insegue infila la testa in un buco. Quei due secondi di salvezza valgono bene la propria morte ;)

Top