Android Studio esce dalla beta: disponibile la versione 1.0

studio-hero

Google, attraverso il blog android-developers, ha annunciato la disponibilità della prima release stabile del software Android Studio, giunto finalmente alla versione 1.0. Android Studio, per chi non lo sapesse, è un software di tipo IDE (Integrated Development Environment), ovvero un ambiente di sviluppo integrato.

Al pari di Eclipse Android Studio viene utilizzato per sviluppare applicazioni destinate alla piattaforma Android ma, al contrario della concorrenza, gode del supporto diretto da parte di Big G. Il rilascio della versione 1.0, prima release stabile, rappresenta una novità molto importante per Android Studio che, dopo due anni di sviluppo, esce finalmente dalla beta e si propone come alternativa adatta a tutti gli sviluppatori.

Per scaricare Android Studio potete far riferimento a questo link. Il software è ovviamente gratuito ed integra tutti gli strumenti necessari alla programmazione su Android, tra cui SDK ed emulatori.

Via

 

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • KevinIlProf

    In generale è meglio Android Studio o Eclipse?

    • Alecs

      è mooolto soggettivo..io preferisco Android Studio

      • KevinIlProf

        Dato che siamo nell’argomento vi chiedo… c’è un modo per imparare a programmare Java o altri linguaggi per Android? qualcosa che spieghi tutto! video, articoli anche libri sono ben accetti.

        • pigreco

          Se parti da zero i passi sono due: prima imparare a programmare in un linguaggio object oriented (non nel senso di imparare la sintassi, ma nel senso di imparare a maneggiare gli oggetti), poi puoi passare alla programmazione con il framework android.

          Se salti il primo passo senza aver mai scritto una riga di codice, sarà veramente dura.

    • Brisma

      Studio, senza dubbio.

    • StefanoValota

      Eclipse è molto più pratico e manuale, esempio le librerie te le scarichi da solo e te le aggiorni da solo( mentre in android studio vengono gestite in automatico, ma non sempre è un vantaggio e molte volte sminchia il progetto ) inoltre se hai un progetto fatto ad esempio con eclipse 3.0 e lo riapri con eclipse 3.4 non hai problemi, invece con android studio hai mille problemi se passi da una versione all’altra xche hai versioni diverse di gradle, infine con eclipse ha una struttura delle cartelle e del manifest molto + semplice, mentre android studio crea cartelle e sottocartelle inutili e per modificare il manifest passi comunque dal gradle… un po un casino tutto sommato. Il vero vantaggio di android studio è che è molto più stabile, fluido, leggero e per i layout grafici a sinistra hai il codice xml e a destra un’anteprima in tempo reale, mentre in eclipse fai di continuo lo switch tra codice e visuale( ma per me non è un grosso problema dal codice intravedo già le modifiche che faccio, hai presente matrix? stessa cosa ahahah )

      • Android studio “leggero” ? Fluido? Assolutamente no.. È, se confrontato con Eclipse, un mostro assetato di ram e CPU, e te lo dico per esperienza.. Stavo facendo una app Android con Eclipse Kepler (poi sono passato a luna) ed il mio PC ce la faceva. Provo Android studio e ci volevano dieci minuti buoni perché sentisse i primi comandi, saturandomi la ram.. Sicuramente ha qualche comodità Android studio in più rispetto ad Eclipse, ma sul consumo risorse non ci siamo. Ho un Intel due duo dual core e6750 da 2.66 Ghz e 2 giga di ram, accompagnati da una nvidia 9600 gt, vecchi di 6 anni, ma quantomeno Eclipse gira bene e senza problemi._.

Top