Nubia presenta Z11 Mini S, lancia un programma beta e annuncia aggiornamenti ad Android 7.0 Nougat

In un evento ufficiale tenutosi quest’oggi, Nubia ha presentato anche in Italia Z11 Mini S, uno smartphone di fascia medio-alta che in buona parte riprende il design di Z11, discostandosi da questo  per l’assenza del display borderless. L’azienda ne ha approfittato anche per illustrare la “nuova” politica aggiornamenti.

Nubia Z11 Mini S unisce ad un design elegante – e non innovativo – specifiche tecniche di buon livello, considerando la fascia di prezzo a cui questo appartiene: display FullHD da 5,2″, SoC Qualcomm Snapdragon 625, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna espandibile, fotocamera posteriore da 22,5 megapixel (e sensore Sony IMX318), batteria da 3.000 mAh e sistema operativo Android Marshmallow personalizzato dalla nubiaUI 4.0. Lo smartphone sarà in vendita in Italia a partire da gennaio ad un prezzo di 300-350 euro.

In occasione della presentazione di Z11 Mini S, Nubia ha lanciato un programma di beta testing, articolato in un canale privato e pubblico. Il canale privato è riservato a utenti in possesso di dispositivi Nubia che vogliano testare in anteprima le novità della nubiaUI, mentre quello pubblico – ed questa è la novità – è esteso anche a chi non abbia un Nubia, fornito dalla stessa azienda: una squadra di beta tester testeranno il firmware in anteprima e i tre che saranno più meritevoli riceveranno lo smartphone in comodato d’uso gratuito.

Infine novità sono state annunciate per quanto riguarda gli aggiornamenti ad Android 7.0 Nougat: saranno garantiti – com’è giusto che sia – 2 anni di aggiornamenti software e di sicurezza e Nubia Z11 e Z11 Mini S dovrebbero ricevere Nougat entro aprile 2017. Sarà la mossa giusta per fare propria una fetta di mercato?

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Ex.

    Hanno aggiunto 100 euro all’MSRP. Che pena

  • Nexus90

    Con i produttori che garantiscono update per 2 anni Google dovrebbe aumentare la copertura. 2 anni per i Nexus/pixel (3 per gli aggiornamenti di sicurezza) sono “pochi” per telefoni col nome google stampato sopra

    • nicolò

      secondo me dovrebbe essere più rigida con i produttori più che altro, ormai nougat è stato presentato da mesi, se vuoi presentare uno smartphone investi nel software e lo fai uscire sul mercato con l’ultima release

Top