Le patch di sicurezza di settembre contengono il fix per la vulnerabilità BlueBorne

Vi abbiamo segnalato ieri una nuova vulnerabilità che mette potenzialmente a rischio quasi otto miliardi di dispositivi dotati di connessione Bluetooth, tra cui circa due miliardi di prodotti che utilizzano Android. A rischio non sono solo gli smartphone ma anche tablet, TV Box e smartwatch, che colpiscono anche le versioni più recenti di Android.

BlueBorne, questo il nome assegnato da Armis, la società di sicurezza che ha scoperto alcuni mesi fa la falla di sicurezza, afferma che anche i dispositivi Windows, Linux e iOS sono a rischio, con l’eccezione di iOS 10 e di alcune versioni di Windows, per le quali sono state rilasciate le opportune patch.

Anche Google ha già provveduto a correggere le vulnerabilità e lo ha fatto con le patch di sicurezza di settembre, in fase di roll out in questi giorni. La conferma è arrivata grazie al bollettino, visibile a questo indirizzo, che dettaglia il contenuto delle nuove patch, molte delle quali riguardano proprio BlueBorne.

Se dunque il vostro smartphone dispone già delle patch di sicurezza del 1 settembre, o quelle del 5 settembre, il vostro dispositivo Android è al sicuro. Viceversa dovrete attendere la distribuzione delle patch da parte del produttore.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Walter

    Peccato che pochi OEM le rilasceranno tempestivamente… ho un Oneplus 3T e già immagino che, salvo modding, non vedrò verosimilmente tale update prima di ottobre inoltrato o novembre…

  • Giammaria Cafagno

    E pensare che c’è gente che non aggiornerà volutamente, credendo alla vaccata dell’obsolescenza programmata

Top