Il nuovo operatore Free Mobile (controllato da Iliad) sbarcherà ufficialmente in Italia nel 2017 (notizia di ieri è l’inizio dei lavori di installazione), e Vodafone e TIM saranno pronti ad accoglierlo con nuove strategie di mercato.

Alla conferenza “Tech, Media & Telecom” di Barcellona erano infatti presenti gli Amministratori Delegati delle due compagnie, Flavio Cattaneo (TIM) e Vittorio Colao (Vodafone): entrambi hanno fornito una dichiarazione al Financial Times riguardante i piani dei due operatori per contrastare Free Mobile.

Flavio Cattaneo, Amministratore Delegato di TIM, ha dichiarato:

Siamo pronti. Abbiamo già avuto Iliad in Italia. E’ stato chiamato Hutchison (Tre, NdR). Noi ci prepariamo a lanciare un secondo marchio per competere direttamente con Iliad. Nei prossimi mesi lanceremo un nuovo operatore di telefonia mobile con un nuovo marchio. (…) Il servizio sarà indirizzato a clienti essenzialmente attenti ai costi e che usa principalmente il Web. Ci saranno pochi negozi, ma in tutta Italia. Lo lanceremo tra un po’ di tempo, ci sarà il nome, i test sono già pronti e partiti. E’ l’arma giusta contro operatori a basso costo.

Vi ricordiamo che l’operatore italiano ha da poco completato l’acquisizione di Nòverca: tale piattaforma verrà probabilmente utilizzata per creare un nuovo operatore virtuale, cioè quello menzionato dall’AD.

Offerta

HONOR 200 Pro 12/512GB

Coupon: AHFANS10P + sconto in pagina di 150€ + Sconto premuta, click in pagina (valido anche se non hai un usato)

522€ invece di 799€
-35%

Vittorio Colao spiega invece che la strategia di Vodafone consisterà in tagli di prezzo e aumento della quantità di dati forniti nei bundle; l’AD non sembra preoccupato da Iliad e sostiene che qualche anno fa sia già crollato il “quarto operatore”, cioè Blu, durato solo 3 anni (1999-2002).

In attesa del completamento della fusione tra Tre e Wind, TIM e Vodafone sembrano comunque già aver definito le loro strategie per contrastare l’avvento di Free Mobile. Solo il tempo ci dirà chi avrà “ragione”.