Recensione Samsung Galaxy Z Fold2 5G – La precedente edizione di Galaxy Fold non riuscì a convincere in tutto e per tutto, complice il display esterno eccessivamente ristretto, il notch interno ingombrante e tutte le problematiche legate al facile danneggiamento del pannello flessibile, poi fortunatamente risolte.

In questa seconda iterazione l’azienda coreana affina e migliora molti aspetti portando così alla luce Samsung Galaxy Z Fold2 5G, smartphone pieghevole valido e intrigante capace di farsi molto ben apprezzare, se non fosse per il prezzo di vendita salato: 2049 Euro nel taglio 12/256 GB, che possono essere portati a 1449 Euro consegnando un altro smartphone Samsung che sarà valutato fino a un massimo di 600 Euro.

Ansiosi di provarlo vi esponiamo ora le nostre impressioni in merito, sia in video che proseguendo nella lettura!

Video recensione Samsung Galaxy Z Fold2 5G

Confezione di vendita

La dotazione all’interno della confezione di vendita risulta più scarna rispetto allo scorso anno, dal momento che mancano le Galaxy Buds così come una cover protettiva:

  • Spilletta vano SIM
  • Alimentatore 25 W con porta USB C
  • Cavo USB C – C
  • Cuffiette AKG

Design e materiali

Il nostro esemplare è in colorazione Mystic Bronze e ricorda design e forme di Note 20 Ultra 5G, camera posteriore sporgente compresa. La struttura è in metallo, solida e resistente mentre il retro è in vetro satinato. Il primo schermo esterno è protetto da vetro Gorilla Glass mentre il pannello all’interno è un Plastic OLED flessibile e viene con pellicola pre-applicata che Samsung raccomanda di non rimuovere onde evitare rotture.

In merito alla cerniera questa è stata ulteriormente rafforzata e display e meccanismo meglio protetti e Samsung dichiara una durata garantita di 200.000 cicli di apertura/chiusura.

Ma come non poter sentire in tasca il peso di 282 grammi tutt’altro che contenuto: non un punto forte come nemmeno lo sono i 16,8 mm di spessore da chiuso. Nota a favore è la sua forma più stretta rispetto al normale, perciò si infila un po’ ovunque in tasca, nello zaino, nella giacca.

I display (non uno solo)

Il concept è rimasto pressoché invariato rispetto a quanto visto lo scorso anno ma tutte le varie migliorie lo portano ad essere quasi un altro telefono, a partire dal display esterno Super AMOLED da 6,2″ molto più ampio di prima. Ora ha anche il punch hole e finalmente lo si può usare per davvero come secondo schermo. Lo sblocco avviene mediante il rapido fingerprint incastonato nel tasto accensione o tramite face unlock 2D.

Aprendolo invece si sfrutta in tutta la sua grandezza il Dynamic AMOLED da 7,6″ che è, senza giri di parole, il miglior pannello mai visto su un pieghevole, adesso pure lui con punch hole e, ad essere sinceri, temevamo in prima battuta che potesse risultare ingombrane, in realtà spesso e volentieri passa inosservato e non ci si accorge nemmeno della sua presenza.

La piega interna si nota lievemente meno ma rimane visibile se colpita dalla luce, mentre i bordi del pannello sono stati assottigliati e compaiono finalmente i 120 Hz di refresh rate, assenti invece per lo schermo esterno che rimane a 60 Hz. Per di più ora la cerniera può essere regolata a piacimento grazie alle pieghe intermedie.

In termini pratici il display esterno è utile per sbrigare faccende al volo senza aprire il Fold e, a nostra sorpresa, l’abbiamo sfruttato molto più di quanto avremmo pensato, forse perché di più immediato utilizzo e relativamente pratico. È un 25:9 molto allungato e stretto e la scrittura è per forza di cose più lenta e qualitativamente peggiore del normale ma qualsivoglia operazione rimane fattibile, con magari un pizzico di pazienza in più.
Se non altro il display pieghevole è grandioso per guardare contenuti HDR, film, serie tv, può spingere molto sulla produttività e l’utilizzo in mobilità è interessante. Tra l’altro quando siamo in scrittura tramite una semplice gesture si può dividere la tastiera in modo da poterla usare più agilmente a due mani.

Presenti poi all’appello due speaker stereo di AKG dal buon volume e buona presenza di bassi, forse pecca un po’ di alte frequenze.

Software e funzionalità

A bordo è installato Android 10 con interfaccia One UI 2.5 e il sistema gira fluidamente e senza intoppi, anche in quelle operazioni più complicate da gestire per il SoC.

Il software permette un utilizzo “normale” del display esterno dal momento che si possono eseguire app, avviare giochi, eseguire qualsivoglia operazione, invece all’apertura del Fold è possibile procedere con l’utilizzo dell’app sfruttata in precedenza sul pannello esterno; tuttavia il ridimensionamento on-the-go delle finestre non è supportato da tutte le applicazioni: Instagram e Apple Music (per fare un esempio) rivelano un aspect ratio adattato ma che non ricopre interamente la superficie disponibile per il display interno. Fortunatamente è una condizione che si verifica raramente, ragion per cui non c’è da aver troppo timore.

Hardware e batteria

Sotto la scocca risiede CPU Snapdragon 865+ con 12 GB di RAM e 256 GB di memoria non espandibili.

Giocare su un tale display è un’esperienza unica: grande e spazioso ma non eccessivamente esteso e anche negli sparatutto si mantiene un certo livello di agilità dei polpastrelli.

La batteria da 4500mAh fa il suo senza strafare e si arriva sempre a sera piuttosto tranquillamente anche con uso intenso. Nei nostri test abbiamo raggiunto le 5 ore di schermo attivo a 120 Hz con un 20% rimanente; nello specifico: 2 ore video, 4 di musica in background, 2 di social e internet, qualche chiamata e un un po’ di GPS e tutto questo sfruttando maggiormente il display esterno.
Si riescono a toccare anche le 6 ore totali con uso medio/intenso ed è presente il supporto alla ricarica via cavo fino a 25 W, wireless fino a 11 W con reverse charge a 4.5 W.

Fotocamera

Sebbene i sensori non sia esattamente gli stessi resa e impatto non risultano niente di troppo diverso da quanto visto con la famiglia Galaxy S20.

  • Standard – 12 MP f/1.8, Dual Pixel PDAF, OIS
  • Super wide – 12 MP f/2.2, EIS
  • Tele 2x ottico (10x digitale) – 12 MP f/2.3, PDAF, OIS
  • Frontale (stesso sensore interno e esterno) – 10 MP f/2.2

In linea generale la definizione è buona e i colori molto vivaci e saturi, con un HDR molto ben sviluppato. Gli scatti al buio sono il vero tallone d’Achille di questo Z Fold2 e li riteniamo certamente migliorabili.
Per scattare selfie si possono sfruttare le due camere frontali, quella interna o esterna non fa differenza dal momento che si tratta del medesimo sensore Sony ma ci è concesso di sfruttare le camere posteriori per questo scopo: un apposito pulsante a schermo consentirà uno switch dei sensori.
In più possiamo sfruttare un ulteriore pulsantino per effettuare invece un mirroring dell’anteprima di scatto sul display esterno. Ancora, è concesso anche la divisone dello schermo a metà (Flex Mode) per avere da una parte l’anteprima delle immagini già scattate con a fianco i vari controlli, dall’altra la preview di scatto.

Buoni anche i video in 4k (fino a 30 fps per tutti i sensori, fino 60 fps per la sola camera standard). Inoltre sensori standard e tele godono di stabilizzazione ottica e l’effetto è molto convincente.

Connettività

Il chipset supporta reti 5G ed è munito di WiFi 6, Bluetooth 5, USB C 3.1, NFC. Il carrellino SIM supporta unicamente una singola schedina in formato nano.

In conclusione

Tutti i comparti sono ben sviluppati e non ci sono lacune importanti per Galaxy Z Fold2, se non il prezzo. Non è un tablet, non è uno smartphone, ma comunque una soluzione funzionante e funzionale (fino a un certo limite).
Tuttavia probabilmente non lo consiglierei a nessuno in particolare: può affascinare chi se lo può permettere e chi vuole avere una soluzione versatile e intrigante ma l’ottimizzazione app per questi schermi particolari è il punto fondamentale su cui dover lavorare, assieme a dimensioni e peso.

La direzione è giusta, il prodotto è riuscito, valido, sa stupire e farsi apprezzare. Magari è ancora presto per investire in un tali soluzioni, non ci pare una brutta idea attendere almeno fino a quando queste tecnologie non saranno più accessibili e meglio ottimizzate.

Potete acquistare Samsung Galaxy Z Fold 2 su Internet utilizzando i seguenti link:

Migliori Offerte - Samsung Galaxy Z Fold2 5G

Altre offerte

Pagella

8.5
Design
9
Funzionalità
9.5
Prestazioni
7
Fotocamera
7
Batteria
8