Realme in questi anni ci ha sempre abituato a dispositivi con un’eccezionale rapporto qualità prezzo, a discapito però della brillantezza e della ricercatezza. Questo C55 non fa assolutamente eccezione e anzi per molti versi va purtroppo a peggiorare rispetto ai suoi predecessori. Il prezzo competitivo e i comparti più o meno bilanciati lo rendono comunque una scelta da tenere in considerazione, analizzando comunque prima le problematiche che vi racconteremo in questa recensione.

Video Recensione Realme C55

Design & Ergonomia

Realme C55 è il classico medio gamma di ultima generazione, caratterizzato da un design poco ricercato e una da una politica molto conservatrice nei confronti dei materiali utilizzati. Lo smartphone è infatti realizzato interamente in plastica, sia al posteriore che tutto il frame laterale. La finitura della back cover ricorda molto l’alluminio spazzolato e aiuta il dispositivo a mantenere un grip sufficiente, otre a mascherare abilmente le impronte.

laterale realme c55

Il blocco fotocamere di C55 è forse uno dei suoi peggiori difetti a livello estetico, e non lo aiuta certamente a brillare sui competitor. Il vetro di grandi dimensioni aumenta infatti l’area esposta, seppur il sensore sia invece di dimensioni inferiori. Sul bordo destro troviamo un comodo lettore d’impronte digitali, sempre veloce e affidabile e notiamo la presenza anche del jack audio da 3.5mm

Non si tratta di uno smartphone di dimensioni contenute e questo lo si evince facilmente anche dalla diagonale del display. L’unità è infatti da 6.72″ con tecnologia IPS e una risoluzione FullHD+. Si tratta di un pannello con una luminosità massima di 500 nits che potrebbe in condizioni di forte illuminazione ambientale causarci qualche problema a vedere correttamente i nostri contenuti.

schermo realme c55

Hardware & Prestazioni

A livello hardware Realme C55 è abbastanza equilibrato, pur affidandosi ad un SoC ormai risalente al 2021. Il Mediatek Helio G88 è infatti un buon processore che porta però con se il peso del tempo che passa. A completare questo comparto troviamo nella nostra unità test 6 GB di memoria RAM e 128 GB di storage interno. È disponibile sul mercato anche una versione con 8 GB di memoria e 256 GB di storage, tuttavia, vista la presenza di uno slot per microSD ci sembra inutile andare a spendere una cifra maggiore.

software realme c55

A livello prestazionale non possiamo aspettarci miracoli, purtroppo infatti il dispositivo soffre di rallentamenti improvvisi, spesso osservabili dopo lo sblocco e per i secondi successivi.

Funzionalità

Realme C55 vi arriverà a casa già equipaggiato con l’ultima versione del robottino verde, Android 13. Questo chiaramente con la personalizzazione proprietaria Realme UI 4.0. La presenza di una release così aggiornata fornisce sicuramente una garanzia di longevità al dispositivo, che sicuramente riceverà nel tempo almeno un altro major update.

software realme c5

L’interfaccia in se è molto completa, specialmente dal punto di vista della personalizzazione. Se siete amanti dell’aspetto orientaleggiante e volete avere sempre la giusta impostazione per rendere il vostro dispositivo perfetto Realme C55 sarà sicuramente la scelta giusta. Per la prima volta su un dispositivo di questa fascia di prezzo è poi presente l’isola dinamica, ripresa da iPhone nelle funzionalità generali più che nel suo aspetto. Infatti si tratta unicamente di una feature software che purtroppo però risulta davvero poco congegniata e funzionante. Attualmente infatti si limita unicamente alle animazioni della ricarica e nulla più.

Fotocamera

Il comparto fotografico di Realme C55 non è purtroppo uno dei suoi maggiori punti di forza. Nonostante un sensore principale da 64 megapixel e uno secondario da 2 megapixel la qualità degli scatti risulta appena sufficiente. Di giorno infatti possiamo osservare una buona gestione delle luci nello scatto, anche se la qualità e il livello di dettaglio è comunque leggermente al di sotto delle aspettative, di notte invece la situazione è definibile quasi tragica.

fotocamera realme c55

Le foto mancano di dettaglio e risultano spesso impastate e troppo scure, rendendo gli scatti non soddisfacenti nemmeno per un uso social. Per i video la situazione non cambia, troviamo infatti una risoluzione massima di 1080P a 60 fps che nel 2023 è una condanna a morte per il dispositivo.

Autonomia

Dopo aver visto dei comparti sotto tono non possiamo non apprezzare invece l’autonomia del dispositivo. Nonostante lo spessore ridotto infatti Realme C55 incorpora una batteria da 5000 mAh che come potrete ben immaginare permette al dispositivo di raggiungere agilmente le due giornate di utilizzo, anche senza particolare parsimonia.

batteria realme c55

Anche la velocità di ricarica è soddisfacente grazie ai 33W permessi dalla ricarica VOOC.

In conclusione

Nel complesso Realme C55 è un buon compromesso se si cerca uno smartphone secondario o un dispositivo di qualità al prezzo giusto. Al netto infatti delle sue mancanze innegabili la versione 6/128 GB è acquistabile a meno di 200€ sui principali canali di vendita online. Non è un prezzo basso se consideriamo le prestazioni generali e la scelta di un hardware non proprio recentissimo, ma se preso in offerta potrebbe effettivamente risultare molto interessante. Disponibile all’acquisto su Amazon.it.