Le nostre impressioni su OUKITEL K5000, il Full Screen dalla grande autonomia

Le nostre impressioni su OUKITEL K5000, il Full Screen dalla grande autonomia
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/12\/K5000_cover-460x259.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/12\/K5000_cover-635x357.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/12\/K5000_cover.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/12\/K5000_cover.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/12\/K5000_cover.jpg"}, "title": "Le nostre impressioni su OUKITEL K5000, il Full Screen dalla grande autonomia" }

Anche OUKITEL ha deciso di seguire il trend del 2017, che ha visto numerosi produttori adottare un nuovo fattore di forma per i display, passando dal tradizionale 16:9 a un più ampio 18:9. L’operazione ha portato finalmente alla riduzione delle cornici superiore e inferiore e anche un dispositivo tutto sommato economico come OUKITEL K5000 diventa molto interessante.

Con circa 140 euro infatti potete acquistarlo online e se non avete particolari esigenze, possiamo dirvi fin da subito che si rivelerà un buon acquisto. L’unico punto debole, come gran parte dei dispositivi di questa fascia di prezzo, sono le foto in notturna, visto che per il resto non ci sono particolari controindicazioni.

Caratteristiche tecniche di OUKITEL K5000

La scheda tecnica di OUKITEL K5000 è abbastanza standard per il produttore, con un SoC MediaTek MT6750 con CPU octa core, in grado di rendere il sistema complessivamente fluido. Qualche sporadico impuntamento con le applicazioni più pesanti non rovina un’esperienza d’uso più che positiva. Ovviamente il punto di forza è lo schermo da 5,7 pollici con fattore di forma 18:9 e risoluzione HD+ (720 x 1440), sufficientemente luminoso anche se sotto la luce diretta del sole le cose peggiorano un po’.

Le ridotte dimensioni delle cornici hanno costretto OUKITEL a utilizzare i tasti virtuali a schermo e a spostare il lettore di impronte digitali nella parte posteriore. Buona la dotazione di memoria, con 4 GB di RAM e 64 GB di spazio di archiviazione interna, espandibili con microSD fino a 128 GB.

Il comparto fotografico dispone di una fotocamera posteriore da 16 megapixel e di una frontale da 21 megapixel. Quest’ultima presenta qualche distorsione nella parte superiore a causa della curvatura del vetro frontale, quindi bisognerà prestare attenzione al posizionamento della camera nei selfie.

La connettività comprende il supporto alle reti 4G/LTE con supporto alla banda 20, WiFi 802.11 a/b/g/n, Bluetooth 4.0, GPS e dual SIM. La batteria ha una capacità di 5.000 mAh e può essere ricaricata rapidamente grazie all’alimentatore da 5V@2A fornito in dotazione.

Design e prestazioni di OUKITEL K5000

L’utilizzo di uno schermo 18:9 ha consentito a OUKITEL K5000 di mantenere dimensioni compatte, risultando più stretto di un normale smartphone con schermo da 5,5 pollici, mantenendo la stessa lunghezza. Lo spessore non è contenuto, a causa dello spazio necessario a contenere la batteria da 5.000 mAh, che garantisce due giorni di autonomia anche nelle situazioni più stressanti, con almeno 8 ore di schermo che possono salire con un utilizzo più impegnativo.

La cover posteriore in policarbonato ha una finitura molto ben curata che lo fa assomigliare al vetro e il frame metallico contribuisce a dare una buona sensazione di solidità. Il vetro frontale è molto curvato ai bordi e questo va a interferire con la fotocamera frontale, tanto che la parte superiore delle foto può risultare leggermente distorta.

Se di notte gli scatti sono praticamente inutilizzabili, le cose vanno decisamente meglio nelle foto di interni e negli scatti da distanza ravvicinata. Nei panorami tendono a perdersi i dettagli ma i risultati sono comunque accettabili e migliori rispetto ad altri dispositivi della stessa fascia di prezzo.

La parte telefonica non ha particolari problemi, la ricezione è nella media, senza eccellere particolarmente, la qualità dell’audio in chiamata è convincente anche se la capsula auricolare non è particolarmente potente. La connessione WiFi è stabile e precisa mentre quella Bluetooth è un po’ ballerina e tende a perdere occasionalmente il segnale per qualche attimo.

Lo speaker, posizionato sul retro del telefono, non è particolarmente potente, manca di bassi ma svolge comunque il suo lavoro, anche se appoggiando OUKITEL K5000 su un divano o su un tavolo il suono sarà ovattato e meno potente. Il lettore di impronte è decisamente preciso, anche se non infallibile, e sblocca lo smartphone in pochi decimi di secondo.

Peccato che manchino alcune comode funzioni come il doppio tocco per accendere lo schermo o il doppio tocco per bloccarlo, ma sono comunque piccolezze. Da sottolineare la presenza di un flash LED anche nella parte frontale per migliorare la qualità degli scatti con poca luce. Completa infine la dotazione di sensori, con accelerometro, sensore di prossimità, luminosità, giroscopio e magnetometro.

Prezzo e considerazioni finali

Se vi state chiedendo se valga la pena di acquistare OUKITEL K5000, la risposta è si, se volete uno smartphone dall’aspetto più moderno, che non costi troppo e che sia in grado di offrire un’ottima autonomia. Dovrete accettare qualche compromesso, come il comparto fotografico o lo speaker non troppo potente, ma sono dettagli legati inevitabilmente alla fascia di prezzo.

Se siete appassionati di gaming o volete uno smartphone con buone capacità fotografiche farete meglio a rivolgere la vostra attenzione su dispositivi di altro tipo, sicuramente più costosi. OUKITEL K5000 può essere acquistato a circa 140 euro su GearBest (con disponibilità da gennaio), o a circa 150 euro su Geekbuying con disponibilità immediata.

Sample fornito da OUKITEL

Condividimi!