Samsung cercherà di riacquistare la fiducia degli utenti dopo il Galaxy Note 7

Samsung sta cercando in tutti i modi di superare la brutta vicenda che ha riguardato i propri Galaxy Note 7, ragion per cui oltre al risarcimento della cifra pagata agli utenti e allo stop alle vendite di questo dispositivo, l’azienda ha promesso di trovare ad ogni costo la causa delle esplosioni.

A dirlo è DJ Koh, capo di Samsung Mobile (la divisione dell’azienda che si occupa, per l’appunto, di dispositivi mobili), secondo il quale scoprire la causa che ha causato la fine di questo dispositivo sarà indispensabile per risollevare la fiducia degli utenti verso l’azienda, permettendo agli stessi di poter utilizzare ancora i prodotti Samsung senza timori riguardanti la sicurezza.

DJ Koh si è anche scusato e ha espresso gratitudine nei confronti degli impiegati dell’azienda, che hanno supportato la stessa in questo periodo difficile (anche con messaggi di supporto verso la dirigenza stessa). Alcune voci avevano parlato di un prossimo addio di Koh, accusato del fallimento di questo Galaxy Note 7 per dei controlli di qualità sotto la media (probabilmente per una questione di fretta, e a tal proposito vi consigliamo di leggere il nostro editoriale sull’argomento).

Voi cosa ne pensate dell’intera vicenda? Riuscirà Samsung a mantenere la fiducia dei consumatori o questa macchia la accompagnerà anche in futuro?

Fonte, Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • simone

    che poi la colpa non è di sam in sè ma dell’azienda che produce le batterie, dovrebbe chiedergli un risarcimento per danni al marchio ed una grossa perdita della fetta di mercato mondiale… detto ciò solo per quel flop del note 7 samsung non può essere derisa come un’azienda che non fa prodotti seri…..

    • Zlatan10

      E’ un’azienda del gruppo

  • Elias Koch

    ho scritto (in qualche blog) esattamente la stessa cosa (ovvero scuse e comprensione del problema, con successivo annuncio pubblico ufficiale) come una chance per non perdere la credibilitá. Vediamo se non si perdono in fesserei anche qui

  • GeXKinG

    Voci di corridoio fanno sapere che tramite un sofisticatissimo impiato di antenne radar situato in una non precisa regione del antartico, la nota azienda di Cupertino ha sferrato un attacco che mediante onde elettromagnetiche ha provocato la fusione dei nuclei degli atomi di litio presenti nelle batterie della maggior parte dei note 7, sono riusciti a trovare la giusta frequenza emessa da quest’ultimi grazie ad un baco software, probabilmente sfuggito dalla fretta nel proporre l’ultimo top di gamma della casa sud coreana. Fonte anonimissima

  • Gianni

    IMO Non credo che la causa dei fallimento di note 7 sia dovuta a scarsa qualità nei processi produttivi. Se fosse stato per questo, Samsung sarebbe stata in grado di replicare”un esplosione” in laboratorio.

    • vincenzo di gesù

      ti manca un O ;)

    • scumm78

      sono daccordo, se fosse un problema di mancanza di test, a quest’ora avrebbero testato come si deve i modelli ritornati e avrebbero trovato la causa dell’esplosione. Sicuramente il tutto deriva da qualche fattore che ancora non e’ stato individuato per cui i test sono sbagliati.

    • tris

      Quindi x te?

      • Gianni

        Se lo sapessi, mi sarei fatto pagare fior di milioni da samsung per risolvere il problema.

  • pirata_1985

    Farà la fine di Justin hong

Top