Recensione Sony Xperia XZ3: finalmente SONY come la conosciamo

Recensione Sony Xperia XZ3: finalmente SONY come la conosciamo
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/sony_xz3_copertina.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/sony_xz3_copertina-460x345.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/sony_xz3_copertina-635x477.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/sony_xz3_copertina.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/sony_xz3_copertina.jpg"}, "title": "Recensione Sony Xperia XZ3: finalmente SONY come la conosciamo" }

Recensione Sony Xperia XZ3 – Ormai è un appuntamento fisso, ogni 6 mesi la casa giapponese rinnova il proprio smartphone di punta aggiornandolo con le ultime novità tecnologiche. Sony Xperia XZ3 è un’evoluzione dell’ottimo Xperia XZ2 (che non sparisce dal mercato) con un’importante novità: è il primo smartphone della casa nipponica con un display OLED, e non uno qualunque, bensì un Bravia OLED che ha reso famoso i TV a marchio Sony.

Ve lo raccontiamo meglio nella nostra recensione di Sony Xperia XZ3.

Video recensione di Sony Xperia XZ3

Hardware & Connettività

In quanto smartphone top di gamma Sony Xperia XZ3 ha a bordo componenti “all’ultimo grido”. Il processore è il Qualcomm Snapdragon 845 con clock a 2.45 GHz, accompagnato nelle operazioni quotidiane da solo 4 GB di RAM (si sarebbe auspicato il rialzo ad almeno 6 GB) e 64 GB di memoria interna espandibile tramite MicroSD.

Il display è un ampio pannello da 6 pollici con cornici sui lati superiore e inferiore, niente notch ma trovano posto invece due altoparlanti frontali. La fotocamera è da 19 megapixel sul retro e 13 megapixel sul fronte mentre la batteria è da 3300 mAh.

Lato connettività completo e senza problemi di sorta: è un dispositivo che, come i precedenti, ha un’ottima ricezione e stabilità del segnale, naviga fino alla velocità LTE ed è dotato di Bluetooth 5.0, NFC e WiFi a doppia banda. In chiamata l’audio è sufficientemente forte e nitido, udibile chiaramente anche in ambienti rumorosi.

In Italia sembra arrivare nell’unica variante Single SIM (Nano SIM) mentre all’estero potrebbe giungere anche una variante Dual Sim del prodotto.

VEDI ANCHE

Sony Xperia XZ3

Ergonomia, Design & Materiali

Sony Xperia XZ3 lascia a bocca aperta un po’ tutti: se con l’Xperia XZ2 era stato abbandonato l’iconico design omnibalance, con questo XZ3 è ormai un lontano ricordo. Addirittura il display è stondato ai bordi destro e sinistro, segno che forme squadrate e linee rigide non fanno più parte della casa nipponica.

I materiali sono di pregio: vetro sul fronte e sul retro, alluminio sui bordi con trattamento lucido, donano al dispositivo un aspetto premium, e la costruttiva è eccelsa come al solito. Rispetto a XZ2 le stondature sono più accentuate e i bordi ancora più sottili, non a caso sul retro si è dovuta adottare una soluzione stilistica insolita per far spazio al connettore Type-C.

Sul fronte ergonomia misura 158 x 73 x 9,9 millimetri e ha un peso sostenuto di circa 193 grammi. Si tiene abbastanza bene in mano grazie alla bombatura sul retro e all’assenza di spigoli vivi, l’unico vero difetto è che scivola troppo, consigliamo vivamente l’uso di una cover per aumentare il grip.

Display, Audio & Multimedia

Il display di Sony Xperia XZ3 è da 6 pollici con risoluzione QHD+ ma soprattutto tecnologia OLED (a differenza di tutti i precedenti smartphone Sony dotati di display LCD). La casa nipponica ha voluto portare tutto il know-how di questa tecnologia, caratteristica dei Bravia TV, su questo smartphone centrando l’obiettivo al primo colpo. Si tratta di un ottimo pannello paragonabile a quello di Samsung Galaxy Note 9 che ad oggi rappresentava lo stato dell’arte su smartphone. A completare lo schermo di Sony ci sono una serie di tecnologie come X-Reality, contrasto dinamico, HDR e Triluminos che possono sembrare sigle fini a se stesse ma che nella realtà si concretizzano come valore aggiunto. Sony Xperia XZ3 è capace infatti anche di trasformare i contenuti SDR in una qualità vicina all’HDR, riuscendo così ad offrire sempre una resa visiva appagante.

Anche dal punto di vista dell’audio Sony ha giocato bene le sue carte: sul fronte c’è uno speaker sulla parte inferiore mentre superiormente c’è la capsula audio che, all’occorrenza, svolge la funzione di speaker secondario concretizzando nell’insieme un’audio stereo surround di buon livello (a detta di Sony migliore del 20% rispetto a XZ2). La funzionalità di Dynamic Vibration System offre anche una sensazione tattile dell’audio facendo vibrare lo smartphone a tempo di bassi, rendendo ancor più accattivante la visione di un video o un Film.

Pienamente promosso Sony Xperia XZ3 dal punto di vista multimediale dove poter fruire di contenuti video e audio con un’ottima esperienza.

Fotocamera

Il comparto fotografico di Sony Xperia XZ3 non si discosta molto da quello del precedente XZ2. Sul fronte c’è una 13 megapixel con apertura F/1.9 (questa la principale novità) mentre sul retro il sensore è da 19 megapixel F/2.0, 25mm da 1/2.3” e pixel grandi 1,22 μm. Ottime le foto scattate di giorno o comunque con buone condizioni di luminosità, più sofferente di notte e condizioni difficili. Ottimo il livello di dettaglio e buona l’elaborazione software non particolarmente invasiva. Peccato che nella modalità manuale non si possa andare ancora oltre a 1 secondo di esposizione.

Molto buoni i selfie mentre insufficiente la funzione ritratti (chiamata Bokeh) che non riesci quasi mai a scontornare con precisione il soggetto.

Molto buoni i video (purtroppo ancora senza stabilizzazione ottica ma presente l’ottima stabilizzazione digitale) con la peculiarità di realizzare video Slow-motion sia alla qualità HD che FHD a 960 fps.

Batteria & Autonomia

Sony Xperia XZ3 ha una batteria da 3300 mAh e offre un’autonomia leggermente inferiore a XZ2, questo probabilmente dovuto al display OLED meno parsimonioso nei consumi rispetto ad un LCD. Si riescono comunque tranquillamente a superare le 4 ore di display lungo una giornata arrivando a 5 ore con un utilizzo tranquillo. Ottimi i consumi in standby che sono praticamente nulli e questo aiuta ad arrivare a sera senza problemi.

Non mancano poi le tipiche modalità di risparmio energetico di Sony ovvero Stamina e Ultra Stamina che permettono di allungare l’autonomia riducendo performance e funzionalità.

Software

Sony Xperia XZ3 è il primo smartphone ad arrivare sul mercato con a bordo già Android 9 Pie. Un primato che conferma, come lo scorso anno con XZ1, l’impegno della casa nell’ambito aggiornamenti. Il sistema operativo non solo è aggiornato ma anche ben ottimizzato: fluido e reattivo con animazioni senza lag e zero impuntamenti, offrendo un’esperienza di utilizzo senza interruzioni.

La personalizzazione di Sony è estremamente minimale: il launcher è il classico di Sony, ricco di funzionalità come il supporto ad icon pack o la possibilità di aprire il drawer delle applicazioni con uno swipe dal basso verso l’alto, mentre la tastiera è pre-installata la Swiftkey (che però consigliamo di sostituire con la Gboard). C’è anche un po’ di intelligenza artificiale impiegata per migliorare l’utilizzo dello smartphone, funziona bene ma è poco convincente l’implementazione.
Ad esempio viene sfruttata per suggerire le applicazioni più utili in quel determinato momento della giornata, tuttavia sono richiamabili con un doppio tocco sul bordo del display e questo comporta molto spesso tocchi involontari non desiderati. Oppure viene utilizzata per avviare l’applicazione fotocamera quando si porta lo smartphone da altezza volto in orizzontale, per uno scatto rapido e immediato.

Non mancano le novità di Android 9 Pie fatta eccezione per la barra di navigazione che non si può sostituire con la pillola, probabilmente per Sony queste gesture non convincono ancora.

In conclusione

Sony Xperia XZ3 è disponibile in Italia dal 5 ottobre (circa) nelle colorazioni Nero, Verde foresta e Bianco argentato, ad un prezzo di listino di 799 Euro. Lo potete acquistare su Amazon oppure sul sito ufficiale Sony o ancora presso gli operatori di telefonia mobile, con anche qualche interessante promozione.

Nel complesso Sony Xperia XZ3 si conferma un altro ottimo prodotto della casa nipponica. Non spicca per particolari doti ma funziona bene in tutti gli ambiti e offre un’esperienza multimediale godibile e completa. Un’ottima alternativa se si considera che fra tutti i top di gamma è quello col posizionamento di prezzo più accattivante.

Senza dimenticare che non uscirà dal mercato Sony Xperia XZ2 che però si sposta su una fascia di prezzo più basso e precisamente poco sopra i 500 Euro, diventando anch’esso un’ottima alternativa per chi non vuole spendere troppo.

Altre offerte

Pagella

9.8
Display
7.0
Ergonomia
9.0
Hardware
9.2
Software
8.3
Batteria
8.4
Fotocamera
7.5
Qualità/prezzo
10
Materiali
8.8
Audio
8.8
Esperienza Utente
8.9