Recensione Samsung Galaxy A3 2017: piccolo ed equilibrato

Recensione Samsung Galaxy A3 2017: piccolo ed equilibrato
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/02\/galaxy_a3_2017_copertina.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/02\/galaxy_a3_2017_copertina-460x259.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/02\/galaxy_a3_2017_copertina-635x357.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/02\/galaxy_a3_2017_copertina.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/02\/galaxy_a3_2017_copertina.jpg"}, "title": "Recensione Samsung Galaxy A3 2017: piccolo ed equilibrato" }

Recensione Samsung Galaxy A3 2017 – Dopo aver visto il fratello maggiore nella recensione di Samsung Galaxy A5 2017 è giunto il momento di dare uno sguardo approfondito anche al “piccolino”: Samsung Galaxy A3 2017.

Con un display da 4,7 pollici, un design equilibrato e un hardware medio appare come la soluzione migliore per chi cerca un device maneggevole e che funzioni bene, senza grosse pretese.

Ha tante cose da offrire ma anche alcuni peccati veniali che per qualcuno potrebbero essere duri da digerire, tutti i dettagli sono nella nostra recensione di Samsung Galaxy A3 2017.

Video recensione di Samsung Galaxy A3 2017

Unboxing di Samsung Galaxy A3 2017

In confezione troverete un alimentatore da parete con uscita 5V 1,5A, un cavetto USB/Type C per lo scambio dati e ricarica e un buon paio di cuffiette in ear.

Hardware & Connettività

La dotazione Hardware di Samsung Galaxy A3 2017 è di fascia media, troviamo un processore Exynos 7880 da 1,6 GHz con tutti core Cortex A53 coadivato da una GPU Mali T830 e 2 GB di RAM.
Purtroppo la memoria interna è da soli 16 GB, espandibile tramite micro SD ma senza il supporto all’ adoptable storage.

Abbiamo un set completo di sensori, di cui accelerometro, giroscopio, magnetometro e barometro. Non mancano i rilevatori di luminosità e prossimità posizionati sulla parte anteriore.

E’ presente un veloce sensore di impronte digitali annegato nel tasto home, funziona a sfioramento e sblocca il device direttamente dallo stand-by.
Manca il LED di notifica, la lacuna è però compensata dalla presenza dell’always on display.

VEDI ANCHE

Parte telefonica e antenne

Samsung Galaxy A3 2017 può contare sullo scambio dati in LTE fino a 300 Mbps in donwload, bluetooth 4.2, WiFi ac, NFC, GPS e Radio FM.
In altre parole, non manca niente.

Non abbiamo riscontrato alcun problema nei vari test di connettività che abbiamo effettuato, la portata del WiFi non è elevatissima, appena sotto la media.
La qualità della ricezione è invece soddisfacente, così come quella in chiamata.

Prestazioni

Nonostante un hardware poco performante sulla carta, A3 2017 si muove abbastanza bene. Non potete aspettarvi un mostro di reattività, ma le operazioni di tutti i giorni vengono eseguite con buona fluidità.

Come per A5 2017 abbiamo avuto la sensazione di un prodotto che “va ad una sola velocità”, mai velocissimo ma nel contempo mai troppo lento.

In gaming bisogna fare qualche sacrificio, non c’è surriscaldamento ma il frame rate e i tempi di caricamento sono quelli di un device di fascia medio bassa.
Nulla comunque che vi vieti di giocare anche ai titoli moderni con buona soddisfazione.

Ergonomia, Design & Materiali

E’ il telefono dei sogni ergonomicamente parlando, largo appena  66.2 mm e alto 135.4 mm si impugna comodamente e si riesce ad utilizzare senza difficoltà con una sola mano. Lo spessore è di 7,9 mm e il peso di soli 135mm.

Non siamo più abituati a maneggiare prodotti di queste dimensioni e inizialmente ci siamo trovati spiazzati, in realtà è solo questione di ambientamento: portarsi dietro questo A3 2017 è un piacere.

E’ costruito molto bene e l’impermeabilità con standard IP68 ne è la riprova. Il telaio è in alluminio mentre fronte e retro sono in vetro.
Gorilla Glass 4 per la protezione del display e 3D per la back cover, quest’ultima si riga facilmente con l’utilizzo normale, consigliamo quindi una cover protettiva.

Esteticamente è molto semplice e lineare, con un design che nelle colorazioni salmone e azzurro assume caratteri retrò. E’ piaciuto molto alle persone a cui l’abbiamo mostrato durante il nostro test, specialmente alle donne.

Display, Audio & Multimedia

Come da tradizione Samsung troviamo un display Super AMOLED con colori accesi ma naturali e neri assoluti. La diagonale è di appena 4,7 pollici mentre la risoluzione è HD per una densità superiore ai 300 ppi.

Uno schermo così ridotto ha il grande pregio di permettere dimensioni generali contenute, ma nel contempo il limite di una visualizzazione ridotta dei contenuti. In navigazione o semplicemente scrivendo con la tastiera bisognerà porre più attenzione a dove si “tappa” e capiterà di dover agire più volte con lo zoom per leggere meglio i testi.

La parte multimediale è affidata ad un buon speaker laterale.

Fotocamera

La fotocamera principale è da 13 mega pixel F/1.9, quella anteriore da 8 megapixel. Entrambe non sono stabilizzate e quella posteriore è affiancata da un LED Flash.

La qualità delle fotografie è elevata, soprattutto di giorno dove riusciamo a ottenere immagini dettagliate e nitide, con un corretto bilanciamento del bianco e colori naturali.
Di notte il livello si abbassa ma rimane comunque adeguato alla fascia di prezzo, c’è un po’ di rumore video e la mancanza di stabilizzazione ottica è una pecca importante.

Ciò lo si nota anche in video, dove peraltro anche la stabilizzazione digitale sembra disabilitata registrando in FullHD (se è attivata allora è inefficace).

I selfie sono pregevoli, anche in notturna dove solitamente gli smarphone di fascia media cedono il passo. Bisogna tenere presente che il fuoco è fisso su una distanza ben precisa perciò scattando un selfie dovrete regolarvi in modo da tenere il soggetto in posizione corretta.


Batteria & Autonomia

A dispetto di una batteria da appena 2350 mAh l’autonomia non è male.
Si riesce a coprire una giornata senza troppi problemi ottenendo circa 4 ore di schermo attivo spalmate su un giorno e mezzo.

Software

Samsung Galaxy A3 2017 arriva con Android 6.0.1 Marshmallow ma verrà aggiornato a Nougat entro la metà del 2017.

Come già visto nella recensione di Galaxy A5 2017 troviamo un’interfaccia molto semplice da utilizzare e che nel contempo non rinuncia a funzioni avanzate.

Sono buone le possibilità di personalizzazione, accessibili tramite temi e modificando icone e altri dettagli grafici.
Non mancano interessanti funzonalità quali standby intelligente, filtro luce blu, alcune gesture e un’area protetta in cui installare una seconda volta le app e nascondere file riservati.

C’è la solita attenzione alla manutenzione del firmware tramite pulizia del sistema e rilevamento di applicazioni malevole, non manca un’ampia sezione dedicata alla sicurezza e alla privacy.

Samsung inserisce sempre una buona suite di tool di base per un utilizzo pieno fin dal primo avvio: oltre alle Google App troverete un programma dedicato alle note, calendario, calcolatrice e un browser super ottimizzato con la comoda funzione del login tramite impronta digitale ovunque sia necessario un accesso protetto.

In conclusione

Per con concludere la recensione di Samsung Galaxy A3 2017 potremmo riassumere in una sola parola le sue qualità: equilibrio.

E’ ideale per chi non pretende il top dell’hardware ma non vuole comunque pentirsi della scelta d’acquisto dopo 6 mesi.
Piccolo, maneggevole e buono un po’ su tutti i comparti, senza grossi difetti ma nemmeno una particolare dote che lo distingua da altre proposte, se non il suo design compatto e una qualità costruttiva sopra la media.

Samsung ha probabilmente osato troppo con una memoria interna di soli 16 GB e un prezzo di listino di 329€. Per questo vi consigliamo magari di aspettare qualche mese perchè si riesca a trovare con qualche offerta sotto i 250€.

Altre offerte

Pagella

8.4
Display
9.5
Ergonomia
7.0
Hardware
8.9
Software
8.0
Batteria
8.0
Fotocamera
7.7
Qualità/prezzo
9.5
Materiali
7.3
Audio
8.6
Esperienza Utente
8.0