Le notifiche push sui telefoni sono sia una benedizione che una maledizione: è importante avere le informazioni che servono senza ritardi ma alcune app trasmettono troppe notifiche push, che spesso portano a disattivarle o ad eliminarle del tutto.

Diventa fondamentale, pertanto, trovare un equilibrio tra le notifiche push necessarie e quelle superflue e una nuova AI sviluppata da Ton Ton Hsieng-De Huang e Hung-Yu Kao su arXiv.org potrebbe essere in grado di fare proprio questo.

Tale sistema di machine learning, chiamato C-3PO, funziona analizzando la cronologia di navigazione, la cronologia degli acquisti e i dettagli finanziari di una persona. La rete neurale, una volta analizzate le notifiche pop-up ricevute e quelle cliccate dagli utenti, sarebbe in grado di rendere le notifiche push “piĂš intelligenti”, riducendo il numero di quelle generali e aumentando le percentuali di clic su quelle visualizzate.

Il team di sviluppatori ha ancora del lavoro da fare. I passi successivi sono il miglioramento del modello di rete neurale con la diminuzione del numero di compiti complessi che deve eseguire.

Un sistema AI del genere in futuro potrebbe trovare applicazione a livello globale?