Openbook trasforma lo smartphone Android in un notebook

Gli smartphone oggi consentono di fare tante cose che fino a qualche anno fa richiedevano l’utilizzo di un computer, come rispondere ad un’email, navigare sul Web o giocare.

Alcune attività, tuttavia, continuano ad essere più piacevoli su un computer per via delle dimensioni dello schermo e della disponibilità di una tastiera fisica: il classico esempio è rappresentato dall’utilizzo dei programmi per visualizzare, creare o modificare documenti.

Se desiderate unire le funzionalità dello smartphone con le potenzialità di un notebook, Openbook è un progetto alla ricerca di fondi su Kickstarter che potrebbe fare al caso vostro.

Si tratta, infatti, di un notebook da 14 pollici disegnato per connettersi con smartphone basati su Android 5.0 (o versioni successive) grazie al supporto DisplayLink.

Tra le feature di Openbook troviamo un display con risoluzione 1.366 x 768 pixel, altoparlanti stereo, una batteria da 10.000 mAh, una porta USB 3.0, una porta USB Type-C e una tastiera fisica con touchpad.

Openbook non ha un processore, RAM, memoria integrata o sistema operativo: per funzionare, infatti, utilizza quelli dello smartphone a cui è connesso. In sostanza è un dispositivo studiato per fare girare le applicazioni Android su un display più grande.

Openbook dovrebbe esordire nel mese di dicembre e per i primi 50 finanziatori sarà disponibile a 109 dollari, poi il suo prezzo salirà a 129 dollari.

Per ulteriori informazioni vi rimandiamo alla pagina dedicata su Kickstarter.

Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Damiano

    questo concept ogni 3/6 mesi torna alla ribalta… speriamo che qualcuno riesca a costruire una buona soluzione che diventi uno standard affidabile

    • Gigi

      Lo stavo per scrivere anch’io! A volte ritornano… Certo che ancora il monitor HD…

  • Giovanni Brardinoni

    Interessante, ho solo qualche dubbio sull’utilizzo delle app che sono disegnate e ottimizzate per un touch screen, usare un touch pad non so quanto possa essere efficace… capisco che il prezzo salirebbe considerevolmente ma se avessero pensato ad un ibrido (tastiera e touch screen) secondo me avrebbero realizzato un “sogno”.

Top