Nonostante la concorrenza di giganti come Google e Microsoft, Dropbox è rimasta una delle migliori opzioni di archiviazione cloud perché sincronizza solo i file e l’app desktop è stata recentemente trasformata per diventare un hub per la produttività, che ora si arricchisce di una nuova funzionalità per le persone che collaborano a un progetto.

Dropbox, infatti, ora consente di trasformare qualsiasi cartella in uno “spazio”, aggiungendo una descrizione e, una volta fatto ciò, di aggiungere file e cartelle e creare elenchi o cose da fare.

Al momento l’app Android pare avere solo un supporto limitato alla nuova funzionalità Spaces (le descrizioni non possono essere modificate e le cose da fare non possono essere aggiunte ma solo completate) ma nel tempo ciò dovrebbe migliorare.

Altre nuove feature in arrivo sono un sistema di ricerca delle immagini basate su machine learning e le anteprime dei file.

Dropbox per Android può essere scaricata dal Google Play Store:

Android app sul Google Play