Volete sapere quali sono i migliori tv box Android disponibili sul mercato? Avete una smart TV ma volete qualcosa di più evoluto che vi permetta di rendere più moderna la vostra TV senza doverla cambiare?

Siete arrivati nel posto giusto. Nella nostra guida ai migliori tv box Android aggiornata al mese di giugno 2020, troverete non solo il meglio disponibile sul mercato, aggiornato costantemente, ma anche alcuni chiarimenti e consigli per scegliere in maniera consapevole.

Vi spiegheremo come controllare se la vostra TV può accogliere un tv box Android, quali sono i tv box certificati da Netflix e, non meno importante, quali sono i tv box Android con DVB-T2 (quando si passerà al DVB-T2 regione per regione), il nuovo standard per il digitale terrestre destinato a sostituire la prima generazione.

Cosa controllare

Che abbiate una smart TV più o meno recente o una vecchia TV a schermo piatto ci sono alcuni requisiti da tenere in considerazione per essere sicuri di poter utilizzare il nuovo tv box. Ma allora, cosa controllare prima di acquistare un tv box Android?

Abbiamo volutamente parlato di smart TV o TV a schermo piatto perché il primo requisito è rappresentato dalla presenza di una porta HDMI, assente sulle vecchie TV a tubo catodico. Nonostante sia possibile, utilizzando convertitori e adattatori vari, collegare un cavo HDMI a una vecchia TV, i risultati saranno senza dubbio deludenti, soprattutto a causa della risoluzione inadeguata.

Meglio quindi evitare costi e grattacapi e utilizzare il tv box solo su una TV dotata di una porta HDMI, meglio ancora se dotata di un pannello 4K che vi permette di godere al meglio dei tanti contenuti a disposizione. Anche una TV FullHD vi permetterà comunque di sfruttare al meglio buona parte degli attuali servizi di streaming.

Non meno importante è la presenza di una connessione Internet in casa, cablata o tramite un router WiFi. Ovviamente nel primo caso dovrete accertarvi di avere il router in prossimità della TV, altrimenti dovrete procurarvi un cavo Ethernet abbastanza lungo. Meglio comunque avere una connessione WiFi e verificare che il livello del segnale sia sufficientemente elevato per garantire un’adeguata velocità di trasmissione.

Sembra scontato ma verificate di avere una presa di corrente a cui collegare il nuovo tv box Android: sarebbe un peccato toglierlo dalla confezione, effettuare tutti i collegamenti e accorgersi di non avere un posto libero nella ciabatta di alimentazione o in una presa adiacente alla TV.

La domanda “Cosa controllare prima di acquistare un tv box Android” non riguarda solo quello che avete in casa, ma anche un paio di caratteristiche del box. Se pensate di collegare uno o più dischi esterni, nei quale avete i vostri contenuti multimediali, assicuratevi che il tv box abbia una o più porte USB. Se è disponibile una sola porta è una buona idea dotarsi di un hub USB, con almeno 4 porte, per avere una certa elasticità nel collegamento di hard disk o chiavette USB.

Se intendete collegare il tv box a un impianto audio, che sia lo stereo di casa, una più semplice soundbar o un impianto Home Theatre, verificate la presenza di un’uscita audio, meglio se digitale per garantirvi un’ottima qualità. ovviamente potete lasciare tutto alla vostra TV, ma se intendete utilizzare un impianto audio solo quanto guardate alcuni contenuti, questa è una cosa da controllare.

Android TV o semplice Android

Finora abbiamo parlato in maniera generica di tv box Android ma c’è un importante distinguo da fare. Ci sono box con Android TV, ottimizzati quindi per la visione sulla TV di casa, e box con la versione standard di Android, quella che troviamo normalmente sui nostri smartphone. Quali sono le differenze tra le due varianti?

Android TV può contare su una interfaccia pensata apposta per l’utilizzo su una TV, come lascia ovviamente intendere il nome. Nella versione personalizzata del Play Store ci sono applicazioni sviluppate appositamente per le TV, i clienti della maggior parte dei servizi di streaming, giochi e molto altro. Va inoltre detto che se volete un tv box certificato Netflix, dovrete per forza di cose ripiegare su un modello con Android TV, e la scelta è decisamente limitata.

I tv box con Android utilizzano solitamente un launcher molto spartano, con un’interfaccia a blocchi pensata per semplificare l’avvio delle varie applicazioni. Nella maggior parte dei casi però non si tratta di applicazioni native, quanto piuttosto di semplici wrapper al sito web. Avviando, ad esempio, Netflix non troverete l’interfaccia dedicata ma quella web, decisamente ostica da navigare con il telecomando solitamente fornito in dotazione.

Per questo dovreste prendere in considerazione l’idea di acquistare una tastiera Bluetooth, più semplice da configurare, meglio se con mouse o touchpad per muovervi più rapidamente tra i menu o nell’interfaccia delle varie applicazioni.

I migliori TV box Android

Dopo quest’ampia introduzione, necessaria per fare un minimo di chiarezza e riuscire a orientarsi in maniera consapevole all’interno di un mercato molto variegato, vediamo quali sono le migliori proposte presenti sul mercato. Per la vostra comodità abbiamo selezionato tv box Android venduti su Amazon, che tra i venditori online offre uno dei migliori servizi di assistenza pre e post vendita.

Ovviamente potete trovarne molti altri anche su eBay o altri store online, ma ricordate di prestare attenzione alla provenienza, un elemento molto importante da prendere in considerazione nel caso abbiate la necessità di ricorrere al servizio di assistenza in garanzia.

Tv box con Android TV

Sono pochissimi i tv box che utilizzano Android TV, la versione speciale del robottino verde pensata appositamente per la fruizione sugli schermi domestici o tramite videoproiettori. Scopriamo dunque quali sono i migliori.

NVIDIA SHIELD TV

Si tratta indubbiamente del miglior tv box presente sul mercato, dotato di Android TV 9.0. Nella variante Pro troviamo un processore Tegra X1 con GPU a 256 core e 3 GB di RAM e 16 GB di memoria interna. Oltre al WiFi dual band e Bluetooth 5.0 troviamo due porte USB, HDMI 2.0 e Gigabit Ethernet.

La versione base dispone di 2 GB di RAM e 8 GB di memoria interna, riprende la stessa connettività della variante Pro ma senza porte USB. È presente uno slot microSD e per espandere ulteriormente la memoria bisogna ricorrere ad archivi di rete.

Potete acquistare NVIDIA SHIELD TV Pro su Amazon a 219,99 euro (attualmente sospesa), e NVIDIA SHIELD TV a 159,99 euro.

Xiaomi Mi Box S

È il più recente dei TV box Android realizzati da Xiaomi e utilizza una CPU ARM Cortex-A53 quad core, GPU Mali-450 con 2 GB di RAM e 8 GB di memoria interna. Dispone di Android TV 9.0, WiFi dual band, Bluetooth 4.2, un connettore USB 2 e uno HDMI 2.0a.

Nella confezione di vendita è incluso il telecomando per il controllo. Potete acquistarlo su Amazon a 66,21 euro.

Minix Neo T5

Minix Neo T5 è uno dei pochissimi tv box con Android TV e ve lo segnaliamo per completezza di informazione. È dotato di una CPU quad core Coprtex-A53 con GPU Mali-G31, 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, WiFi dual band, Bluetooth 4.2 e 2 porte USB. Peccato però che non abbia la certificazione Netflix, per cui potrete (ricorrendo a file apk esterni) utilizzarlo solo in SD. Risulta invece quasi perfetto per tutti gli altri utilizzi, inclusa la funzione di media center ricorrendo a Kodi.

Lo trovate su Amazon a 99,559 euro.

TV box con Android

In questa sezione abbiamo raggruppato i tv box con Android “normale”, privo quindi di ottimizzazioni per la TV o per il grande schermo. Troverete il Play Store per installare numerose applicazioni ma niente da fare per Netflix, che potrete vedere solo in bassa definizione, o per altri servizi di streaming. Se però cercate un box per giuocare o per guardare i vostri contenuti tramite un media center come Kodi, queste sono le soluzioni ideali, grazie a costi molto contenuti.

T95 Max

Rispetto alla versione precedente il box T95 Max può contare su un chipset H6 con CPU quad core A53 e GPU Mali-T720 [email protected], affiancata da 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna.

Connettività WiFi 2.4 GHz ed Ethernet, uscita ottica, AV, HDMI 2.0, 2 porte USB, slot microSD e Android 9. Per iniziare è perfetto, costa pochissimo e garantisce una riproduzione di contenuti fino a 6K.

Potete acquistarlo su Amazon a 45,99 euro.

H96 Max Plus

Cresce la dotazione tecnica, a partire dal chip RK3328 con CPU quad core A53 a 2 GHz e GPU Mali0450, con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. La connettività include WiFi dual band, Bluetooth 4.0, Ethernet, HDMI 2.0, AV e 2 porte USB.

Abbiamo Android 9 Pie e sono presenti il supporto al 4K e ai video 3D, con decodifica H.265.

Potete acquistarlo su Amazon a 58,99 euro

Bqeel B1 Max

Questo Bqeel B1 Max è uno dei rari box TV con Android 10 e interfaccia Alice UX. Dispone della CPU H6 con GPU Mali G31 MP2, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. Ricca la connettività, con WiFi dual band, Bluetooth, Ethernet, HDMI 2.1, due porte USB 2 e 1 porta USB 3.

Supporta la riproduzione 8K, decodifica H.265 e HDMI CEC.

È in vendita su Amazon a 69,99 euro

Beelink GT-King Pro

Dal punto di vista tecnico è il più potente di questa sezione, grazie al chipset Amlogic S922X-H con CPU esa core (2 A73+4 A53), GPU Mali-G52 MP6, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna.

Due porte USB, 2 port HDMI, Giga Ethernet, presa per cuffie, slot microSD, oltre a WiFi dual band, Bluetooth e audio HiFi, Dolby Audio e DTS Listen.

Supporta una risoluzione massima 4K x 2K a 60 frame, telecomando con comandi vocali e un adeguato sistema di raffreddamento. Potete trovarlo su Amazon a 199,99 euro.

TV box Android con DVB-T2

Chiudiamo la rassegna dei migliori TV box Android con uno dei pochi dispositivi dotati di ricevitore DVB-T2. Come sapete a partire dal 2021 ci sarà un nuovo cambiamento e sarà necessario avere una TV con ricevitore adeguato al nuovo standard. Se state pensando a un TV box Android, potete acquistare una variante dotata del ricevitore per il digitale terrestre, mantenendo la vostra attuale TV.

Magicsee C400 Plus

Magicsee C400 Plus è ben dotato dal punto di vista hardware, a partire dalla CPU Amlogic S912 octa core con GPU Mali-T820 MP3, 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna. Oltre al decoder DBV-T2 abbiamo anche la variante S2 per la TV satellitare ed è in grado di gestire flussi nel codec H.265.

Presenti 3 porte USB, uscita ottica e HDMI, oltre a uno slot microSD. Peccato solo per Android 7.1, ma questo è il meglio che possa offrire il mercato. Lo potete acquistare su Amazon a 97,97 euro.

Questa era dunque la nostra classifica dei migliori tv box Android aggiornata al mese di giugno 2020. Non mancate di tornare a controllarla perché la aggiorneremo regolarmente con le novità introdotte sul mercato.