HTC Internet verrà rimosso dal Play Store il 30 novembre

HTC Internet, il celebre browser dell’omonima casa taiwanese, sarà rimosso dal Play Store il prossimo 30 novembre.

La notizia non farà certamente piacere agli utenti che sono rimasti fedeli al famoso browser di casa HTC, facente parte dell’interfaccia Sense, in quanto verrà rimosso il prossimo 30 novembre dal Play Store e non verrà pre-installato nei prossimi smartphone dell’azienda.

La scelta di inserire l’applicazione nel catalogo di Google è stata fatta per facilitare e rendere più frequenti gli aggiornamenti dell’app senza il bisogno di attendere quelli di sistema. L’azienda taiwanese, dopo aver preso questa decisione, lascerà ancora un po’ di tempo agli utenti utilizzatori di HTC Internet per salvare tutti i segnalibri e i preferiti presenti nel browser prima che esso venga disattivato.

La comunicazione è avvenuta proprio tramite il Play Store grazie ad una nota presente nella descrizione dell’app:

ATTENZIONE: L’applicazione HTC Internet sarà dismessa e non sarà più disponibile dal Play Store a partire dal 30 novembre 2016. Dopo tale data non saranno disponibili altri aggiornamenti. È possibile esportare i segnalibri salvati installando questo aggiornamento.

Di seguito il badge per scaricare l’applicazione:

Android app sul Google Play

Voi utilizzate HTC Internet?

Credit Image

Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Walter

    “Celebre”? Manco sapevo esistesse… vabbé, sarò io…

    • direi di si purtroppo, sei tu :D

      Il browser HTC è abbastanza celebre non solo per la sua fluidità quanto per la possibilità di effettuare l’adattamento automatico del testo quando si fa un pinch to zoom che ti consente appunto di continuare a leggere senza dover impazzire facendo destra e sinistra con l’indice, che non è poca cosa

  • Mattia Favali

    No ne capisco il perché, è un browser che funziona bene, e fluido, non pesa così tanto e si può installare su qualsiasi dispositivo tramite APK che non restituisce mai errori di incompatibilità oppure di crash.

    • Walter

      magari ritengono che i costi di sviluppo non siano più affrontabili.

      • Mattia Favali

        Non credo..

        • iBacco

          Magari è tra le condizioni dettate da Google per assegnare la produzione del Trixtel ad HTC. No browser proprietario significa Chrome come browser di default di tutti i telefoni marchiati HTC.

          • Mattia Favali

            HTC si fa comandare così tanto a bacchetta da Google?! Ancora un po’ fa prima a chiedere di essere acquistata direttamente da Google…

          • Melkizedek

            Beh non lo escluderei, da diversi anni registra perdite su perdite, è molto probabile che faccia la stessa fine di BlackBerry.

          • Mattia Favali

            I effetti non gli manca molto…

          • iBacco

            Beh è un’ipotesi, però molto verosimile. Considera che le varie HTC, Lg eccetera non hanno quasi nulla da guadagnare nel fornire un proprio browser stock, è più che altro un completamento che offrono al cliente. Mentre Google vive di tracciatura e pubblicità, ha un’interesse fondante nel far usare Chrome. Questa differenza di posta in gioco sta facendo sparire dalla scena il browser AOSP di Android e quelli personalizzati dai produttori.

          • Mattia Favali

            Beh, Samsung ha un suo browser personalizzato e devo dire che non funziona male. Il problema che ha il Browser AOSP e la sua velocità e design, anche funzionalità che a quest’ultimo mancano rispetto a Chrome oppure al browser di Samsung.

Top