Google Traduttore ha raggiunto l’ennesimo traguardo, servendo oltre il 99% della popolazione mondiale attiva sulla rete. Grazie all’odierna aggiunta di 13 nuove lingue, il servizio di traduzione della società di Mountain View ha raggiunto quota 103 lingue trattate. Si rafforza così la posizione di Google Traduttore, che risulta essere uno dei traduttori istantanei più utilizzati, con oltre 200 milioni di utenti attivi ogni mese.

Tra le lingue aggiunte nella giornata di oggi da parte degli sviluppatori di Google, troviamo: curdo, hawaiiano, samoano, gaelico scozzese, lingua shona, corso, frisone, chirghiso, amarico, lingua sindhi, pashto, lingua xhosa e lussemburghese. Secondo quanto dichiarato da Google, ora il servizio è disponibile per oltre 120 milioni di persone, ovvero circa il 99% della popolazione online del mondo.


In vista della Giornata Internazionale della Lingua Madre, l’azienda sta chiedendo ai propri utenti di partecipare alla comunità dei traduttori per dare un contributo e confermare la validità delle traduzioni già proposte precedentemente. Google, sul proprio sito ufficiale ha riportato l’intero “changelog” dell’aggiornamento al servizio, con descrizione della singola lingua trattata:

  • Amarico (Etiopia) è la seconda lingua semitica più parlata dopo l’arabo 
  • Corso (Corsica, Francia) è strettamente correlata all’italiano ed è stata la prima lingua di Napoleone Bonaparte
  • Frisone (Paesi Bassi e Germania) è la lingua madre di oltre la metà degli abitanti della provincia della Frisia, Paesi Bassi
  • Chirghiso (Kirghizistan) è il linguaggio dell’Epopea di Manas, che è 20 volte più lunga dell’Iliade e dell’Odissea messe insieme 
  • Hawaiiano (Hawaii) ha prestato più parole alla lingua inglese, come “ukulele” e “wiki”
  • Curdo (Kurmanji) (Turchia, Iraq, Iran e Siria) è scritto con lettere latine, mentre le altre due varietà di curdo sono scritte con caratteri arabi 
  • Lussemburghese (Lussemburgo) completa la lista delle lingue ufficiali dell’UE coperte dal traduttore
  • Samoano (Samoa e Samoa americane) è scritto utilizzando solo 14 lettere 
  • Gaelico scozzese (Highlands scozzesi, Regno Unito) è stato introdotto dai coloni irlandesi nel 4° secolo d.C. 
  • Lingua shona (Zimbabwe) è la più parlata delle centinaia di lingue della famiglia Bantu
  • Lingua sindhi (Pakistan e India) era la lingua madre di Muhammad Ali Jinnah, il “Padre della Nazione” del Pakistan 
  • Lingua pashto (Afghanistan e Pakistan) è scritto in caratteri perso-arabi con altre 12 lettere, per un totale di 44 
  • Lingua xhosa (Sud Africa) è la seconda lingua più comune nel paese dopo Afrikaans e dispone di tre tipi di suoni, rappresentati dalle lettere x, Q e C

Android app sul Google Play

Via 1, 2