VLC 3.1 è disponibile: la nostra musica preferita alla guida grazie al supporto ad Android Auto

VLC 3.1 è disponibile: la nostra musica preferita alla guida grazie al supporto ad Android Auto
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/03\/vlc.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/03\/vlc-460x259.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/03\/vlc-635x357.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/03\/vlc.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/03\/vlc.jpg"}, "title": "VLC 3.1 \u00e8 disponibile: la nostra musica preferita alla guida grazie al supporto ad Android Auto" }

Disponibile per quasi tutte le piattaforme e compatibile con moltissimi formati audio e video, VLC è certamente uno dei migliori player disponibili. A marzo 2017, il team di VLC abilitò il supporto dell’applicazione ufficiale ad Android Auto, standard che consente agli utenti di utilizzare gli strumenti del proprio smartphone in piena sicurezza grazie alla head unit del cruscotto. Poco dopo, però, questa utile funzione di VLC venne eliminata.

VLC 3.1, ovvero l’ultima versione sviluppata, ha presentato ad alcuni consumatori non poche novità che li stuzzicheranno certamente. Quella più importante è la ricomparsa del supporto ad Android Auto. Da oggi, infatti, gli utenti Android potranno sfruttare la semplice interfaccia automatica per selezionare praticamente qualsiasi file audio o video, appositamente ordinati. Questa novità permetterà ai consumatori di ascoltare la propria musica preferita alla guida grazie al proprio smartphone, ma senza incorrere in possibili distrazioni.

Le altre novità sono:

  • Supporto per i server SMBv2  e SMBv3 locali;
  • Possibilità di effettuare l’archiviazione esterna su Chromebook (disponibile dai disponivi con ChromeOS v72 e successivi);
  • La comparsa di alcune scorciatoie di avvio;
  • La possibilità di accedere ai file archiviati su dispositivi OTG;
  • Migliorato il supporto per le librerie di grandi dimensioni.

L’aggiornamento dovrebbe essere diffuso ufficialmente durante i prossimi giorni. Per tutti coloro i quali non riescono proprio ad attendere, è possibile effettuare l’iscrizione al programma beta o scaricare il file da APKMirror.

 

Fonte: Androidpolice