Samsung ci mostra i suoi due prossimi smartphone: Galaxy On Nxt e C9

onnxt

A meno di un mese dalla presentazione di Galaxy On 8 Samsung si appresta a lanciare un nuovo membro della famiglia di smartphone disponibili principalmente in India. Il prossimo 20 ottobre, come rivela un teaser lanciato da Samsung e Flipkart, il più grande portale di e-commerce indiano, sarà presentato Galaxy On Nxt.

Le due società non hanno voluto rivelare troppi dettagli sullo smartphone, limitandosi ad annunciare che utilizzerà uno chassis full metal unibody e “tutto il design di cui avete bisogno“, una frase quanto mai amletica.  Galaxy On Nxt utilizzerà inoltre una CPU octa core e la fotocamera posteriore disporrà di un flash LED, ma oltre a questo non si va con la scheda tecnica.

Per avere maggiori dettagli bisognerà dunque aspettare giovedì quando lo smartphone sarà presentato. Va sottolineato che sarà disponibile esclusivamente, anche se non sappiamo se si tratti di una esclusiva temporale, solamente da Flipkart. È probabile che, seguendo l’esempio di altri modelli della famiglia Galaxy On, anche Samsung Galaxy On Nxt arrivi sui mercati occidentali.

Venerdì 21 invece sarà la volta di Samsung Galaxy C9, fresco delle certificazioni ottenuti in Cina dal TENAA e negli Stati Uniti dalla FCC. Con un teaser pubblicato oggi, il produttore sud coreano annuncia la presentazione ufficiale del nuovo phablet, dotato di un display FullHD d 6 pollici, che si terrà il 21 ottobre. Lo smartphone dovrebbe utilizzare uno Snapdragon 652 affiancato da ben 6GB di RAM e da una batteria da 4000mAh.

c9teaser

Fonte, Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • M-Redstone

    Incredibile… la vicenda “batterigate” avrebbe abbattuto chiunque dal punto di vista finanziario e reso necessario quantomeno un “periodo di riflessione”, invece sti coreani continuano come niente fosse a sfornare nuovi smarphone unibody. Avranno almeno incrociato le dita?

    • Riccardo Ravaioli

      un’azienda che fattura più di 200miliardi di dollari credi che vada in crisi per 2miliardi fra costi diretti e indiretti (perdite in borsa ecc..)?? Ne prendono atto e cercano di recuperare..

      • M-Redstone

        Si certo… anche se si parla di un danno complessivo almeno doppio di quello che hai citato. Cmq io mi riferivo più che altro al rischio di insistere con le scocche unibody con batterie non removibili. Io reintrodurrei quelle removibili, e chi se ne frega se poi gli smartphone risultano 1 mm più spessi o senza il vetro sul retro. Purtroppo tanti guardano più alla forma che alla sostanza

        • Alessandro

          L’errore è stato nel posizionamento della batteria troppo vicina ai lati Edge molto ripidi nel note 7 che con la pressione anche minima su una batteria ioni di litio ha causato Le esplosioni. L’opinione pubblica ogni samsung da oggi esplode che persone come te pensano purtroppo è inevitabile

          • M-Redstone

            Già, questa è una delle supposizioni… ma nessuna certezza per ora. Proprio oggi è trapelata invece la notizia di una vite posizionata vicino alla batteria che allentandosi provoca un cortocircuito. Strana faccenda davvero…. nei loro lab non è mai successo, con gli S7 neppure e invece negli USA oltre 90 casi in un mese e mezzo

          • Apocalysse

            Molti di quei casi sono Fake, chi è stato contattato per rimborsi o quant’altro aveva casualmente buttato tutto (telefono / scatola) e non poteva fornire prova d’acquisto, ed alcuni erano addirittura irreperibili.

          • Andrea Mor

            io non sono un complottista ma continuo a pensare che non sia totalmente vero, fa strano che Samsung abbia problemi su UN cellulare su ben DUE versioni (compresa quella sostituita, anche se riprogettata in tempo zero).

          • Apocalysse

            Il problema è ovviamente intrinseco nel terminale, quindi POTENZIALMENTE tutti sono pericolosi, ma il punto è quanti di questi poi effettivamente lo diventano è un punto di domanda e con milioni di dispositivi in giro poteva essere un gioco pericoloso rischiare insistendo con la vendita !

        • Riccardo Ravaioli

          Samsung ha rivisto le stime più o meno di quella cifra li.. cmq non c’è correlazione fra batterie non removibili ed esplosioni..

    • Lorenzo

      Beh non che questi li hanno progettati e prodotti l’altro ieri, dubito che tutto il processo di creazione di uno smartphone prenda meno di sei mesi

Top