Mozilla Marketplace è qui

Mozilla aveva promesso di mettere presto online il suo store di applicazioni, ed eccolo arrivato. Mozilla Marketplace è il nome del negozio online di web apps organizzato dalla Mozilla Foundation, fondazione senza scopi di lucro che si occupa di gestire lo sviluppo di noti progetti come Firefox e Thunderbird. Per il momento questo negozio contiene solamente applicazioni web come giochi, mail, applicazioni per la navigazione e tanto altro da utilizzare sul proprio PC con Windows, Mac e Linux, ma presto dovrebbe espandersi anche verso lidi più prettamente mobile. Per il momento l’accesso è solo su invito e si tratta solo di una beta, ma la versione finale è molto vicina.

Il confronto più diretto è con il Chrome Web Store, che ricopre all’incirca le stesse funzioni nello stesso modo. Si sceglie l’applicazione, si clicca, ed è installata. Al momento ci sono meno di 200 applicazioni (che sono in ogni caso ben di più di quelle presenti sul Palm App Catalog al lancio di webOS!), ma visto l’interesse dimostrato dagli utenti in questo genere di prodotto anche l’interesse degli sviluppatori dovrebbe aumentare e portare nuove applicazioni.

La differenza con il Chrome Web Store è il modo in cui vengono trattate le applicazioni: il negozio di Google le tratta come parti integranti del browser o “applicazioni dell’applicazione”, mentre il Mozilla Marketplace le tratta come applicazioni native – ovvero, è possibile aprire le applicazioni dal menù Start di Windows o dare un collegamento sul desktop come un programma comune. Il paradigma delle web app adottato con Boot to Gecko è ripetuto anche in ambito desktop, e speriamo che presto il Mozilla Marketplace offra anche applicazioni mobile per Android e per gli altri sistemi operativi per smartphone e tablet.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Matteo Donatini (FB)

    anno luce è unità di misura per la lunghezza

  • Stefano Padelli (FB)

    Quindi un paio d’anni :)

  • Con un paio di anni luce di ritardo…

Top