NVIDIA porterà KAI sugli smartphone

NVIDIA-Kai

NVIDIA ha presentato non molto tempo fa KAI, un progetto che punta a portare la sua piattaforma Tegra 3 sui tablet a basso costo grazie all’impiego di componenti di qualità con un costo contenuto. Il Nexus 7 è il primo dispositivo a trarre vantaggio da tale progetto. Oltre ai tablet, però, la domanda spontanea che sorge è: è possibile applicare tale strategia anche per gli smartphone, così da avere dispositivi con una grande potenza di calcolo ed un prezzo ridotto? La risposta pare essere sì.

Secondo alcune indiscrezioni, NVIDIA sta lavorando con un OEM cinese per portare sul mercato uno smartphone Tegra 3 dal costo accessibile. Non sappiamo se si tratti di ZTE, che col suo Era ha già dimostrato l’intenzione di produrre uno smartphone con la piattaforma NVIDIA, oppure se sia un altro produttore come Huawei. Ciò che è importante, però, è che sembra che NVIDIA voglia portare KAI sugli smartphone.

ZTE aveva pianificato il lancio del suo smartphone per il terzo trimestre dell’anno, ovvero per il periodo Giugno-Settembre; ciò significa che presto potremo sapere se si tratta effettivamente del colosso cinese oppure se sia qualcun altro ad aver stretto accordi con NVIDIA. Non ci sono state più notizie sul dispositivo dopo il MWC, quindi aspettiamo novità a breve.

Non possiamo che essere contenti di questo progetto di NVIDIA che, finalmente, premia anche la fascia budget e non solamente la fascia premium. Tegra 3 è attualmente, secondo il mio parere, il miglior processore sul mercato non tanto per la sua potenza di calcolo quanto per il software che è stato sviluppato appositamente per tale piattaforma.

Voi cosa ne pensate? Acquistereste uno smartphone con Tegra 3 se il prezzo fosse sufficientemente basso?

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top