Miseria: un macabro puzzle game in bianco e nero per Android

Miseria

Nell’ultimo periodo vi abbiamo consigliato molti giochi in bianco e nero che, pur non essendo colorati, sfoggiano un’interessante grafica. Non è solo la componente visiva che riesce a conquistarci, ma anche la loro trama e il mistero che solitamente riescono a trasmettere.

La nostra game review di questa sera vuole presentarvi un altro titolo da inserire nel lungo elenco: Miseria. Il titolo è arrivato da poco tempo sul Play Store e merita decisamente il download, soprattutto se amate i giochi che richiedono un po’ di ingegno.

Gameplay

Miseria, dunque, rientra a pieno nel genere puzzle game e vi permetterà di divertirvi e, allo stesso tempo, potrebbe mettervi anche particolarmente in crisi. Incontriamo il protagonista del gioco, un riccio nero intriso di dolore. Un orrendo ragno gli ha portato via l’amore della sua vita e lui precipita nel mondo Miseria per riuscire a salvarla. Ce la farà Lurk, il riccio, a completare la pericolosa missione? Questo dipenderà dalla vostra bravura.

Il personaggio principale ha una forma sferica che agevolerà i suoi movimenti, infatti, per spostarlo non dovrete intervenire su di lui, bensì sulla ambientazione circostante. Il deprimente universo in cui vi troverete è composto da alcuni rettangoli, o linee, di colore scuro su cui il protagonista potrà rotolare.

Tappando a destra e sinistra, avrete la possibilità di inclinare nelle varie direzioni lo stage e, di conseguenza, far scivolare il riccio. L’obiettivo di Miseria è quello di raggiungere il portale d’uscita solitamente posto in un luogo lontano dalla zona di partenza.

Miseria    Miseria

Il gioco fisico non metterà a dura prova le vostre abilità solo per raggiungere il passaggio finale, rappresentato da una specie di buco nero, ma dovrete riuscire ad evitare anche infiniti pericoli. Rotolando lungo le pareti dello stage, il riccio non dovrà mai toccare alcuni elementi, come ad esempio le lame rotanti e i maligni vampiri succhiasangue che divoreranno il personaggio.

Al superamento di ogni labirinto, verrete giudicati con un punteggio che va da 1 a 3 stelle e per ottenere il massimo dovrete raggiungere il buco d’uscita nel minor tempo possibile. Inoltre, per avere più secondi a disposizione, ci sarà bisogno di conquistare, o a quanto pare schiacciare, i piccoli personaggi grigi attaccati alle varie pareti.

Il riccio non ha particolari abilità, ma nel momento del bisogno potrà drizzare i suoi aculei per rompere dei sottili muri che bloccano l’accesso al successivo corridoio in cui sarà presente il portale d’uscita.

Il puzzle game Miseria vi permette di giocare con 80 livelli, ognuno differente dal precedente e più difficile da superare.

Miseria    Miseria

Grafica e suoni

L’abbiamo detto sin dall’inizio, Miseria ci colpisce immediatamente per la sua grafica tetra. La spietatezza del mondo viene evidenziata dal layout del gioco che, infatti, appare completamente in bianco e nero.

Le particolari sfumature, ad ogni modo, renderanno lo scenario brillante e molto interessante. Inoltre, nella parte inferiore dello stage ci sarà il principale nemico del riccio: il ragno. Le sue zampe si muoveranno in attesa di prendere il personaggio che, infatti, cadrà dentro le sue grinfie non appena commetterà un errore. Allo scattare del game over, dunque, vedrete questo mostruoso antagonista.

Per un macabro puzzle game del genere non poteva mancare una pertinente colonna sonora che vi permetterà di vivere un’esperienza ancora più coinvolgente e alquanto drammatica.

Conclusione

Noi amiamo questo genere di giochi in bianco e nero che di solito non hanno solo la grafica come caratteristica vincente. Miseria non è solo un gioco da guardare, ma anche un titolo con cui divertirsi. Il download è altamente consigliato anche perché si tratta di un game completamente gratuito!

Google Play| Miseria

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Alessandro (G)

    L’ho provato ma c’e’ una cosa fastidiosa… come si esce dal gioco? il tasto back non funziona e la home te lo lascia in background.. devo chiuderlo o svuotando la history o chiudendolo dal task manager.. un po’ scomodo

Top